inquinamento chimici e carte

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
walter59
fotografo
Messaggi: 35
Iscritto il: 20/11/2017, 19:25
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda walter59 » 26/11/2017, 12:12

In tema riciclaggio o simili
mi sono più volte chiesto cosa fare dei rullini 35mm e dei rocchetti 120 usati , in passato li ho semplicemente buttati nel sacco "viola" ma da un po di tempo per "affetto" li conservo non sapendo decidermi sul da farsi.
Magari possono servire a qualche cosa?


"oggi i colori della fotografia sono coloracci. Il bianco e nero sono, ad ogni modo, due bei colori… per non dire del grigio, che è un colore bellissimo."
GBG

Advertisement
Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2185
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda ammazzafotoni » 26/11/2017, 13:32

walter59 ha scritto:In tema riciclaggio o simili
mi sono più volte chiesto cosa fare dei rullini 35mm e dei rocchetti 120 usati , in passato li ho semplicemente buttati nel sacco "viola" ma da un po di tempo per "affetto" li conservo non sapendo decidermi sul da farsi.
Magari possono servire a qualche cosa?
Mi accodo! : )
Ho ormai una collezione di rocchetti 120, per scopi ancora a me ignoti...



Avatar utente
UNGERECHT70
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 12/09/2013, 21:57
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda UNGERECHT70 » 01/05/2018, 9:27

Ho conosciuto una "cazzutissima" signora che ha voluto approfondire la questione. Ex fotografa, ora usa la fotografia a pellicola per suoi scopi commerciali e artistici. Oltre ad essere ferma sostenitrice del metodo chimico è un'ambientalista radicale ed ha trovato chi le risolve l'etico problema. Paga una sorta di tesserino annuo di euro 60 (se non ricordo male) e ovviamente un tot per litro per lo smaltimento. Non mi sembra di ricordare che il costo fosse spropositato e ovviamente certi liquidi si può fare a meno di smaltirli (arresto per esempio) Io riporto la ditta che se ne occupa con la speranza che ancora faccia il servizio per i privati e che non abbia innalzato i costi per lo smaltimento. Spero di essere stato d'aiuto
Ecoeridania.it



Jakakka84
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 28/12/2018, 23:35
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda Jakakka84 » 04/01/2019, 13:25

Il mio farmacista, laureato in chimica, propone di mettere i rifiuti nel bidone per i medicinali. Mi è sembrata un ottima idea ! Voi che ne pensate?



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5365
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda -Sandro- » 04/01/2019, 13:31

Che se ti becca il farmacista che gestisce il bidone dei medicinali, ti fa un mazzo così. E' un uso improprio.
Se poi il tuo farmacista accetta che nel bidone ci vadano anche rifiuti non pertinenti, fatti suoi.



Jakakka84
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 28/12/2018, 23:35
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda Jakakka84 » 04/01/2019, 16:04

Allora mi toccherà usare solo il suo bidone, la sua teoria è che non c’è differenza in quanto sono comunque prodotti chimici.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5365
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda -Sandro- » 04/01/2019, 16:14

Mi sembra una generalizzazione eccessiva.

I rifiuti sono normati scrupolosamente.
AMSA (che gestisce i rifiuti nel milanese) dichiara che è possibile smaltire i rifiuti dei chimici direttamente presso la ricicleria/Piattaforma Ecologica del proprio comune, previa etichettatura con la chiara dicitura CER 09, per la precisione:

09 01 01* soluzioni di sviluppo e soluzioni attivanti a base acquosa
09 01 02* soluzioni di sviluppo per lastre offset a base acquosa
09 01 03* soluzioni di sviluppo a base di solventi
09 01 04* soluzioni di fissaggio
09 01 05* soluzioni di lavaggio e di lavaggio del fissatore
09 01 06* rifiuti contenenti argento prodotti dal trattamento in loco di rifiuti fotografici

(da una discussione FB odierna).

Lo dico sempre, per esperienza personale, che lo smaltimento dei rifiuti in italia è una jungla sterminata di incompetenza e favoritismi.



Jakakka84
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 28/12/2018, 23:35
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda Jakakka84 » 04/01/2019, 16:26

:-? Potrei metterli nel bidone attaccando sulla bottiglia tale dicitura ? Sarebbe pur sempre meglio che svuotarli nel lavandino .. purtroppo qui non esistono isole ecologiche attrezzate a tale scopo e affibiare il costo all’industria farmaceutica non mi sembrava cosi male neanche a livello morale... ma forse dovrei arrendermi e cercare di usare solo prodotti ecologici di cui il mercato sembra essere sempre più pieno !



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5365
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda -Sandro- » 04/01/2019, 16:28

Non voglio smontarti, ma nei prodotti "ecologici" ci sono ingredienti secondari che di ecologico non hanno niente. In effetti affibbiare l'onere alle cause farmaceutiche non è una cattiva idea. Mollagli tutto visto che te lo permette.



Jakakka84
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 28/12/2018, 23:35
Reputation:

Re: inquinamento chimici e carte

Messaggioda Jakakka84 » 04/01/2019, 16:41

Grazie per la sincerità , mi sono comunque smontato tantissimo :D ! Comunque finchè non troverò una soluzione più idonea e legalmente correttà utilizzerò la tecnica da lui consigliata 8-x !
Grazie ancora per le delucidazioni Sandro





  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti