India..consigli?

Un lista di luoghi interessanti da fotografare, sulla base delle esperienze personali e dei desideri non ancora realizzati.

Moderatore: etrusco

Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 199
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Re: India..consigli?

Messaggioda colonial » 04/03/2017, 23:38

Al di la' dell'ironia, io in india ci sono da 4 anni per almeno 4-5 mesi all'anno;
I turisti frequentano per l'appunto luoghi turistici, dove magari la gente e' abituata a loro; mentre chi lavora spesso finisce in una qualche cittadina che di turistico non ha proprio niente;
Capita spesso che le donne anche straniere rischino violenza se non accompagnate, questo dai giornali locali, non dai nostri che prima si occupavano solo di Belen ed ora di Renzi;
Potrei citarti l'avventura di un tecnico di Cuneo in un mio cantiere nel Deccan che poco piu' di un anno fa si e' trovato in un commissariato a dover scegliere tra sborsare 500.000 rupie (allora circa 7000 euro) oppure affrontare un processo.
Il tutto sempre con molto sprezzo del pericolo...



Advertisement
Avatar utente
Tomash
guru
Messaggi: 445
Iscritto il: 21/04/2010, 22:02
Reputation:
Località: Bologna

Re: India..consigli?

Messaggioda Tomash » 05/03/2017, 6:14

Ragazzuoli, la mia esperienza riguarda il Rajasthan, lì quando mi vedevano con la macchina fotografica mi chiedevano di fotografarli.
L'India è grande, può darsi che in altri stati non sia così.
Qui alcune foto che feci



Avatar utente
Arbogast
guru
Messaggi: 365
Iscritto il: 22/01/2013, 9:55
Reputation:
Località: Campi Bisenzio

Re: India..consigli?

Messaggioda Arbogast » 05/03/2017, 8:17

Complimenti Tommaso, molto belle. La combinazione Leica R7+ Ektachrome 100sw poi...



Avatar utente
ulan_bator
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 21/09/2012, 13:19
Reputation:
Località: Provincia di Alessandria - Piata Pianüra

Re: India..consigli?

Messaggioda ulan_bator » 06/03/2017, 14:00

Sette viaggi in India nell’arco di 25 anni, dall’estremo nord (confine tibetano) al’India del sud; qualcosa mi sento di dirti (i miei modesti 2 centesimi ).

Fà però sempre la tua tara personale in base a come ti senti e intendi il viaggiare, ognuno di noi ha il suo modo; nessuno è completamente giusto, nessuno completamente sbagliato.

Ci sono stato da turista ma sempre fuori dai circuiti delle “tourtruppen”.

Ci sono tante “Indie”, alcune in fase di cambiamento rapidissimo (le città) altre che paiono addormentate da secoli (i villaggi più sperduti e non toccati dalle carovane turistiche).
Mumbai appartiene indubbiamente al primo caso. Per le fasce sociali più disperate, che campano sui marciapiedi, farsi (lasciarsi) fotografare spesso è il modo per raggranellare qualche spiccio, ma occhio a chi, in quelle fasce sociali, pratica la microdelinquenza (umanamente/socialmente comprensibili magari, ma che se ti ciulano la macchina fotografica ti giran le balle lo stesso).

E’ vero che con la diffusione del digitale dopo lo scatto ti chiedono di rivedersi ed i bambini non capiscono come mai lì dietro ci sia una finestrella con infilato un pezzo di cartone. A volte ho creato ed infilato preventivamente dei cartoncini con disegnate delle faccine in maniera infantile e ne ho approfittato per improvvisare (coi bimbi) qualche “teatrino”: qualche volta ha funzionato, qualche volta sono stato deriso (un altro modo di funzionare) altre ancora ignorato con delusione.

Una volta (quando tutti andavano a pellicola) a volte mi facevo scrivere l’indirizzo su un tacquino e poi a casa stampavo e spedivo loro le foto ma da quando c’è il digitale non capiscono più perché dopo che li hai fotografati, non si rivedono subito sul retro della fotocamera ed in più si chiede loro l’indirizzo….

Un’altra cosa che ho notato, nei luoghi invece più frequentati turisticamente anche dagli stessi indiani e specie se si viaggia in compagnia femminile, è che spesso siamo noi ad essere avvicinati per posare in fotoricordo con loro; quella diventa un’ottima occasione per ritrarre, poi, a nostra volta.

Occhio comunque nelle megalopoli, le situazioni sociali più drammatiche o più povere richiedono attenzione (una ventina d’anni fa mi avventurai da solo nel quartiere di Falkland Road (Salaam Bombay), non mi successe nulla ma non mi sentivo tranquillo, magari pregiudizi, oggi non ci andrei più… Non ho avuto problemi, anche qualche anno dopo, e mi sentivo più sereno invece nella zona del cosiddetto “mercato dei ladri” (Chor Bazar), nonostante le allerte sui borseggiatori.

Spesso si trovano ragazzini oppure autisti di riscio’ e motocarrozzette che si offrono come “guide”, in genere per portarti poi a fare shopping in qualche bottega con loro “convenzionata” dove tu, se compri, paghi un po’ di più la merce e loro poi passano a riscuotere la “provvigione”. Esserne consapevole ed accettarlo può essere un sistema per girare accompagnato (e quindi meno esposto), mettendo subito in chiaro dove si vuole andare prima dello shopping.

In ogni caso buon viaggio e buoni scatti! :) :ympeace:


Se il tempo è denaro..... il denaro non è tempo. Il sistema non è reversibile! [-x

Advertisement
Avatar utente
zzmike76
fotografo
Messaggi: 83
Iscritto il: 13/01/2017, 22:59
Reputation:

Re: India..consigli?

Messaggioda zzmike76 » 06/03/2017, 17:37

Tomash ha scritto:Ragazzuoli, la mia esperienza riguarda il Rajasthan, lì quando mi vedevano con la macchina fotografica mi chiedevano di fotografarli.
L'India è grande, può darsi che in altri stati non sia così.
Qui alcune foto che feci


che belle foto! mannaggia mi fermerei qualche giorno da turista se solo avessi il tempo..



Avatar utente
zzmike76
fotografo
Messaggi: 83
Iscritto il: 13/01/2017, 22:59
Reputation:

Re: India..consigli?

Messaggioda zzmike76 » 06/03/2017, 17:42

grazie a tutti per i consigli , spero di avere un po di tempo la sera per visitare la città (avete qualche suggerimento x Mumbai?)..ho deciso per la Minox che ingombra poco e (almeno x me) dà grandi soddisfazioni..come pellicole Ektar e Trix (tirate a 800) sono ok? Ho parecchie Tmax in frigo 100 ma vorrei scattare qualcosa di sera..

Michele



Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 266
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: India..consigli?

Messaggioda Zenit photosniper » 08/03/2017, 14:58

Sull'affidabilità della minox se ne sentono tante.
Dalla mia posso portarti l'esperienza della mia famiglia: la minox GT fu acquistata nuova da mio padre in Germania nel 1987/1988 e per oltre 20 anni è stata la macchina fotografica di famiglia. L'ho ripresa di recente, mai un guasto in tutti questi anni.
A questa ho qualche anno fa aggiunto una ML, con la quale avrò scattato una cinquantina di rullini senza nessun problema (ed ancora non ho cambiato la batteria).
A questi fortunati episodi se ne aggiungono altri due negativi: una minox EL del 76 ed una GL mai usata mi si sono incantate dopo pochi scatti.

Grazie a questa guida sono riuscito sempre a ripararle e farle continuare a funzionare; la mia idea è che il famoso problema dell'otturatore delicato sia quasi sempre facilmente riparabile in pochi minuti.

https://www.flickr.com/groups/[email protected] ... 937954151/ buona lettura :)

vorrei scattare qualcosa di sera
Il vero problema di questa macchina: difficile indovinare l'esposizione la sera e dipende dal modello hai un tempo di apertura massimo che va da 30sec (GT o EL con esposizione ISO 50) ad un secondo (modelli ML MB e serie speciali).



luca01
fotografo
Messaggi: 76
Iscritto il: 02/05/2019, 12:54
Reputation:
Località: genova
Contatta:

Re: India..consigli?

Messaggioda luca01 » 15/05/2019, 19:31

ho realizzato nel 2006 un libro su incarico della Pastorale Missionaria del Vaticano in india lungo un viaggio che mi ha portato da Calcutta a Jaisalmer ai confini con il Pakistan e poi in Nepal qui https://info723695.wixsite.com/lucaforn ... bro-cuba-1
a fronte di quanto alcuni hanno scritto:
1 - gli indiani NON amano essere fotografati
2 - i vari santoni vogliono essere pagati
4 - se fotografi militari o poliziotti rischi molto
5 - a Varanasi riesci a fotografare le cremazioni sul Gange ma per farlo devi stare abbastanza vicino e le persone che hai attorno non sono molto piacevoli
3 - all'interno delle strutture delle Suore della Misericordia di Calcutta dove ho passato un giorno tra morti e moribondi se ti vedono fotografare senza avere il permesso ti sequestrano la macchina che ti viene restituita a fine della tua visita. Se cadi in acqua nel gange come minimo ti becchi la peste e quindi se giri in barchetta meno ti muovi meglio è
4 - fotografare i poveri e mendicanti è se uno non ha un incarico specifico una prassi abominevole fatta da chi va per turismo e si crtede Salgado e poi nelle penose proiezioni serali a poarenti ed amici assieme alle foto del resort con piscina inserisca qualche misera foto di persone indigenti per mostrarsi contrito del dolore ( alla fine della serata comunque pasticcini e cocacola per tutti)
5 - ad Orcha ho fotografato in una stazione e ferroviaria un ragazzo morto sulla banchina e sono stato fermato da un poliziotto che brandiva uno scudiscio .... non me la sono passata bene per fortuna avevo la tessera da fotografo
la cosa più divertente ... una sera nel mio albergo c'era un sontuosissimo matrimonio stile Bollywood ... vado a curiosare con al collo 3 macchine 2 nikon digitali ed una Leica M6 con il gilet dei NPS .. i fotografi ufficiali armati con mi pare una F100 e qualche rullino si sono fatti fa parte ed hanno voluto che le fotografie le facessi io dopo avermi presentato ai parenti dello sposo ... mi sono divertito da matti ... giravo con i miei 2 assistenti li mettevo in posa e mangiavo di tutto ...alla fine mi hanno regalato una statua di onice ... le fotografie su file gliele ho spedite al mio ritorno dopo mi è arrivata una lettera di ringraziamento.

Questa era la situazione 13 anni fa ... ora non so ... Dopo il Mynmar è stato il posto dove forse ho avuto più problemi pratici oltre a quelli etici che sono propri del fotografare certe situazioni

se vuoi portarti a casa qualche scatto armati una una Leica digitale con un 24 o 35 ed usa l'iperfocale non con una D5 con un obiettivo grosso come una zucca ... se con una analogica ti metti ad armeggiare con tempi e diaframmi esposimetri cazzi e mazzi sei perso

qui https://info723695.wixsite.com/lucaforno/slideshow un breve slideshow del reportage





  • Advertisement

Torna a “Luoghi da fotografare”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti