Macchia nella lente della Rolleiflex

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
pippoplutopaperino
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 15/12/2020, 23:31
Reputation:

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da pippoplutopaperino »

-Sandro- ha scritto:
28/04/2021, 19:24
pippoplutopaperino ha scritto:
28/04/2021, 16:16
Non devono seguire una serie di passaggi precisa per dire di averla revisionata?
Se ti faccio leggere il protocollo di lavorazione per la revisione completa di una Rolleiflex 3.5F mod. 3 ti spaventi.

In breve:

Fiancata destra (lato manovella)
- staccare pelle (o similpelle)
- smontare coperchio previo rimozione manovella, placca di chiusura, anello doppie esposizioni, molla sostegno manovella, tamponi di attrito, rasamento, ralla di chiusura, perno comando anello.
- smontare tutto l'assieme del mozzo, camme doppia esposizione, rasamento, meccanismo di ruota libera e relativa frizione.
- smontare tutto il meccanismo del tastatore compreso il carter nel vano pellicola.
- smontare tutto il meccanismo del contafotogrammi.
- smontare ingranaggi di rinvio e meccanismo comando sollevamento pressapellicola (per vetro pianparallello).
- smontare la piastra intermedia che porta il mozzo.
- mettere tutti i meccanismi smontati precedentemente nel bagno ad ultrasuoni.
Arrivati alle camme, carrello e meccanismo recupero del gioco, pulire tutto da grasso vecchio e limatura, lavare con opportuno solvente, asciugare alla perfezione, lubrificare correttamente, controllare tensione meccanismo recupero gioco.
Asciugare tutti i componenti dal bagno ad ultrasuoni e rimontare tutto in sequenza inversa, lubrificando opportunamente.
Prima di chiudere il coperchio verificare il funzionamento corretto del tastatore con speciale doppio spessimetro.

Fiancata sinistra (lato manopola messa a fuoco).
- staccare pelle (o similpelle)
- smontare pomoli ritegno spolette.
- smontare fiancata (che si porta dietro pomolo e regolatore asa)
- dalla fiancata smontare il pomolo messa a fuoco e tutti i suoi componenti, idem per regolatore asa e metterli tutti nel bagno ad ultrasuoni
- pulire tutto da grasso vecchio e limatura e lavare con opportuno solvente, asciugare alla perfezione, lubrificare correttamente. Stessa procedura sulle camme e recupero gioco dell'altra fiancata.
- controllare con dinamometro tensione molla dell'albero comando contafotogrammi, verificare che arretrando non scivoli dall'occhio della molla. Eventualmente correggere tensione molla o sostituirla.
- Rimontare i componenti del coperchio previo lubrificazione adeguata.
- regolare l'ampiezza degli indici mobili profondità di campo (ogni modello è diverso)
- lubrificare tutti gli elementi che provengono dal carrello e che comandano indici profondità di campo e collimatore esposimetro.
- prima di chiudere il coperchio mettere in fase tutti i meccanismi relativi all'esposizione tra loro.

Vano pellicola
- controllare e rettificare posizione e parallelismo rulliere.
- controllare funzionamento meccanismo di blocco vetro pianparallelo.
- smontare con apposito mandrino il gruppo ottico posteriore e metterlo da parte.
- controllare stato manicotto antiluce su obiettivo.
- controllare stato guarnizioni luce.
- controllare tensione molla comando azzeramento contafotogrammi.

Coperchio carrello.
- staccare pelle o similpelle
- applicare tappi protettivi sulle lenti.
- svitare il coperchio stando attenti a non far cadere il pulsante di scatto e il differenziale.
- smontare tutti gli elementi interni del coperchio (ruote dentate che azionano le scale, ingranaggi di rinvio, spessori di scorrimento, spine, molle di ritorno) e mettere nel bagno ad ultrasuoni. Asciugare, lubrificare e rimontare mettendo in fase tutti gli elementi.
Smontare il gruppo ottico superiore e quello frontale inferiore e mettere da parte.

Carrello.
- controllare parallelismo e quote di posizionamento su banco micrometrico con comparatore centesimale (tolleranza 1-2 centesimi).

Otturatore.
- smontare tutti gli elementi dell'otturatore tranne lame diaframma e lame otturatore (a meno che siano unte), cioè ritardatori, anelli di comando, pignone principale e relativa molla, elementi del gruppo di ritegno armamento/controllo flash, mettere in bagno ad ultrasuoni, asciugare alla perfezione e lubrificare con massima cura (specie i ritardatori, con olio da orologiai ed oliatori speciali).
- controllare le sequenze di apertura/chiusura lame otturatore ed i relativi interblocchi funzionali.
- lubrificare secondo i manuali di lubrificazione della casa tutti gli elementi coinvolti.
- rimontare i ritardatori e tutti i pezzi smontati precedentemente tranne l'anello principale.
- portare la fotocamera sul banco di controllo dei tempi e regolare i tempi cardine, controllando anche gli altri tempi.
- rimontare completamente l'otturatore.
- staccare l'otturatore dal carrello e pulire e lubrificare gli anelli di comando sottostanti e la biella di caricamento con relativo snodo. Rimontare l'otturatore in posizione e controllare il funzionamento degli azionamenti.
- pulire tutti i gruppi ottici separando le lenti se necessario e rimontarli in sede.
- portare la fotocamera sul collimatore e regolare fuoco ad infinito e fuoco ad 1.60 metri per entrambi gli obiettivi.
- applicare lacca di sicurezza ove previsto.
- controllare il sistema di correzione di parallasse e regolarlo se necessario.
- pulire specchio e controllare scrocchi ritegno pozzetto.
- rimontare coperchio carrello mettendo in fase il differenziale e controllare lo spessoramento eventualmente correggendo con rasamenti calibrati ove necessario.

Operazioni finali.
- controllare funzionamento esposimetro verificando tensione cella al selenio sotto, resistività dei collegamenti interni, taratura zero e posizione collimatore ed eventualmente correggere.
- montare pellicola di prova e provare più volte il funzionamento regolare controllando anche con finestra sul piano focale che la spaziatura sia corretta.
- montare macchina su cavalletto e controllare anche visivamente sul piano focale corrispondenza infinito e visione sul pozzetto.

Questa sequenza di operazioni condotte da personale preparato, addestrato e notevolmente attrezzato richiedono un minimo di due ore e mezza (salvo complicazioni), ed hanno un costo.

Valuta te stesso eventuali ulteriori considerazioni.
Ok, ora capisco cosa intendi. :))



Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5999
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da impressionando »

pippoplutopaperino ha scritto:
28/04/2021, 19:46
impressionando ha scritto:
28/04/2021, 17:47
Beh.... dai.... se a posto una Rolleiflex 3.5 E li vale. Il fatto è che non è a posto e doveva essere venduta come non funzionante per pezzi di ricambio.
Però la E dovrebbe avere il planar a 5 lenti senza doppietti incollati.....
La macchi si trova a pochi millimetri dal bordo posteriore. Non è visibile osservando la lente con l otturatore chiuso. Nella foto che ho mandato sembra più grave che quando la guardo ad occhio nudo. Spero queste informazioni possano essere utili nel caso ci fosse qualche dubbio.
Sinceramente non ho mai visto un planar 6 lenti scollato. Il 5 lenti non ha elementi incollati quindi deve essere per forza un 6 lenti che sul modello E non penso sia mai stato montato.
Non capisco cosa intendi con pochi mm dal bordo inferiore. Ciò che vedo è una scollatura molto grave ed estesa. Naturalmente l'ottica funziona ugualmente ma con resa decisamente diversa dato che le lenti separate hanno una rifrazione diversa da quelle incollate.
Pensandoci mi viene il dubbio che non sia stato messo un tessar che ha il doppietto posteriore incollato e che si trova molto facilmente scollato. Nel tessar la scollatura la puoi vedere facilmente con otturatore chiuso e osservando da dietro con sportello aperto. Il doppietto collato è dietro all'otturatore. Per questo chi non è attento scopre la magagna solo quando ha la fotocamera tra le mani e sa dove guardare.
Mi chiamo Pierpaolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Chi mi parla alle spalle lo guarda il mio culo

Avatar utente
pippoplutopaperino
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 15/12/2020, 23:31
Reputation:

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da pippoplutopaperino »

impressionando ha scritto:
28/04/2021, 22:53
pippoplutopaperino ha scritto:
28/04/2021, 19:46
impressionando ha scritto:
28/04/2021, 17:47
Beh.... dai.... se a posto una Rolleiflex 3.5 E li vale. Il fatto è che non è a posto e doveva essere venduta come non funzionante per pezzi di ricambio.
Però la E dovrebbe avere il planar a 5 lenti senza doppietti incollati.....
La macchi si trova a pochi millimetri dal bordo posteriore. Non è visibile osservando la lente con l otturatore chiuso. Nella foto che ho mandato sembra più grave che quando la guardo ad occhio nudo. Spero queste informazioni possano essere utili nel caso ci fosse qualche dubbio.
Sinceramente non ho mai visto un planar 6 lenti scollato. Il 5 lenti non ha elementi incollati quindi deve essere per forza un 6 lenti che sul modello E non penso sia mai stato montato.
Non capisco cosa intendi con pochi mm dal bordo inferiore. Ciò che vedo è una scollatura molto grave ed estesa. Naturalmente l'ottica funziona ugualmente ma con resa decisamente diversa dato che le lenti separate hanno una rifrazione diversa da quelle incollate.
Pensandoci mi viene il dubbio che non sia stato messo un tessar che ha il doppietto posteriore incollato e che si trova molto facilmente scollato. Nel tessar la scollatura la puoi vedere facilmente con otturatore chiuso e osservando da dietro con sportello aperto. Il doppietto collato è dietro all'otturatore. Per questo chi non è attento scopre la magagna solo quando ha la fotocamera tra le mani e sa dove guardare.
Sulla lente c'è scritto planar. La macchia si trova dietro all' otturatore, molto molto vicino all'estremità della lente. All' inizio non mi ero nemmeno accorto che fosse all' interno, poi guardando bene mi sono accorto che è di qualche millimetro interna alla lente.

Secondo voi se tutto il resto funziona bene a quanto può essere venduta circa? Ffordes la voleva acquistare ma sul momento ho detto no senza nemmeno ascoltare prezzi.

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5999
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da impressionando »

Ciò che è scritto sull'anello dell'ottica può essere cambiato con facilità.
Mi sono sbagliato riguardo alla disamina degli schemi ottici..... La memoria vacilla.... Il doppietto collato anteriore è dello xenotar. Il planar, anche 5 lenti, ha il doppietto posteriore. Nei sei lenti ci sono due doppietti collati sia nel planar che nello xenotar...... uno davanti e uno dietro all'otturatore per entrambi.
Mi chiamo Pierpaolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Chi mi parla alle spalle lo guarda il mio culo

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 5999
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da impressionando »

Una fotocamera con ottica guasta vale zero. Non puoi venderla in malafede.... Sarebbe truffa. Se la vendessi poi a un commerciante sarebbe impossibile ingannarlo.
Fatti fare una offerta da fforders e e vedi di spuntare il piú possibile. Magari loro hanno un rottame con ottica buona e la tua è quella che cercano.
Mi chiamo Pierpaolo.... non impressionando
Uso fotocamere a molla con sensore intercambiabile di dimensioni minime 6x6 cm.

Clicca qui! ...e qui!
Chi mi parla alle spalle lo guarda il mio culo

Avatar utente
pippoplutopaperino
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 15/12/2020, 23:31
Reputation:

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da pippoplutopaperino »

Non voglio venderla in malafede... Non voglio proprio venderla. Però se quelli di ffordes mi offrissero 400€...

Avatar utente
Marco Leoncino II°
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 04/01/2016, 16:17
Reputation:
Contatta:

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da Marco Leoncino II° »

A questo punto sono ancora piú convinto che non ci siano piu´ le condizioni per acquistare.
Chi ha la roba buona se la tiene, in giro tanti ravatti, zombie, ecc...

Avatar utente
Ezio
fotografo
Messaggi: 72
Iscritto il: 11/08/2017, 20:46
Reputation:
Località: Bologna

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da Ezio »

Interessanti tutte le argomentazioni tecniche di Sandro e Paolo, illuminanti.
Ma non ho capito una cosa: fermo restando che la foto del danno alla lente è drammatica, tu, pippoplutopaperino, hai usato questa Rollei?
Ti sei accordo del problema per aver notato la lente difettosa o per essere insoddisfatto dalle foto che fa?
Perchè il punto alla fine mi sembra questo.
Non credo che questa Rollei sia rivendibile con soddisfazione, ma se le immagini che produce per te sono accettabili (e io non ho la minima idea di come possano essere: certamente non quello che ci si deve aspettarci da un Planar, ma entro quali limiti?), che fretta hai?

Avatar utente
zone-seven
guru
Messaggi: 1177
Iscritto il: 18/02/2012, 22:16
Reputation:
Località: italia

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da zone-seven »

Marco Leoncino II° ha scritto:
29/04/2021, 10:18
A questo punto sono ancora piú convinto che non ci siano piu´ le condizioni per acquistare.
Chi ha la roba buona se la tiene, in giro tanti ravatti, zombie, ecc...
Concordo .
Anche se "stranamente per me" i migliori acquisti recenti li ho fatti con prezzi "umani" da venditori non professionisti ma appassionati, però sono delle rarità.
viviamo in un mondo dove il sapone per i piatti è fatto con vero succo di limone, la limonata con aromi artificiali.
Enzo

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5732
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Macchia nella lente della Rolleiflex

Messaggio da graic »

Sinceramente una Rolleiflex Planar per foto "accettabili" mi sa un po' ridicolo. Io, secoli fa, delle foto accessibili le ho fatte con la Ferrania Eura con un menisco f8 come obiettivo
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi