Leica iiic tendina rossa

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 647
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia

Leica iiic tendina rossa

Messaggioda areabis » 20/04/2017, 19:35

Oggi ho conosciuto una signora molto gentile che mi ha fatto vedere le sue macchine e mi ha prestato questa bellissima leica .... me la vorrebbe vendere e sembrava più interessata a che la prendesse una persona che la amasse che al prezzo che potrebbe realizzare .... mi sono un po' informato ma mi sembra di aver capito che nn bisognerebbe scattarci (la macchine e la tendina sono innperfette condizioni ) pena il deterioramento della tendina ..... voi cosa ne dite? Io nn riesco ad avere una macchina e a nn usarla .... che valore potrebbe avere? Sembrerebbe sincronizzata.
Allegati
IMG_9543.JPG
IMG_9539.JPG
IMG_9537.JPG


Stefano da Cervia

la passione tinge con i propri colori ciò che tocca ...

https://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Advertisement
vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: Leica iiic tendina rossa

Messaggioda vngncl61 II° » 20/04/2017, 22:08

Si tratta di una fotocamera piuttosto rara, risale al periodo del secondo conflitto mondiale, la tendina rossa è seta per paracadute, fu utilizzata perché scarseggiava il tessuto normalmente usato. Molti esemplari alla fine del conflitto ebbero la tendina sostituita, anche dalla casa madre, al fine di evitare infiltrazioni di luce, la seta per paracadute non è il massimo. Se la tendina è integra nulla vieta l'uso della fotocamera.
La fotocamera è stata modificata, non dalla Leitz, con l'aggiunta del sincro flash, con presa PC, ciò ne fa scendere, di parecchio, il valore venale.


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 647
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia

Re: Leica iiic tendina rossa

Messaggioda areabis » 21/04/2017, 8:18

Ciao, grazie per le info dettagliate .... rimettere a posto la modifica fatta è impossibile? (Io nn uso mai il flash).
Dal momento che vorrei comprarla.... me ne sono già innamorato .... quanto posso offrire alla signora? Nn vorrei tirare pacchi ma anche fare un buon affare. Oggi ci carico un rullo .... i tempi sembrano buoni.
Mi hanno detto che la tendina si scolla e viene fuori un collante nero. La
Signora mi ha rassicurato di aver usato veramente poco la macchina .


Stefano da Cervia

la passione tinge con i propri colori ciò che tocca ...

https://www.flickr.com/photos/[email protected]/

vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: Leica iiic tendina rossa

Messaggioda vngncl61 II° » 21/04/2017, 9:58

Una IIIc tendina rossa, in condizioni come quella in oggetto, è valutata dagli 800 € in su, solo corpo, la modifica ne abbassa il valore, molti collezionisti nemmeno prendono in considerazioni esemplari modificati non dalla casa madre.
Per riportarla alle condizioni originali, bisogna procurarsi una IIIC "liscia", con il rivestimento in vulcanite in ottime condizioni e procedere alla sostituzione delle casse. Rivestirla con i materiali che si trovano online, tipo quelli di asahi camera, non funziona, la vulcanite originale è completamente diversa.
Le tendine sono costituite da strati di seta tenuti insieme da un collante nero, con l'uso intensivo lo strato esterno rosso si lacera e mostra la colla.
Personalmente, se fossi interessato all'uso di una Leica a vite, mi orienterei su modelli più comuni, e più moderni, una IIIF la si trova a metà prezzo di una IIIC red curtain, e meccanicamente è migliore.
Le tendina rossa vanno benissimo per le vetrine.


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2571
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Leica iiic tendina rossa

Messaggioda Elmar Lang » 21/04/2017, 11:00

Salve,

qualche anno fa, a Trento acquistai una grande scatola con ricordi di guerra di un ufficiale osservatore aereo, piena di riprese del deserto dell'Africa Settentrionale, da Tripoli alla Depressione di el-Qattara, ecc. Assieme, anche la sua Leica IIIc con tendina rossa (corpo n. 366532), che questo coraggioso ufficiale -sopravvissuto al conflitto- utilizzò per tutta la vita e fece "aggiornare" da Leitz nel modello IIIf, ma senza autoscatto. A quanto pare, la casa di Wetzlar conservò la tendina fatta con questo particolare tessuto.

La macchina funziona ancora quasi perfettamente, con solo una certa imprecisione nei tempi lenti (fu revisionata alla fine degli anni '70). Mancato il suo proprietario, gli eredi si sono velocemente sbarazzati dello scatolone con le foto ed i ricordi, Leica compresa, che sono lieto di aver acquistato in blocco dal rigattiere trentino che aveva raccolto il tutto, prima che ogni cosa si sparpagliasse tra i vari collezionisti, "decontestualizzandosi".

Non mi pare che la "tendina rossa" fosse fatta con seta da paracadute: tale tessuto è più spesso di quello utilizzato per le tendine da otturatore, cui va pure aggiunta la gommatura. A tale proposito, rimanderei allo studio sulla IIIc, che P.P. Ghisetti ha proposto su Wetzlar-Historica: http://www.wetzlar-historica-italia.it/IIIc.html .

Se la tendina non è secca e screpolata, non vedo perché la fotocamera che ti è stata offerta non debba essere usata: decidi tu in base alla tua coscienza, cosa offrire alla signora e di sicuro troverete un punto di incontro.

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: emag e 6 ospiti