Lavaggio stampe Archival

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10062
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da chromemax »

La durata del fissaggio è riportata sui datasheet, comunque dato che i fissaggi si somigliano un po' tutti, le indicazioni fornita dalla Ilford per il Rapid Fixer possono essere estese ad altri fissaggi rapidi simili a meno che non sia riportato diverasamente nei rispettivi foglietti.
Usando la procedura Ilford Archivial, il fix rapido va diluito 1+4, con un tempo di fissaggio non superiore ai 60-90 secondi. La durata della soluzione di lavoro è di 6 mesi, lo sfruttamento di 10 fogli 20x25/litro, che può essere estesa a 20 fogli /litro nel caso le richieste archivial non siano stringenti, fino ad arrivare a 40 fogli/litro nel caso di stampe il cui scopo non è quello di durare nel tempo (ma si parla sempre di qualche anno).
L'HCA per la natura delle sostanze di cui è composto, non dura molto, 24h in bacinella, una settimana in bottiglia chiusa, 3 mesi nel caso si faccia una soluzione concentrata stock.
Cambiare il fissaggio ad ogni stampa è molto sicuro ma forse un po' troppo precauzionale :)



Avatar utente
Emalt81
esperto
Messaggi: 168
Iscritto il: 14/03/2016, 18:58
Reputation:
Località: Vasto

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da Emalt81 »

Ok,
anche il wash aid posso usarlo per lavarci una decina di fogli giusto?
Se le cose fossero cosi rispetto alla politenata devo aggiungere il costo superiore della carta e l' HCA (del quale mi pare di capire che non se ne può fare a meno)

Con una stampa o due a settimana starei sulle 7/8€ Per foto 18x24 e 5/6 per le 13x18
Tocca selezionare ancora meglio gli scatti :-? Perchè mi pare di capire che ne vale la pena

Avatar utente
Emalt81
esperto
Messaggi: 168
Iscritto il: 14/03/2016, 18:58
Reputation:
Località: Vasto

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da Emalt81 »

Ma quindi quando parlate di fix fresco per la baritata non intendete usarlo one shot?
Col metodo ilford posso lavare in h2o corrente dentro una vaschetta Se faccio attenzione a far defluire bene l'acqua?

Avatar utente
SamueleB
fotografo
Messaggi: 88
Iscritto il: 15/07/2016, 11:42
Reputation:

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da SamueleB »

chromemax ha scritto:L'HCA per la natura delle sostanze di cui è composto, non dura molto, 24h in bacinella, una settimana in bottiglia chiusa, 3 mesi nel caso si faccia una soluzione concentrata stock.
Faccio riferimento alla soluzione concentrata che si dovrebbe conservare integra per "solo" 3 mesi.

Per quale motivo non si conserva più a lungo e quali sono le sostanze che si deteriorano?
Se non erro il componente principale dell' HCA e il sodio solfito che è lui stesso un conservante (ed è quello che ha la funzione di accelerare il lavaggio).

Non contesto quanto dici, ma mi sembra una incongruenza che un conservante non si conservi :))

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10062
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da chromemax »

Emalt81 ha scritto:Ok,
anche il wash aid posso usarlo per lavarci una decina di fogli giusto?
Se le cose fossero cosi rispetto alla politenata devo aggiungere il costo superiore della carta e l' HCA (del quale mi pare di capire che non se ne può fare a meno)

Con una stampa o due a settimana starei sulle 7/8€ Per foto 18x24 e 5/6 per le 13x18
Tocca selezionare ancora meglio gli scatti :-? Perchè mi pare di capire che ne vale la pena
Si può fare benissimo a meno dell'HCA. Ti invito a rileggerti l'ultima parte del mio intervento all'inzio di questo thread; la conservazione è un fattore soggettivo.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10062
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da chromemax »

Emalt81 ha scritto:Ma quindi quando parlate di fix fresco per la baritata non intendete usarlo one shot?
Col metodo ilford posso lavare in h2o corrente dentro una vaschetta Se faccio attenzione a far defluire bene l'acqua?
e rileggi bene il thread vedi che è stata risposta anche a questa domanda; il lavaggio più efficiente, sia come efficacaia che come risparmio, è una serie di cambi d'acqua ogni 5' (a parte i primi), senza bisogno di usare acqua corrente che se non fatta fluire come deve, non lava affatto bene (basta fare un prova con qualche goccia d'inchiosto senza stampa e vedere i flussi).

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10062
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da chromemax »

SamueleB ha scritto:
chromemax ha scritto:L'HCA per la natura delle sostanze di cui è composto, non dura molto, 24h in bacinella, una settimana in bottiglia chiusa, 3 mesi nel caso si faccia una soluzione concentrata stock.
Faccio riferimento alla soluzione concentrata che si dovrebbe conservare integra per "solo" 3 mesi.

Per quale motivo non si conserva più a lungo e quali sono le sostanze che si deteriorano?
Se non erro il componente principale dell' HCA e il sodio solfito che è lui stesso un conservante (ed è quello che ha la funzione di accelerare il lavaggio).

Non contesto quanto dici, ma mi sembra una incongruenza che un conservante non si conservi :))
Una guardia del corpo non sta lì a "conservare" se stessa ma qualcun'altro :D
Il solfito di sodio si usa come conservante, e non solo in fotografia, perché ha una spiccata "simpatia" per l'ossigeno, al quale si lega meglio e più velocemente (quindi prima) degli altri composti ai quali è aggiunto come conservante, preservando questi ultimi dall'oddisazione.
Una soluzione di solo solfito di sodio ben presto si decompone in solfato se lasciata all'aria; la controprova è che si mette una soluzione di HCA in una bottiglia di pet leggera (tipo quella dell'acqua minerale) parzialmente piena e chiusa ermeticamente, dopo qualche tempo si trova la bottiglia schiacciata (btw accade lo stesso schicciamento anche con gli sviluppi... e la degradazione del solfito in solfato crea pure qualche problema agli sviluppi a base di idrochinone, ma questa è un'altra storia)

Avatar utente
SamueleB
fotografo
Messaggi: 88
Iscritto il: 15/07/2016, 11:42
Reputation:

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da SamueleB »

chromemax ha scritto: Una guardia del corpo non sta lì a "conservare" se stessa ma qualcun'altro :D
La cosa ha una sua logica e la questione (grazie a te) mi è ora più chiara.

Il mio problema è che utilizzando il Kodak HCA mi viene fuori un litro di soluzione concentrata da diluire per l'uso 1+4: la soluzione di lavoro la getto dopo l'uso ma il concentrato mi sta li a volte per diversi mesi...quasi sempre più dei canonici 3.
Gettarlo dopo 3 mesi mi scoccia (ed è uno spreco) quindi mi chiedevo se - ad esempio - è a tua conoscenza che preparandolo con acqua bollita dura un po di più.

In alternativa dovrei prepararmelo da dolo - da qualche parte dovrei avere/trovare la formula - e fare ogni volta solo la quantità che mi serve.

Che ne dici? :-h

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 10062
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da chromemax »

SamueleB ha scritto:
chromemax ha scritto: Una guardia del corpo non sta lì a "conservare" se stessa ma qualcun'altro :D
La cosa ha una sua logica e la questione (grazie a te) mi è ora più chiara.

Il mio problema è che utilizzando il Kodak HCA mi viene fuori un litro di soluzione concentrata da diluire per l'uso 1+4: la soluzione di lavoro la getto dopo l'uso ma il concentrato mi sta li a volte per diversi mesi...quasi sempre più dei canonici 3.
Gettarlo dopo 3 mesi mi scoccia (ed è uno spreco) quindi mi chiedevo se - ad esempio - è a tua conoscenza che preparandolo con acqua bollita dura un po di più.

In alternativa dovrei prepararmelo da dolo - da qualche parte dovrei avere/trovare la formula - e fare ogni volta solo la quantità che mi serve.

Che ne dici? :-h
Purtroppo non c'è un qualcosa che ci indichi se l'HCA funziona oppure no, lo si scopre solo dopo tanto tempo :( In genere i datasheet sono conservativi e forse usando acqua bollita e recipienti impermeabili all'aria (vetro) la soluzione potrebbe durare di più, ma non c'è modo di saperlo.
Io me lo faccio da solo (1g di citrato di sodio, 1g di EDTA tetra, 5g metabisolfiro di sodio e 20g di solfito di sodio, 1 litro d'acqua); mi preparo le polveri prepesate per una decina di dosi da 1 litro conservate nei contenitori delle pellicole (meta e solfito separati dagli anti-calcio) che sciolgo alla bisogna prima di cominciare a stampare e alla fine butto tutto.

Avatar utente
SamueleB
fotografo
Messaggi: 88
Iscritto il: 15/07/2016, 11:42
Reputation:

Re: Lavaggio stampe Archival

Messaggio da SamueleB »

chromemax ha scritto: Io me lo faccio da solo (1g di citrato di sodio, 1g di EDTA tetra, 5g metabisolfiro di sodio e 20g di solfito di sodio, 1 litro d'acqua); mi preparo le polveri prepesate per una decina di dosi da 1 litro conservate nei contenitori delle pellicole (meta e solfito separati dagli anti-calcio) che sciolgo alla bisogna prima di cominciare a stampare e alla fine butto tutto.

Grazie della formula.
Vado a memoria ma mi sembra abbastanza simile a quella che avevo letto ma vista la tua disponibilità proverò appena possibile questa.

Tanto per essere chiari: in un contenitore metti il metabisolfito e il solfito e in un altro il citrato e lo EDTA e li riunisci solo al momento di scioglierli in acqua.

So che il metabisolfito di sodio si conserva per poco tempo, usi una qualche precauzione per lo stoccaggio o più semplicemente lo compri fresco più spesso? E' solo una mia fisima?

Se non erro la funzione del metabisolfito è quella di leggero acidificante per la conservazione. Visto che il prodotto/bagno è usa e getta non si potrebbe omettere? Ci vorrebbe un "valido" fotochimico :wall:

Grazie di tutto

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi