Leica: è una buona idea?

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8492
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda chromemax » 09/01/2017, 15:02

Elmar Lang ha scritto:Sinceramente, non ho mai avuto problemi di messa a fuoco con il telemetro, né mi sentii costretto a "fare forcella" attorno al punto di messa a fuoco. Semplicemente, decido dove vada la messa a fuoco, focheggio, inquadro e scatto. Semplice, mi pare.

Non so se intendiamo la stessa cosa col termine "fare forcella"; io intendo che riesco a mettere a fuoco con una singola rotazione della ghiera di messa a fuoco, senza cioè superare il punto di fuoco e girare la ghiera dalla parte opposta con aggiustamenti successivi in avanti e indietro al punto di fuoco perfetto. L'esempio che porti dello stigmometro è esattamente il problema di cui parlavo a riguardo del telemetro. Con una reflex si mette a fuoco il soggetto sul vetro smerigliato anche se questo è al limite del campo inquadrato, con il telemetro no, l'area "attiva" della maf è solo al centro del fotogramma. Personalmente uso solo la parte smerigliata per mettere a fuoco, microprismi e stigmometri mi danno solo fastidio.

Elmar Lang ha scritto:Mi spiace ripetermi, ma sinceramente non capisco tutta quest'improvvisa acrimonia verso quello che forse è divenuto il migliore sistema fotografico a telemetro (Leica)

Non è acrimonia, ma sono veramente convinto che si esagera e si è esagerato al limite della cattiva informazione quando si parla di Leica; non è un problema dire che il Summicron 35 è uno dei migliori obbiettivi mai fatti per il piccolo formato, ma scrivere o dire che trasporta l'immagine su una dimensione inarrivabile a qualsiasi altro vetro e una cosa non vera e detta pure in maniera subdola e manipolatoria. Ci tengo a questo forum e faccio quanto di meglio per tenere alto il livello di oggettività e veridicità. Su quello che si legge qui si prendono indirizzi e decisioni di acquisto che possono essere anche rilevanti e rispetto alle quali, almeno io personalmente, ne sento la responsabilità.



Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda Elmar Lang » 09/01/2017, 16:11

Certo, giudizi sulla plasticità, tridimensionalità, trapassi dei piani, scala tonale, "incisione" ed altre amenità che si dicono sulle ottiche fotografiche, così come quel che si dice in merito alle fotocamere sulle quali le dette ottiche vanno montate, sono in gran parte -appunto- giudizi personali o resi propri, grazie al ragionamento.

Poi, qui siamo (credo) tutti maggiorenni e presumibilmente responsabili delle nostre azioni.

Tra le tante preoccupazioni che costellano la nostra vita quotidiana, credo che aggiungere pure quella di sentirsi responsabili delle decisioni di acquisto di chi frequenta questo Forum, sia un po' esagerato.

Io sono uno tra coloro che affermano che anche una Kiev ben calibrata e dotata di uno Jupiter-8 sia in grado di eseguire -tecnicamente- ottime foto, così come per il medio formato, sostengo che una Pentacon Six revisionata e dotata delle sue ottiche Zeiss Jena, possa svolgere ottimamente il suo lavoro.

Detto questo, e senza abbandonarmi a lirismi, ma basandomi su dati pratici, direi che tecnicamente, una fotocamera Leica-M sia un apparecchio costruito in maniera assolutamente al di sopra della media e dotato di ottiche tra le migliori mai realizzate.

Il mercato dell'usato, consente di acquisire con relativo sacrificio (e qui sta la responsabilità individuale, ripeto individuale), un ottimo corredo col quale eseguire scatti le cui qualità artistiche e formali dipenderanno dalle capacità del fotografo.

Poi, gli influenzabili, son sempre esistiti e sempre esisteranno, senza dover sentire alcuna responsabilità relativamente a presunte ruìne delle altrui vite...
Ultima modifica di Elmar Lang il 09/01/2017, 21:25, modificato 2 volte in totale.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1755
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda NikMik » 09/01/2017, 16:12

durstm850 ha scritto:Credo comunque che superato o non superato (il telemetro), sia molto soggettivo il feeling verso tale sistema. Io per esempio tutti sti problemi di messa a fuoco nol li ho ne con la mamiya 7 ne con l'M6.


Io concordo.
Penso che con una macchina a telemetro (come la M3 o M4) si possano fare fotografie in modo un po' diverso che con le reflex, e una macchina di quel tipo (ma anche una Canoet, o una Konica Auto S2, per dire) viene in aiuto in situazioni che richiedano silenzio (interni di musei, teatri, o anche in certe occasioni all'aperto). Forse ci sono alcune situazioni in cui una F2, splendida ma rumorosa, non può fare quello che fa una M3 o una Canonet.
Inoltre, almeno io che ci vedo pochino, col telemetro sono molto rapido a mettere a fuoco in luce scarsa, più che con ula reflex OM. Personalmente mi ci trovo benissimo. Si tratta di una questione molto personale, secondo me.

(P.S. Mamiya 7 e Leica M6... un corredo quasi perfetto (anche se per varie ragioni non ce l'ho! :) L'unico appunto che farei all'M6 è il fatto (da me verificato personalmente provandola) che il telemetro si abbaglia con facilità in certe situazioni di luce. L'M3 non lo fa.)



Avatar utente
karlo
guru
Messaggi: 465
Iscritto il: 08/06/2013, 19:44
Reputation:

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda karlo » 09/01/2017, 18:15

chromemax ha scritto:
Elmar Lang ha scritto:Sinceramente, non ho mai avuto problemi di messa a fuoco con il telemetro, né mi sentii costretto a "fare forcella" attorno al punto di messa a fuoco. Semplicemente, decido dove vada la messa a fuoco, focheggio, inquadro e scatto. Semplice, mi pare.

Non so se intendiamo la stessa cosa col termine "fare forcella"; io intendo che riesco a mettere a fuoco con una singola rotazione della ghiera di messa a fuoco, senza cioè superare il punto di fuoco e girare la ghiera dalla parte opposta con aggiustamenti successivi in avanti e indietro al punto di fuoco perfetto. L'esempio che porti dello stigmometro è esattamente il problema di cui parlavo a riguardo del telemetro. Con una reflex si mette a fuoco il soggetto sul vetro smerigliato anche se questo è al limite del campo inquadrato, con il telemetro no, l'area "attiva" della maf è solo al centro del fotogramma. Personalmente uso solo la parte smerigliata per mettere a fuoco, microprismi e stigmometri mi danno solo fastidio.

Elmar Lang ha scritto:Mi spiace ripetermi, ma sinceramente non capisco tutta quest'improvvisa acrimonia verso quello che forse è divenuto il migliore sistema fotografico a telemetro (Leica)

Non è acrimonia, ma sono veramente convinto che si esagera e si è esagerato al limite della cattiva informazione quando si parla di Leica; non è un problema dire che il Summicron 35 è uno dei migliori obbiettivi mai fatti per il piccolo formato, ma scrivere o dire che trasporta l'immagine su una dimensione inarrivabile a qualsiasi altro vetro e una cosa non vera e detta pure in maniera subdola e manipolatoria. Ci tengo a questo forum e faccio quanto di meglio per tenere alto il livello di oggettività e veridicità. Su quello che si legge qui si prendono indirizzi e decisioni di acquisto che possono essere anche rilevanti e rispetto alle quali, almeno io personalmente, ne sento la responsabilità.








Ad una mostra di Cito vi erano delle bellissime stampe, un noto venditore milanese disse all'autore che era presente: "si , queste le ha fatte con la Leica" e ricordo ancora la sua faccia quando Cito rispose di averle fatte con la Nikon.......
Secondo me il fotoamatore deve anche giocare con i propri gingilli meccanici e la Laica si presta propio bene......



Advertisement
Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 622
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda emmeffepi » 09/01/2017, 18:32

Lasciando da parte la mitologia per cui le foto belle si fanno solo con le Leica, il punto è che queste sono macchine che fanno della semplicità costruttiva e relativa affidabilità il loro punto di forza. A questo si aggiunga il fatto che quando furono immesse in commercio le M non è che ci fosse tanta alternativa sul mercato in termini di compattezza, semplicità e affidabilità. Altra cosa che "alimentava il mito" è stato il prezzo sempre nettamente superiore al mercato e, me lo si consenta, una certa "esclusività" per alcuni, ma per tanti uno vero strumento di produzione di reddito (i fotoamatori erano pochi e, a parte quelli "esclusivi" difficilmente potevano affrontarne la spesa).
Ciò detto le buone foto si fanno con le Leica M, le Contax G, le macchinette usa e getta del fustino...basta solo dimenticarsi di cosa si ha in mano e pensare alla fotografia...cosa che però vedo, con un certo disappunto, latitare abbastanza...

McLuhan disse che "il medium è il messaggio", io non concordo affatto quando parlo di fotografia, però tante (troppe) discussioni non fanno che dargli ragione...


Massimiliano

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8492
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda chromemax » 09/01/2017, 19:19

emmeffepi ha scritto:McLuhan disse che "il medium è il messaggio", io non concordo affatto quando parlo di fotografia, però tante (troppe) discussioni non fanno che dargli ragione...

:)) :)) Al povero fotoamatore che fa foto banalotte (che sono io!) non resta che trovar piacere a parlare di macchinette :)



Avatar utente
durstm850
guru
Messaggi: 490
Iscritto il: 12/10/2011, 17:27
Reputation:

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda durstm850 » 09/01/2017, 20:17

NikMik ha scritto: L'unico appunto che farei all'M6 è il fatto (da me verificato personalmente provandola) che il telemetro si abbaglia con facilità in certe situazioni di luce. L'M3 non lo fa.)

Confermo! Anche il telemetro della mia m6 ne soffre. credo sia il risultato di una costruzione con qualche componente in meno rispetto alle mitiche m3 e 4. Dimagrimento fatto per abbassare i costi dei corpi macchina mi pare di aver letto.



Avatar utente
MatteoB
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 01/01/2017, 23:32
Reputation:
Contatta:

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda MatteoB » 09/01/2017, 21:08

Secondo me il punto forte delle varie M è la compattezza e l'affidabilità.
Anche se superata tecnologicamente resta una mula da tiro, che mi sta in un borsello a tracolla 17x20x6, con rullini, portafogli ecc..



Avatar utente
Frank
guru
Messaggi: 896
Iscritto il: 30/10/2012, 9:49
Reputation:
Località: Dublin
Contatta:

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda Frank » 09/01/2017, 22:00

Queste Leica hanno un design degli anni cinquanta, un mattoncino con gli angoli arrotondati, =)) =)) bruttina per i miei gusti ,e' scomoda quando si carica la pellicola, d'estate se non metti il tappo rischi che il sole bruci le tendine. Non sai mai con precisione cosa stai inquadrando o come uscirà la profondità di campo nella foto . Costa parecchio e devi fare attenzione che te la rubano.

"Sono silenziose e potete usarle al teatro"! ma quante fotografie dovete fare a teatro nella vostra vita? e comunque la mia Olympus OM2 non e' che sia molto più rumorosa. Esistono tantissime fotocamere che hanno la funzione "quite mode" e se avete problemi a mettere a fuoco compratevi una fotocamera autofucus invece di comprarvi una Leica con mirino superluminoso.

Tutti le vogliono, =p~ =p~ .Saranno pure eccellenti meccanicamente ed otticamente ma come già detto non fanno foto migliori di una nikon FM2 o di una Olympus om con i rispettivi obbiettivi fissi,per non parlare dell confronto con macchine medio formato. A me queste Leica sembrano piu' oggetti del desiderio che attrezzi per fare foto ;)


Frank _ Dublin

Avatar utente
durstm850
guru
Messaggi: 490
Iscritto il: 12/10/2011, 17:27
Reputation:

Re: Leica: è una buona idea?

Messaggioda durstm850 » 10/01/2017, 8:13

Tutto vero! Soprattutto per caricare la pellicola. Ma diamine uno sportello posteriore come tutti no? :-\ Le tendine pero' a me non sono mai bruciate, e ne scatto di rullini con l'M6, a vagonate....mai sentito di sto problema. Per il rumore ci scatto in chiesa spesso e non si sente nemmeno se vo vicino al microfono del prete sull'altare, ma e' un falso problema questo del rumore. Infatti nessuno fa caso nemmeno alle reflex che scattano a mitragliatrice.
Sta di fatto che quando esco con la M6 o telemetro in genere mi diverto un sacco, con la reflex (35mm o medioformato) un po meno. E' tutto soggettivo come dicevo prima.





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: emag e 2 ospiti