Luce disomogenea

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Nicola C.
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 28/02/2015, 15:03
Reputation:

Luce disomogenea

Messaggioda Nicola C. » 20/04/2017, 19:30

Ho assaggiato un po' l'area illuminata del fotogramma sotto l'ingranditore col densitometro; ho notato che in alcuni punti ci sono buchi e picchi di luminosità di circa un sesto di stop. Credo sia il filamento. Il fenomeno diminuisce chiudendo il diaframma. È normale uno scarto simile? Mi pare un po' esagerato, ma la lampadina è nuova...

Nicola


Nicola

Advertisement
effegi61
esperto
Messaggi: 253
Iscritto il: 12/05/2014, 8:48
Reputation:
Località: FVG

Re: Luce disomogenea

Messaggioda effegi61 » 20/04/2017, 21:37

1/6 di stop sinceramente mi sembra già difficile da misurare, complimenti per l'esposimetro! A lampada perfettamente centrata, tra il centro e i 4 angoli con ottimi condensatori si va dall mezzo stop ai 3/4 di stop se be ricordo, tra l'altro anche i migliori obiettivi da ripresa hanno una caduta da 1/4 a 1/2 stop ai bordi, il tutto si compensa! (circa)
Fabio


Fabio
_________________________________________________________________
"Pagheremo il prezzo che sara' necessario"

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5548
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Luce disomogenea

Messaggioda -Sandro- » 20/04/2017, 21:38

Che lampada è? Per caso una Dr. Fischer?



Avatar utente
Nicola C.
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 28/02/2015, 15:03
Reputation:

Re: Luce disomogenea

Messaggioda Nicola C. » 20/04/2017, 21:56

Sì, Sandro. Dr. Fischer.

Fabio, io parlo della zona centrale. La lampada l'ho centrata bene. Gli angoli perdono un pochino. Ho vetri buoni comunque... per diminuire il problema ora ho messo una mezza calotta riflettente subito dietro la lampada, sparge meglio la luce del filamento rimandandola dentro la lampada (almeno pare!)


Nicola

Advertisement
effegi61
esperto
Messaggi: 253
Iscritto il: 12/05/2014, 8:48
Reputation:
Località: FVG

Re: Luce disomogenea

Messaggioda effegi61 » 20/04/2017, 22:19

In passato ho avuto anch'io un problema con le fisher, ma di tutt'altra natura, semplicemente a parità di potenza (150 W.) rispetto a quella che mi si era bruciata dovevo aprire di circa 3 stop per avere la stessa luce. Tanto era il problema che non mi soffermai a misurare l'uniformità, comunque non sarei stato in grado e non lo sarei tuttora di discriminare una differenza di 1/6 di stop. Semplicemente scrissi all'importatore il quale mi spiegò che un lotto di lampade era difettoso a causa di una errata miscelazione degli ossidi che creavano l'opalescenza all'interno del bulbo. Mi spedirono a gratis una lampadina nuova che funzionò egregiamente. Ma è storia vecchia almeno 3/4 anni fa forse più....Circa la tua soluzione ci ho provato anche io per avere più uniformità, ( carta stagnola ecc.) ma poi ripensandoci, sono tornato indietro, infatti secondo me non hai fatto (abbiamo fatto) altro che "avvicinare" la resa di un sistema a condensatori a quella di un sistema a luce diffusa, se ci pensi esistono dei sistemi a luce puntiforme che funzionano con un principio esattamente opposto, cioè la sorgente arriva da un punto il più piccolo possibile invece che da "infiniti punti" con pro e contro; perdonatemi le approssimazioni, spero si capisca.


Fabio
_________________________________________________________________
"Pagheremo il prezzo che sara' necessario"

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5548
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Luce disomogenea

Messaggioda -Sandro- » 20/04/2017, 22:27

Le Dr. FIscher hanno dato problemi di uniformità anche a me, tanto che non le uso più e mi tengo stretta la mia scorta di photocrescenta (quelle vere).

Comunque effettivamente un sesto di stop è trascurabile anche per me, meno forse i buchi, verifica in stampa.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9118
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Luce disomogenea

Messaggioda chromemax » 20/04/2017, 23:32

Una verifica veloce ed efficace è quella di fare una stampa senza negativo regolando l'esposizione per un grigio chiaro ed usare la gradazione di contrasto più dura, se c'è qualche magagna si vede subito, punti di polvere sui condensatori compresi se il diaframma è abbastanza chiuso :)



Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2983
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Luce disomogenea

Messaggioda Pacher » 21/04/2017, 9:05

Le Dr Fischer è già un miracolo se si accendono..Le mie hanno avuto vita breve, non più di una sessione di stampa, neanche completa... X(



Avatar utente
Nicola C.
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 28/02/2015, 15:03
Reputation:

Re: Luce disomogenea

Messaggioda Nicola C. » 21/04/2017, 9:13

Grazie a tutti, ho capito l'antifona.. :)


Nicola

Avatar utente
alessiostm
esperto
Messaggi: 253
Iscritto il: 21/03/2013, 12:41
Reputation:
Località: Padova

Re: Luce disomogenea

Messaggioda alessiostm » 21/04/2017, 14:25

capitato anche a me, prendi in mano la Dr. Fischer e guardala in controluce davanti ad un'altra fonte luminosa... si intravede il filamento. Sulle Philips no... evidentemente il trattamento opalino delle Dr.Fischer non è di spessore adeguato.





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite