"Lassa Perde...."

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
persirex
esperto
Messaggi: 191
Iscritto il: 21/10/2011, 13:08
Reputation:
Località: Perugia

"Lassa Perde...."

Messaggioda persirex » 02/02/2017, 23:28

Mi imbatto per caso in questo articolo, non so se lo avevate già letto...e sinceramente rimango abbastanza sbigottito dalle affermazioni fatte... @-)

http://www.nadir.it/ob-fot_grande/GRAND ... o-oggi.htm

Diciamo che le conclusioni a cui si arriva mi sembrano "inadeguate"...
Cosa ne pensate voi?



Advertisement
Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda pollospiedo » 02/02/2017, 23:38

Beh mi stupisce non poco una presa di posizione cosi netta da un cultore del banco... Resto di sasso!

Inviato dal mio ZP952 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
F994
esperto
Messaggi: 183
Iscritto il: 05/03/2016, 2:39
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda F994 » 03/02/2017, 1:11

"Lo so che questo farà storcere il naso ai nostalgici..."

Che brutto ed errato termine. Già lì ha perso di credibilità.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11065
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda Silverprint » 03/02/2017, 6:29

Trovo quell'articolo assai poco condivisibile.
Secondo lui converrebbe usare una Dsrl con ottiche TS? Oppure una professionale a corpi mobili con dorso intercambiabile che costa quanto un appartamento? In pratica suggerisce di lavorare più scomodamente spendendo molto di più e spendendolo in materiale di rapida svalutazione...
Chi usa grande formato professionalmente è tra quei fotografi a cui conviene, se gli occorrono file, scansionare i negativi.
Chi lo usa per proprio piacere lo usa proprio perché gli piace.
Insomma secondo me è un articolo privo di senso.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Marco68
fotografo
Messaggi: 52
Iscritto il: 13/01/2017, 23:42
Reputation:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda Marco68 » 03/02/2017, 7:21

Fare della fotografia still life professionalmente, ossia riprendere tutto il giorno oggetti di ogni tipo per la pubblicità su riviste o su cataloghi richiede sicuramente un' attrezzatura che ti permetta di essere veloce ed efficente, di poter vedere il tuo lavoro a monitor il prima possibile e di presentare un' anteprima del prodotto velocemente. Se devi confrontarti con tempi clienti e tipografie, un sistema digitale è quanto di meglio si possa avere. Il costo è ininfluente, si ammortizza. Se ho una fabbrica che deve produrre 1000 tavoli di legno al giorno, avrò un personale e del macchinario adeguato alle esigenze di quel numero, ma io sono un artigiano, e lavoro per il cliente più esigente del mondo: me stesso. E fino a quando ci saranno in vendita plug inn per photoshop che simulano la grana di una pellicola fotografica non avrò dubbi: analogico. (Devo scappare a lavoro). Saluti

Inviato dal mio SM-T530 utilizzando Tapatalk
Ultima modifica di Marco68 il 03/02/2017, 7:21, modificato 3 volte in totale.



Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 919
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda fabriziog » 03/02/2017, 7:32

Praticamente tutta l'argomentazione si basa su mega pixel e linee per millimetro. Invece di andare avanti si è ancora impantanati con i soliti discorsi tecnici da Fotoclub...
Che tristezza



Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 164
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda pollospiedo » 03/02/2017, 7:46

Più che altro mi stupisce come una persona attenta ed anche competente come lui (da quello che ho imparato leggendolo) possa affrontare un simile discorso con una tale superficialità... Ovvero facendo un parallelismo gf-digitale assolutamente "maccheronico" sulla definizione arriva a conclusioni che meriterebbero analisi molto più serie ed approfondite.

Giusta la considerazione sul piacere di usare un sistema analogico che possa anche essere meno performante.
Giusta la considerazione sull'ormai qualità indiscussa del digitale che sempre evolvendosi.

Ma una conclusione cosi da lui me la sarei aspettata molto più argomentata... Non perche non creda alle conclusioni e non perche sono un cieco difensore di una tesi... Solo mi piace capire e soprattutto essere argomentato. Non che con un discorso vago e veramente maccheronico sui megapixel o sulle linee/ml si possa arrivare a dire "lassa perde"...


Inviato dal mio ZP952 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Matteo Virili
guru
Messaggi: 440
Iscritto il: 08/05/2014, 16:04
Reputation:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda Matteo Virili » 03/02/2017, 8:46

Condivido in toto quanto scritto nell'articolo e non mancano articoli di altre testate autorevoli come Luminous Landscape che mettono direttamente e seriamente a confronto medio formato digitale e grande formato a pellicola, alla fine della lettura dei quali il "lassamo perde" in effetti scappa. Ma allora perché non lasciamo perdere? Perché scattare in pellicola CI PIACE DI PIÙ. Non tutti hanno a che fare con committenti che mettono eccessivamente fretta e molti di noi qui fotografano solo per diletto, quindi perché mai passare al digitale se non ci serve e non ci dà lo stesso gusto?



Avatar utente
durstm850
guru
Messaggi: 444
Iscritto il: 12/10/2011, 17:27
Reputation:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda durstm850 » 03/02/2017, 9:01

Bo! Poi le vorrei vedere ste stampe fatte con medioformato digitale da 50 100 mp. Non ho mai avuto il piacere. Ho ben presente pero le stampe da 13x18.... :-o



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4750
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: "Lassa Perde...."

Messaggioda -Sandro- » 03/02/2017, 9:10

E' diventato vecchio, e girare col banco in spalla gli dura fatica. Dovrà pur giustificare la débacle in qualche modo. Che si tenesse pure la sua amata diesseerrelle da cinquanta megapizze.

Edit: anni fa (molti) lessi un suo raccontino dove narrava di come avesse deciso insieme alla moglie di andare a fare le foto ad un albero particolarmente fotogenico, ma situato in un luogo impervio. Descrisse minuziosamente tutti i lunghi preparativi sin dal giorno prima, credo, e poi anche la fatica di arrivare fin lassù. Ma arrivati sul posto si guardarono attoniti: non c'era la foto. E tornarono indietro.

Le persone che invecchiando si arrendono agli agi mi fanno un po' pena; forse a 55 anni non sono abbastanza vecchio, ma io al contrario cerco sempre nuove sfide; il giorno che non avrò più le forze non so cosa farò, ma sicuramente resterò coerente con me stesso.





  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti