Ma ne vale veramente la pena..

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
Attilio Canella
guru
Messaggi: 589
Iscritto il: 02/03/2012, 23:16
Reputation:
Località: Milano

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da Attilio Canella »

Pacher amico mio....non ci sono differenze.......quelli che dicono di vedere ...mahh !!!!!!!! so che per giudicare ci sono molti fattori da tener conto ..sopra tutto la fase di trattamento di sviluppo ...tipo di sviluppo precisione ad OK...per vedere bisognerebbe trattare due negativi con lo stesso trattamento stessi parametri..nello stesso momento e insieme ...e sotto l'ingranditore stesso tempo stesso grado di contrasto e con lo stesso tipo di
sviluppo... non vedrebbero niente.... i Planar hanno sempre lo stesso schema ottico.. dunque !!..ai miei tempi in via Bramante qui a MI in uno studio fotografico di moda cera un professionista che conoscevo, che aveva l'hasselblad...ma scattava con la ,2,8 f Rollei come la tua in diapositiva differenze non ne vedeva(((( per che l'hai venduta....matto))) e non dirmi che anche tu sei uno di quelli che a un ingrandimento di 40x vai ha vedere quante righe per centimetro quadro leggi----hahahahahaha
Ciao :)



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5240
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da impressionando »

Eh.... Attilio.... come ti invidio ;;)
PS: il Planar non hanno tutti lo stesso schema ottico ;)

Il fatto Pacher è che (almeno per ciò che mi riguarda) al di là delle differenze oggettive o soggettive che siano, il fine ultimo è il divertimento e l'appagamento dell'uso.
Il paragone dell'Hasselblad con la Rolleiflex non è corretto perchè stai parlando di ottiche molto simili ma di apparecchi assolutamente diversi e complementari..... spesso l'Hasselblad non può scattare dove scatta una Rolleiflex e spesso il sistema Hasselblad non può essere sostituito dai tanti compromessi Rolleiflex. E' come paragonare una Z4 con un RangeRover. Poi credimi che pure tu vedresti subito le differenze tra due diapositive scattate dai due apparecchi e ancor di più potresti pesare le differenze stra i vari sistemi.
Poi naturalmente si passano periodi in cui ci si autoconvince che ciò che si sta facendo è la cosa migliore e questo contribuisce alla felicità interiore ma....
...se un giorno tu volessi stampare un Ingrandimento (lettera maiuscola) fatto con il 35mm ti accorgeresti dei compromessi a cui ti sei sottomesso. Le foto di famiglia non si stampano oltre il 18x24?.... Forse non le stampi a desso ma quando ti verrà voglia di stamparle grandi (e ti verrà) non potrai farlo come vorresti. Le foto di famiglia sono quelle che tra qualche anno rivedrai con piacere..... che ristamperai grandi.... che ti chiederanno tra anni. Le foto strafighe che scatti con il bilancino e il misurino tra qualche anno le passerai con indifferenza.
Ho passato pure io tutto l'anno scorso ad usare più o meno solo 35mm.... ne avevo voglia.... mi piaceva prendere con me la R8 o la R6 con i loro splendidi vetri..... ma anche la OM2 con la sua splendida portabilità ora sto stampando quella roba e stampandola sono tornato con i piedi per terra.
Insomma Pacher in verità proprio non riesco ad assimilare il tuo concetto con gli argomenti che hai esposto.
...poi se mi si dice che le foto si fanno anche col buco..... ok, è il solito argomento trito e ritrito che fa uscire sempre le stesse prese di posizione e divide sempre nei medesimi schieramenti.

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2996
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da Pacher »

Attilio Canella ha scritto:e non dirmi che anche tu sei uno di quelli che a un ingrandimento di 40x
NO :D pero come dicevo prima leggendo il fantaweb uno s'immagina chissà cosa e alla fine….

Avatar utente
Attilio Canella
guru
Messaggi: 589
Iscritto il: 02/03/2012, 23:16
Reputation:
Località: Milano

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da Attilio Canella »

Impressionando...mah io sapevo così così ho sempre letto.. poi se hanno fatto qualche miglioria, non lo sapevo sto invecchiando comunque grazie ..PS per che mi invidi ?? con la foto sto fermo da parecchio.....ciao

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2996
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da Pacher »

impressionando ha scritto: ...poi se mi si dice che le foto si fanno anche col buco..... ok, è il solito argomento trito e ritrito che fa uscire sempre le stesse prese di posizione e divide sempre nei medesimi schieramenti.
è propio li che non vorrei la conversazione finisse…
per fartela breve dopo tre anni di stampe con Hasselblad e 80mm non ho notato differenze sostanziali con il Planar della Rolleiflex, non dico che sono identici ma solo che i miei occhi non le vedono. Tutto qua e alla fine non è che me ne freghi piu di tanto..quello che ho capito e che avevo già capito da un po', è che è meglio passar il tempo a succhiare ghiaccioli piuttosto che notti insonni sul fantaweb in cerca della lente/macchinetta/ricetta magica...

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9889
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da chromemax »

Pacher ha scritto:..quello che ho capito e che avevo già capito da un po', è che è meglio passar il tempo a succhiare ghiaccioli piuttosto che notti insonni sul fantaweb in cerca della lente/macchinetta/ricetta magica...
E' ora che ti prendi una Holga (sul serio)

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5240
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da impressionando »

Beh, si.
La ricetta magica è sempre sbagliato cercarla..... te la devi fare.
...e se le tue aspettative in questo momento non vanno in quella direzione è giusto che trovi soddisfazione in altri lidi..... buco compreso. (-|

Avatar utente
ooxarr
guru
Messaggi: 326
Iscritto il: 16/02/2013, 21:49
Reputation:

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da ooxarr »

Pacher ha scritto:
impressionando ha scritto: ...poi se mi si dice che le foto si fanno anche col buco..... ok, è il solito argomento trito e ritrito che fa uscire sempre le stesse prese di posizione e divide sempre nei medesimi schieramenti.
è propio li che non vorrei la conversazione finisse…
per fartela breve dopo tre anni di stampe con Hasselblad e 80mm non ho notato differenze sostanziali con il Planar della Rolleiflex, non dico che sono identici ma solo che i miei occhi non le vedono. Tutto qua e alla fine non è che me ne freghi piu di tanto..quello che ho capito e che avevo già capito da un po', è che è meglio passar il tempo a succhiare ghiaccioli piuttosto che notti insonni sul fantaweb in cerca della lente/macchinetta/ricetta magica...
io, in 15 anni che fotografo in analogico penso di non avere mai fatto un test di confronto valido, inteso con cavalletto, cavetto, stesse condizioni di luce e sviluppo.
mi misi con il digitale a fare qualche prova con risultati abbastanza sorprendenti.

quindi ben vengano le discussioni tecniche, sempre utile imparare qualcosa. ma i miei pochi denari li spendo in rullini.

Avatar utente
Pacher
superstar
Messaggi: 2996
Iscritto il: 22/01/2013, 22:12
Reputation:
Località: purosangue Trentino

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da Pacher »

comunque non ho mai passato notti insonni…era per rendere l'idea :)) Ho passato delle quasi notti insonni ma in CO…. :D

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 2022
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Ma ne vale veramente la pena..

Messaggio da NikMik »

Io una vera differenza l'ho vista eccome, quando, avendo prima stampato sempre in 35mm, ho stampato qualcosa fatto con il Planar di una Rolleiflex... e poi quando - venendo dalle dia 35mm, ho visto una dia 6x6... Poi, stando invece dentro uno stesso formato, penso che le differenze siano visibili solo ad occhi veramente esperti, sempre a patto di usare sempre obiettivi di buona qualità.
Non credo proprio di riuscire a distinguere un 24x30 fatto con un Pentax da uno fatto con uno Zuiko. C'è chi lo saprebbe fare, ma in fondo a che pro? Si tratta comunque sempre di ottiche di buona qualità, ognuno faccia con quel che ha e non stia a perder tempo (e anche io - che sia messo a verbale ! :) - ne perdo di tempo interrogandomi su certe cose, ma quando lo faccio sono cosciente di sbagliare: sbaglio sapendo di sbagliare, come quando esagero con le patate arrosto, o quando compro un accessorio inutile).
Però distinguo, con un certo ingrandimento, una stampa fatta da un negativo sviluppato in Rodinal da uno sviluppato con D76, anche se si tratta di fotogrammi fatti con la stessa pellicola e lo stesso obiettivo. Oppure noto il "respiro" diverso che ha un 24x30 ottenuto da 35mm da uno ottenuto da 6x6.
Per cui, siccome queste le vedo, le differenze di formato e le differenze di trattamento devono essere in certi casi più rilevanti di quelle fra ottiche diverse di pari qualità.
Detto questo, credo fermamente che fotografi come Andrea, o Paolo, o Pierpaolo, o qualche altro, siano in grado di cogliere differenze fra il Planar 3,5 e quello 2,8 della Rolleiflex, dico solo che io non sono in grado di farlo (a meno che - come è successo - qualcuno non mi guidi e non me lo faccia notare) e che prima di impegnarmi a fare cose del genere ho tanta di quella strada da fare sul resto che non farò certo a tempo prima di renderla ! :)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi