kodak ci lascia....?

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: kodak ci lascia....?

Messaggio da franny71 »

matrobriva ha scritto:Forse stiamo andando un pò OT per quanto riguarda la storia della produzione della pellicola... bisognerebbe aprire un nuovo topic, l'argomento è interessante...

Tornando all'argomento Kodak, secondo me Kodak avrebbe dovuto investire in tutti i tipi di supporti, a quest'ora sarebbe messa molto meglio...
Innanzitutto, doveva tenere coi denti Verbatim: in questo modo avrebbe avuto un grande mercato in floppy, CD, DVD e schede di memoria.
Poi, doveva spingere di più la vendita delle loro ottime VHS e vendere anche cassette audio... forse gli sarebbe bastato per evitare la bancarotta.

Tuttavia, vorrei farvi notare che la Kodak continua a vendere e produrre pellicole e, soprattutto, la pellicola NON È MORTA dato che, nonostante case come Ferrania, Agfa e Kodak non se la passino troppo bene, ancora la Ilford continua ad avere un buon fatturato (ma la scelta è limitata al BN) e la Fuji continua a produrre pellicole.
sono d'accordo, ma il mercato kodak se lo è creato pubblicizzando in maniera molto forte la facilità nell'utilizzo dei suoi prodotti.
negli ultimi 10 anni non ho visto pubblicità in tal senso, anzi, mi ricordo che l'ultima fu "ciripiripì kodak"
anche su giornali e riviste non l'ho vista particolarmente attiva, tanto meno sul web.
credo di non dire un'eresia affermando che la pubblicità è l'anima del commercio, quindi una partecipazione maggiore ad eventi, patrocinature di concorsi etc, secondo il mio modestissimo parere non avrebbero fatto poi così danno.
prendi un ragazzo di 20 anni e chiedigli di kodak...
invece, quelli della mia età (oddio, sono così vecchio???) hanno vissuto la cosa in maniera differente.
ecco, questo intervento riguardante l'immagine di un'azienda come kodak, credo sia abbastanza in topic, oltre che essere il mio pensiero.
i mezzi kodak li aveva, e credo li abbia tuttora per risalire la china, ed il mio augurio è che possa fare ciò che in fuji è stato fatto.
perchè ce lo meritiamo.


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: kodak ci lascia....?

Messaggio da luca 1970 »

Non posso che quotare Franny 71 (che è pure più giovane di me e quindi mi ha implicitamente dato del vecchio... e questa non la digerisco ;) ) inoltre faccio una domanda che circolava anni fa, ed a cui allora ci si dava una risposta (che ovvimente è divarsa da quella che si darebbe oggi... ma conil senno del poi) ovvero: "Se Kodak producesse Floppy e CD a suo marchio e costassero 10£ in più di quelli economici (per i più giovani 10£=0,005€) chi li comprerebbe visto che i colori Kodak su stampe fotografiche si vedono, ma sulla riproduzione di file o musica non te ne accorgi nemmeno?" dico solo per completezza la risposta che davano tutti gli studenti di allora "Io no, tento floppy e poi CD di qualità si vedono o al momento della masterizzazione, e si buttano subito, o dopo anni, quindi meglio il risparmio", con ciò credo che la casa gilla abbia fatto bene a continuare a fare ciò che sapeva fare bene (anche se io preferivo Agfa) e non lanciarsi nel mondo dell'elettronica, probabilmente oggi ha bisogno di una ristrutturazione, ma non è ancora morta, se avesse intrapreso la guerra contro i mostri dell'elettronica avremmo probabilmente già perso la possibilità di scatare foto su pellicola Kodak e stamparle sulla sua carta.

Il tutto ovvimente AMMP, Lu.
"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
no digit
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 24/01/2012, 0:47
Reputation:

Re: kodak ci lascia....?

Messaggio da no digit »

nonostante mi sia avvicinato solo da poco al mondo della fotografia, questa notizia mi ha molto rattristato...


sarà perché sono cresciuto in un mondo dove di digitale neanche si parlava, sarà perché ricordo ancora bene il famoso slogan pubblicitario, sarà perché i rullini che giravano in casa erano tutti di questo marchio, sarà per mille altri motivi a me sconosciuti...ma quando penso alla fotografia penso a kodak e vederla oggi sull'orlo del fallimento, come detto, mi rattrista non poco :( !

Go head kodak!!!

Avatar utente
37°Fotogramma
guru
Messaggi: 319
Iscritto il: 19/12/2011, 20:58
Reputation:
Località: NAPOLI Campania

Re: kodak ci lascia....?

Messaggio da 37°Fotogramma »

Salve a tutti, per tranquillizzare gli animi vi invio un "respiro di sollievo".
Una lettera personale che mi ha inviato la Kodak che vi chiarirà di non aver timori.
BUONE FOTO a Tutti!
Allegati
Comunicato.Kodak.chapter11.pdf
(171.75 KiB) Scaricato 140 volte
Il Futuro?...Logico è Analogico!

Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 286
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: kodak ci lascia....?

Messaggio da Zenit photosniper »

Il passaggio logico per il ragazzo non appassionato di fotografia o per chi è specializzato esclusivamente nel digitale è semplice: Kodak = Rullino / Rullino = Tecnologia obsoleta non più in commercio.
Il rullino non entra più nella vita del non appassionato; nei negozi non viene pubblicizzato e se si trova è quasi sempre nell'angolino più buio, pubblicità a riguardo non ne sento da anni (anzi, poiché ho solo 26 anni a dirla tutta non le ricordo affatto), promozioni o cartelloni a riguardo nemmeno l'ombra.

Tra ragazzi oramai fa figo avere la reflex ultimo modello con il 18-55 Kit usato poi per fotografare cibo, selfie foto ai palazzi con il flash ecc... Per le loro pretese andrebbe bene una qualunque buona compatta, ma la reflex fa figo... e di ragazzi che vanno alle feste con macchine a rullino/polaroid se ne trovano pochi (sempre di più a dire il vero ma ancora troppo pochi per sensibilizzare il pubblico e far capire che questo mondo ancora esiste).

I figli, si sa, seguono le orme dei padri... e per il consumatore di massa (pubblico che proprio qualche anno fa garantiva gran fatturato alla kodak) il passaggio al digitale è stata una vera e propria manna dal cielo! Qualità superba per i suoi standard (bassi), facile archiviazione e possibilità immediata di visualizzazione. Logico che chi vede il proprio padre smettere di colpo e accantonare la propria attrezzatura in una soffitta sarà portato a pensare che tale tecnologia non esiste più oppure è semplicemente obsoleta.
D'altro canto i primi ragazzi a tornare all'analogico sono proprio quelli che avevano da piccoli condiviso tale passione con il proprio padre... Dalle prime volte in camera oscura ai ricordi della macchina analogica usata ed ora a loro finalmente disponibile; ma quel pubblico era già allora una cerchia di fotoamatori più esigenti notevolmente più ristretta rispetto al pubblico di massa (e a loro volta non tutte le passioni dei padri si trasmettono ai figli).

Ulteriore problema a mio avviso: Dal punto di vista della pubblicità il mondo analogico è morto da anni... se molti miei amici hanno ripreso il rullino è stato perché hanno visto me farlo, sono stati con me in camera oscura, hanno visto i risultati ecc... Ma se non fosse per le nostre conversazioni, per internet, per forum come questo, Ilford per loro sarebbe ancora solo un modo di chiamare le auto, non certo dei rullini...

E purtroppo credetemi non vedo una grande inversione verso tale tendenza... Tale mondo è contrario alle logiche di marketing, una volta una fotocamera durava decenni, ora fa molto comodo passare l'idea che ogni tot. anni (diciamo 4 per convenienza ma basta anche meno) la propria tecnologia è diventata irrimediabilmente obsoleta, così il consumatore spende di più e il costruttore guadagna di più. Hai una macchina da soli 10Mpx? Improvvisamente non puoi più fare foto, devi comprarti quella da 20 mpx per esprimerti bene! (salvo poi lasciare lo stesso obiettivo Kit e non percepire netti miglioramenti).

A mio avviso l'unico rimedio è sensibilizzare il pubblico, i giovani, fargli capire che si tratta di una tecnologia diversa e non alternativa (analogico e digitale, come iPod e vinili possono benissimo coesistere insieme), poi se cominceranno con un Hasselblad o con una Lomo poco importa... l'importante è che si avvicinino, sbaglino, imparino dagli errori e decidino dopo come specializzarsi.
Piano piano qualcosa si smuove, ma è ancora troppo poco.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi