Info Mamiya 7

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
fzernike
esperto
Messaggi: 256
Iscritto il: 27/03/2012, 10:02
Reputation:
Località: roma

Re: Info Mamiya 7

Messaggioda fzernike » 13/11/2012, 9:50

Conosco Paolo seppur virtualmente da 2 anni su altro forum e confermo che è una persona correttissima,competente e mai banale.Si basa sulla SUA esperienza per quello che ho avuto modo di vedere e leggere,per questo modestamente invito alla calma,non v'è ragione di travisare o scaldarsi.E' stato un fraintendimento senza dubbio :ymhug:

Paolo io sono renmazuoh sul rolleiforum :)


Zeiss Ikon Stuttgart
1948-1971
No substitute

Advertisement
Avatar utente
DanieleLucarelli
guru
Messaggi: 1152
Iscritto il: 12/08/2010, 16:56
Reputation:
Località: Livorno
Contatta:

Re: Info Mamiya 7

Messaggioda DanieleLucarelli » 13/11/2012, 12:25

Silverprint ha scritto:Non ci dovrebbe mai "scaldare" parlando di attrezzi...

Comunque qualche affermazione m'ha lasciato perplesso, gusti personali a parte, s'intende.

Una tra tutte:
DanieleLucarelli ha scritto:Io, sulla stampa finale, riesco molto più facilmente a vedere le differenze tra ottiche diverse che riconoscere pellicole diverse (figuriamoci trattamenti diversi). Forse dell'intera catena, escludendo la dimensione del negativo, l'ottica da ripresa, è l'elemento più caratterizzante...

Personalmente quel che ritengo maggiormente caratterizzante (oltre ad eventuali effetti marcati sulle stampe tipo viraggi e/o intonazioni) è la scelta di esposizione e contrasto del negativo (cioè il tempo di sviluppo), poi della stampa, poi l'eventuale utilizzo di rivelatori dalle caratteristiche "decise"... le ottiche da ripresa si fan notare prima solo se hanno forte personalità cioè difetti, più o meno ricercati (amati). Questo non significa che ottiche diverse non siano distinguibili all'occhio esperto, ma appunto bisogna averci l'occhio (ne conosco pochi che l'hanno) per non dire che saper distinguere cosa in una catena dia un particolare effetto o caratterizzazione è ancora più difficile e di persone in grado di raccapezzarcisi ne conosco davvero pochissime...


Hai ragione ma mi riferivo al periodo della mia vita affetto da "testite", in questi periodi prendevo la stessa pellicola, facevo la stessa foto 36volte, tagliavo la pellicola a spezzoni e la sviluppavo per ottenere lo stesso indice di contrasto (circa) ma con rivelatori diversi per vedere qual'era meglio; oppure scattavo con ottiche diverse la stessa scena con la stessa pellicola, ecc.

Effettivamente differenze di esposizione/contrasto sono individuabili da tutti ma partivo fissando questi parametri e non consideravo viraggi/intonazioni/carte spiccatamente diverse (tono caldo, camoscio, opache, ecc.), inoltre la riconoscibilità dell'ottica la mettevo all'interno delle 2 grandi scelte tecnico/estetiche sulla correzione dell'aberrazione sferica volta a caratterizzare la definizione piuttosto che la morbidezza dello sfocato.

Comunque hai ragione, inutile scaldarsi per l'attrezzatura.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Info Mamiya 7

Messaggioda Silverprint » 13/11/2012, 12:40

:)

Appunto...
Che tribolo far prove abbastanza attendibili e ridurre le variabili! :-o ;)


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti