mi avvicino al 4x5

Discussioni sugli accessori per il grande formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
zaiocrit
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/06/2015, 15:19
Reputation:

mi avvicino al 4x5

Messaggioda zaiocrit » 17/06/2015, 12:27

Ciao a tutti
a casa di mio padre ho "trovato" una Tachihara 4x5 di cui non conosco nulla ma mi piacerebbe imparare a gestirla e tirar fuori qualcosa di buono ! :)
a disposizione ho il seguente materiale :
Tachihara 4x5
lente Rodenstock Geronar 210mm f/6.8
lente Rodenstock Rogonar-S 135mm f/4.5
Supporto Polaroid (su cui ho ora inserito delle FP100-C)
Supporto per pellicole 120 TOYO Film Holder 67/45
4 supporti per lastre 4x5

le domande che vorrei porvi sono infinite ma cerco di limitarmi

girovagando su internet ho capito che le lenti non sono esattamente il top, ma per partire a costo zero vanno benissimo per me :P
al momento sto effettuando qualche prova con le istantanee, cos' da prendere la manualità sulla macchina e soprattutto con l'esposimetro esterno... visto che sono viziato dagli automatismi delle reflex attuali
una volta che ho capito un minimo di tecnica, passerei alle pellicole 120 e poi alle lastre solo se capirò che si è creato il feeling giusto tra me e la macchina :)

vorrei chiedervi dove posso trovare qualche guida al grande formato, passando anche per la corretta gestione della messa a fuoco attraverso i basculaggi, ma anche alle tipologie di lenti, lastre ecc

mi sembra di capire che il mio 210mm equivale più o meno al 50mm di una reflex... è corretto ?
per avere qualcosa di più idoneo alla paesaggistica dovrei andare su un 90 o 60 mm ?
il mio 135mm è da utilizzare per macro, ritratti o still life... visto che lavora approsimativamente tra i 20cm e i 2 metri... è corretto ?

grazie a tutti di aver letto fino a qui e delle eventuali risposte

Andrea



Advertisement
Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1912
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda bafman » 17/06/2015, 14:42

non mi balocco col grande formato ma lasciami commentare:
zaiocrit ha scritto:girovagando su internet ho capito che le lenti non sono esattamente il top, ma per partire a costo zero vanno benissimo per me :P
e fai benissimo
al momento sto effettuando qualche prova con le istantanee, cos' da prendere la manualità sulla macchina e soprattutto con l'esposimetro esterno... visto che sono viziato dagli automatismi delle reflex attuali
una volta che ho capito un minimo di tecnica, passerei alle pellicole 120 e poi alle lastre solo se capirò che si è creato il feeling giusto tra me e la macchina :)
mi fiderei di più di quanto racconta un onesto rullo 120 piuttosto che di "polaroid" strapagate
vorrei chiedervi dove posso trovare qualche guida al grande formato, passando anche per la corretta gestione della messa a fuoco attraverso i basculaggi, ma anche alle tipologie di lenti, lastre ecc

mi sembra di capire che il mio 210mm equivale più o meno al 50mm di una reflex... è corretto ?
no, un 210mm equivale a un 210mm (senza più o meno).
se poi vuoi sapere che angolo di campo ti fa abbracciare sul fotogramma questo dipende dalle dimensioni di questo... sul 120 se ci fai p.es. dei 6x9 avrai un ritaglio ("come se fosse un teleobiettivo")

per avere qualcosa di più idoneo alla paesaggistica dovrei andare su un 90 o 60 mm ?
il mio 135mm è da utilizzare per macro, ritratti o still life... visto che lavora approsimativamente tra i 20cm e i 2 metri... è corretto ?
perchè dici che lavora fra 20cm e 2m ?



Avatar utente
zaiocrit
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/06/2015, 15:19
Reputation:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda zaiocrit » 17/06/2015, 15:31

grazie Alberto !

allora
per le istantanee Fuji FP100 (pagate 12 euro per 10 pose) le utilizzerei come primo approccio per prendere confidenza con l'esposizione e la manualità sul "pezzo" ... oltre ad avere l'immediatezza del risultato ! :P
aspettare lo sviluppo del rullo lo lascio per le foto "serie" se mai le farò :)

si... sul discorso 210mm ho detto una fesseria da vero niubbo... intendevo l'angolo di campo che, confrontandolo con un 50mm su reflex, sembrava identico a quello che vedevo sul vetro smerigliato... con le FP100 che sono più piccole, come dici tu, ho fatto praticamente dei ritagli, e con l'adattatore per 120 si tratterà di un 6x7
me culpa

per il 135mm ho provato a focheggiare e si... più o meno metto a fuoco in quel range... oltre non va se non basculando in modo kamasutrico ! :D
http://photo.net/large-format-photography-forum/00AyOt
è una lente ingranditore, quindi viene utile per macro o primi piani (ritratti ? still-life ?)

Ciao
Andrea



Avatar utente
prezzemolo
appassionato
Messaggi: 10
Iscritto il: 11/05/2015, 15:12
Reputation:
Località: Ginevra
Contatta:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda prezzemolo » 17/06/2015, 16:13

...se può aiutare (inizio anch'io con il grande formato)...ecco due link trovati girovagando sul web :
http://digitalphotography-tricks.blogspot.ch/
http://www.gelatina.altervista.org/tecne/index.html
Patrick



Advertisement
Avatar utente
zaiocrit
appassionato
Messaggi: 21
Iscritto il: 16/06/2015, 15:19
Reputation:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda zaiocrit » 19/06/2015, 13:42

grazie Prezzemolo !
per ora ho visitato gelatina... interessante
grazie ancora



Avatar utente
P.Lucian
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/04/2015, 10:11
Reputation:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda P.Lucian » 20/06/2015, 7:37

Consiglio vivamente la lettura dei tre libri classici di Ansel Adams. Il volume "Camera" descrive esattamente come usare al meglio il banco ottico compreso basculaggi oltre a tanto altro.
Le FP100 le uso anche io su banco e le trovo estremamente utili per realizzare ritratti al volo o per sperimentare quando il risultato desiderato non è quello di una stampa fine art. Anche Ansel si divertiva con le Polaroid... effettivamente hanno anche loro un perché. Sconsiglio il rullo 120 perché alla fine sviluppare piane 4x5 o rullo e lo stessa fatica... saluti



Avatar utente
garellix
guru
Messaggi: 300
Iscritto il: 03/05/2014, 22:08
Reputation:
Località: Lecco

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda garellix » 20/06/2015, 10:00

Sconsiglio il rullo 120 perché alla fine sviluppare piane 4x5 o rullo e lo stessa fatica...


ciao, io sinceramente non sono daccordo che sia cosi facile processare le pellicole piane, soprattuto agli inizzi, le pellicole piane sono più difficili da inserire nelle spirali apposite o nei telaietti o se vengono sviluppate in delle bacinelle costringono a operare nel buio assoluto e con numeri di lastre esigui, senza contare la facilita con cui esse escono dalle spirali, che comporta una maggiore attenzione e delicatezza.
invece dal canto suo il rullo permette di caricare e processare 8 foto in un colpo solo, molto piu agevolmente e velocemente.
spetta a te, a seconda dei risultati che vuoi ottenere decidere quale mezzo sia piu consono.

link utile:http://www.marcocavina.com/millumino_dargento/large_format_process/00_pag.htm

buona fortuna %%-


...sono curioso fa parte del mio essere...(%) mi chiamo Andrea Spreafico non Garellix!
https://www.facebook.com/profile.php?id=100005171625581

Avatar utente
P.Lucian
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/04/2015, 10:11
Reputation:

Re: mi avvicino al 4x5

Messaggioda P.Lucian » 20/06/2015, 10:47

Argomento meglio perché forse mi sono espresso in maniera troppo frettolosa.
Premesso che ognuno può fare ciò che vuole, questo è ciò che penso:
-il banco e uno strumento dedicato. Lo si usa per scopi specifici.. e difficile portarsi un banco al collo per scattare foto di strada! Pesa e grosso e richiede una quantità di corredo...anche una folding in uno zaino...occupa lo zaino intero. Poi c'è il cavalletto...pure! Da ciò che ho detto prima se lo si usa si suppone una pianificazione dell uso. Se si usa un banco al posto di una medio formato ci deve essere un motivo. Si evince quindi che non ha senso usare un rullo medio formato su una macchina progettata per pellicole piane tranne in rare e specifiche eccezioni (rullo colore forse? Unito alla necessità di basculaggi). Per sperimentare forse conviene proprio cominciare con le FP100 così uno si può rendere conto se effettivamente basculaggi e sacrifici valgono la pena. Poi se uno si convince della necessità del banco ovviamente si impara a sviluppare le piane in bacinella. Cominciare ad aprocciarsi ad uno strumento così potente togliendo parti del suo normale utilizzo per sostituirlo con alternative "più facili" per me è fortemente diseducativo. Bisogna prendere lo strumento per ciò che è, sbattersi e se si sopravvive al processo allora si ha imparato qualcosa e si padroneggia il proprio mezzo. Non tutti siamo adatti a fare tutto ma tutti possiamo sperimentare liberamente e cercare la propria strada. In sintesi se vuoi sperimentare con il banco prendilo di petto! ;) tutto qui





  • Advertisement

Torna a “Grande formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti