Libri Ansel Adams in rete

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11600
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Libri Ansel Adams in rete

Messaggioda Silverprint » 05/12/2012, 17:40

In Italia non mancano certo le eccellenze, non volevo dir questo.

Quello che mi rattrista è che finiscano per essere eccezioni, arti tramandate a bottega di pochi per pochi e suscettibili di essere facilmente perdute. È una modalità di trasmissione del sapere che per noi è tradizione, ma che io ritengo, appunto, soggetta a correre grandi rischi.
Il fatto che le tecniche tipografiche altrove si insegnino all'università forse non produce più eccellenze, ma di sicuro contribuisce a rendere solida e trasmissibile una cultura, oltre ad alzare la media... (ma è un altro discorso). Mi rattrista questa incuria delle istituzioni che lasciano ogni iniziativa alla buona volontà (ma più spesso ad una tenacia irrazionale) dei singoli, anche in settori che tanto lustro hanno dato alla nostra storia.

Per il mio librino ho fatto molto e molto ho ottenuto, ma si poteva far meglio trovando un bravo operatore specializzato nei programmi di separazione del BN, io non ho proprio trovato persone che sapessero di cosa parlavo... mentre nei "credits" dei libri americani chi fa le separazioni trova il suo posticino d'onore insieme a quello dei programmi usati.

Alla fine ho trovato chi ha sviluppato in proprio un sistema di retinatura stocastico davvero eccellente 1000dpi (invisibile), mi hanno fatto scansioni a tamburo delle stampe (30x60...) molto, molto buone, ma sulle separazioni ho avuto qualche problema perché hanno adattato il normale programma usato per il colore e quindi in fase di regolazione dell'inchiostratura su una magnifica Heidelberg siamo dovuti intervenire riducendo abbastanza il nero. Alla fine è venuto piuttosto bene, anzi di ottimo livello, ma quel cincinnino di dinamica persa negli scuri un pochino mi scoccia! :))
La tri-cromia è venuta bene, abbiamo con pazienza mischiato i colori per dare il giusto tono ad ogni inchiostro (qualche migliaio di fogli...) la vernice è quasi sempre ben a registro, la rilegatura a filo è molto buona. Insomma quasi niente di cui lamentarsi, ma il livello attuale consente qualcosina in più.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
andreab
esperto
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/09/2012, 22:23
Reputation:

Re: Libri Ansel Adams in rete

Messaggioda andreab » 05/12/2012, 18:15

chromemax ha scritto:Ci sono le biblioteche per fare quello che dici.
Prova ad entrare in una libreria, a prenderti 3-4 libri e alla cassa dire "scusa, me li porto a casa una settimana e gli do un'occhiata, poi se mi piacciono passo e te lipago" e vedi cosa ti rispondono.


Mi spiego per evitare fraintendimenti:
entro, mi siedo, sfoglio tanti libri, ne scelgo qualcuno o nessuno; quando esco mi salutano e ringraziano.
Entro nel sito del museo van gogh e lo visito on-line: poi mi viene voglia e vado a vederlo.

Se pincopallino scarica un file fotoscopiazzato di un libro di Ansel Adams (!) si leva la voglia di comprarlo o se la fa venire?

Le altre sparate (specialmente quelle sull'open source) mi sono sembrate veramente fuori tema (e gia' il tema era OT).

Cordialmente, Andrea



Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Libri Ansel Adams in rete

Messaggioda mjrndr » 05/12/2012, 21:25

Siamo brutte persone, non c'è niente da fare :D

Nicola, ti raccomando di stare attento: a una certa età è semplice confondere la magnesia con il magnesio... Presta molta attenzione a non confondere le medicine :D


Andrea



Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Libri Ansel Adams in rete

Messaggioda mjrndr » 05/12/2012, 22:00

Se quel pollo-coniglio-opossum tua moglie te l'ha infilato nel ... Allora la magnesia serve come digestivo.
In tutti gli altri casi è un comune purgante.

Certo che se mi confondi pure il digestivo col purgante la situazione è grave! :D


Andrea



Advertisement
Avatar utente
mjrndr
guru
Messaggi: 1261
Iscritto il: 21/06/2012, 10:19
Reputation:
Località: Bergamo

Re: Libri Ansel Adams in rete

Messaggioda mjrndr » 05/12/2012, 22:28

Non scambiare il viagra con qualche altra purga...


Andrea





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: emag e 0 ospiti