Indice di contrasto

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
marco66
esperto
Messaggi: 207
Iscritto il: 25/05/2013, 13:13
Reputation:

Indice di contrasto

Messaggioda marco66 » 08/05/2014, 17:08

L'indice di contrasto e' un numero adimensionale e' indica la pendenza della curva nel tratto idelmente rettilineo , in pratica il seno dell'angolo che forma
con la base.
E' corretto o no ? :-?



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9121
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Indice di contrasto

Messaggioda chromemax » 08/05/2014, 17:35

No, non è corretto, la tua definizione è il gamma ed è la tangente dell'angolo che si forma con la base.
Il gamma non è adatto a rappresentare una misura di contrasto nella fotografia pittorialista (ma ad esempio viene usato nelle pellicole per arti grafiche) perché in questa fotografia il piede della curva caratteristica entra a far parte della scala tonale e il gamma non ne tiene in considerazione; ci si è trovati quindi nella condizione in cui due pellicole pur avendo lo stesso gamma avevano contrasti diversi.
Per ovviare a ciò sono stati sviluppati altri sistemi, tra cui il gradiente medio e l'Indice di Contrasto ed entrambi prendono in considerazione la pendenza di una retta che unisce due punti sulla curva caratteristica rappresentativi di un intervallo di esposizione tipico di una scena fotografica in cui le ombre sono ben piazzate sul piede. Sostanzialmente il gradiente e l'IC differiscono nella definizione di questi due punti e quindi, per uno stesso contrasto, possono avere valori differenti.
Il metodo di calcolo dell'IC che io conosco si fa per costruzione sul grafico della curva caratteristica ed è piuttosto tedioso.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti