migliorare la proprio catena

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
mbrizio
guru
Messaggi: 519
Iscritto il: 17/09/2013, 21:11
Reputation:

migliorare la proprio catena

Messaggio da mbrizio »

Ciao a tutti, lavoro da tempo con l analogico, ma non ho mai sviluppato/stampato (facevo fare ad altri) ora ho deciso e ho trasformato la mia camera da letto in CO :D

Come in esperto ho fatto molte domande spesso inutili ed impossibili da rispondere, ma piano piano grazie a voi sto crescendo e sto facendo le mie basi ^:)^

Mi leggo tutto quello che passa per questo forum ecc mi sto facendo la mia catena di lavoro e parlando con silver ho notato che il rivelatore che uso attualmente non è molto adatto alle carte di oggi... Io uso il pmk che preparo con chimici sfusi e dopo un paio di messaggi con silver ho capito perchè non è molto idoneo, quindi sempre per ottimizzare la mia catena stavo valutando di cambiare sviluppo pellicola :-!

Cosa mi consigliate? io ero tentato per hc110 sol b (uno dei rivelatori consigliatemi) però volevo capire le sue caratteristiche, usi,pregi/difetti... o se mi volete consigliare altro sono tutte orecchie!

grazie



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da NikMik »

Io non ho usato molti rivelatori per pellicola e non sono il più adatto a risponderti in modo esaustivo. Ma forse alla tua domanda è difficile rispondere, perché si sceglie un rivelatore o un altro in base ai risultati che si vogliono ottenere e conoscendo il risultato di una certa accoppiata pellicola-rivelatore; non è che ci siano rivelatori buoni o cattivi (se si resta su quelli ben noti), è che i rivelatori sono diversi: alcuni danno grana più grossa, altri più fine, alcuni sono compensatori, altri no, e i risultati sono diversi a seconda di quale pellicola si usa. La scelta del rivelatore dipende da che pellicola userai e da ciò che vuoi ottenere.
Esempio: volevo fotografare uno spettacolo teatrale: ho preso una Delta 3200, l'ho esposta a 1250 e l'ho sviluppata in Microphen. Ma se uso la Tmax 400 in pieno giorno userò probabilmente l'HC110. Se uso l'FP4 preferisco il risultato che mi dà il D76, ma ad altri piace di più con il Rodinal; a Paolo (Impressionando) piace la Delta 3200 (ma in formato 120) in Rodinal; ma la Delta 3200 formato 35mm in Rodinal dà una grana molto evidente, che potrebbe non piacere, e allora è forse meglio, per certi soggetti, restare sul Microphen... eccetera.
Se non hai chiaro il risultato finale che ti piace o che ti serve, l'unica cosa è cominciare con UNA pellicola e UN rivelatore e imparare a usare l'accoppiata per un bel po'. Io per esempio cominciai con Tri-x e D76 (grana fine, compensatore). Ma l''HC110 (grana medio-piccola, non compensatore), è economico e dura tantissimo, e va benissimo cominciare con quello, molti professionisti lo usano da decenni e perciò andrà bene anche per noi ! Io l'ho usato molto anche con la Tri-x e con la Tmax, per esempio.
( Se usi l'HC110 con una pellicola come la Tri-x, però, il tempo che ti dà la diluizione B è troppo breve, ed è meglio - mi è stato insegnato e l'ho poi verificato con l'esperienza - diluirlo 1+47 (diluizione E) con tempi aumentati del 50% (e anche un po' di più); in pratica sviluppare sui 6 minuti e qualcosa invece dei 3',45'' che ti darebbe la diluizione B.)
Va benissimo imparare a sviluppare e a stampare, è una meraviglia, ma, memore dei miei grandissimi errori, ti confido che è molto opportuno imparare prima di tutto a ESPORRE bene, che è una, o LA cosa fondamentale, perché se si ha fra le mani un negativo sottoesposto non c'è rimedio...
Buon divertimento !

Avatar utente
mbrizio
guru
Messaggi: 519
Iscritto il: 17/09/2013, 21:11
Reputation:

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da mbrizio »

Grazie mille per la risposta! ho chiesto vostro consigli/esperienze perchè non ho idea di cosa fornisce in genere uno sviluppo rispetto l altro! quindi era per farmi piu un idea generale per capire piu o meno cosa danno in linea di base! poi certo che il tutto và testato! ti ringrazio per l ultimo suggerimento e ho capito bene quello che mi volevi dire, mi sono letto anche io il mega thread Tri-x :D non uso la I.E ma la S.E.! devo farmi ancora i test della S.E. ma adesso il grande capo (silver) mi ha consigliato di cominciare con il test combinato di variazione di esposizione e sviluppo del negativo e poi per stampare quello dei fattori minimo e massimo. da li farò gli altri!!

sinceremante non conosco questi sviluppi ecco perchè ho voluto farmi una idea generale sentendo le vostre idee ed esperienze per poi concentrarmi.


Ancora sono molto ignorante quando si parla di CO sviluppo/stampa ma le mie belle 8000 domande giornaliere a rompere le balls a tutti, piano piano stanno dando i loro frutti ;))

Se devo dire la mia da giovane inesperto è anche vero capire quello che si cerca è difficile per 2 motivi:
1) il primo è che non si sà esattamente quello che si cerca :)) :wall:
2) quando si cerca di informarsi se ne sentono di cotte e di crude... da una parte leggi A e da un altra B nonostante si parli della stessa cosa!

Quindi vi chiedo di continuare a dire la vostra! domanda un pò stupida ma voglio proporre voi in genere quanti tipi di sviluppi tenete nel vostro armamentario? %-(
cercate di tenere in genere uno per grana fine, uno per grana grossa, un compensatore, uno non compensatore ecc ecc! ?

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da LikeAPolaroid »

Anche io ti posso solo consigliare di scegliere uno sviluppo uno e max due pellicole. All'inizio occorre minimizzare le variabili e consolidare i fondamenti.
Cosa scegliere? Io partirei dallo sviluppo che ha fatto crescere generazioni di fotografi, il D76 (o il suo equivalente Ilford ID-11). Come pellicole ti consiglio una sensibilità standard intorno ai 100 Iso ed una media 400. Ce ne sono tante. Fp4 e Trix di nuovo sono pellicole che hanno fatto storia e usate da mezzo mondo e sulle quali trovi una letteratura smisurata.
Metti il rullo in macchina esci e scatta e sviluppa secondo istruzioni. Umilmente ti consiglio di ignorare al momento tutti i discorsi di IE ed SE. Fatti una tua opinione, impara a leggere il negativo con i provini a contatto e guardandolo in trasparenza. Non tutti abbiamo gli stessi gusti: se qualcosa non ti piace modifica una variabile alla volta e vedi dove vai a finire.
Dopo 20 e passa anni di camera oscura, chilometri di pellicole e ettari di carta questo è quello che consiglierei a chiunque stia iniziando.

Per rispondere alla tua domanda: io per me uso due sviluppi, uno simile al D23 e Rodinal. Con questi ci faccio tutto con soddisfazione ed in linea con i miei gusti. Per la carta oramai mi sono stabilizzato sull'Ansco130 di cui mi faccio anche la versione a tono piu freddo. Pellicole uso un po di tutto ma TriX, HP5 e APX100 sono gli amori di sempre. Le carte di oggi sono tutte eccellenti, e per iniziare vanno bene tutte, davvero. Magari nel passato ci fosse stata questa qualità e scelta! C'è la solita diatriba se iniziare con la politenata o la baritata ma magari riserviamola ad un altra discussione :)

Divertiti e continua a chiedere!
Ultima modifica di LikeAPolaroid il 04/09/2014, 10:29, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Bludiprua
esperto
Messaggi: 148
Iscritto il: 30/08/2013, 15:14
Reputation:
Località: Padova

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da Bludiprua »

NikMik ha scritto: ( Se usi l'HC110 con una pellicola come la Tri-x, però, il tempo che ti dà la diluizione B è troppo breve, ed è meglio - mi è stato insegnato e l'ho poi verificato con l'esperienza - diluirlo 1+47 (diluizione E) con tempi aumentati del 50% (e anche un po' di più); in pratica sviluppare sui 6 minuti e qualcosa invece dei 3',45'' che ti darebbe la diluizione B.)
Esco "dal seminato" della discussione per chiedere maggiori numi su questa accoppiata.
Vorrei proprio provare la Tri-x 120 in HC110 e avrei provato con la diluizione B, ma a questo punto...sono aperto a consigli...
Grazie mille NikMik

Avatar utente
andreaborx
fotografo
Messaggi: 42
Iscritto il: 28/02/2014, 11:56
Reputation:
Località: Vignola

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da andreaborx »

Ciao! Io ho cominciato a "fare da me" da neanche un anno, quindi non sono ancora esperto..
Come già detto però, cosa fondamentale è imparare ad esporre bene il negativo, poi per gli sviluppi dipende da che risultato vuoi ottenere..
Io ho cominciato a sviluppare tutto con l' Agfa R09 one shot, il classico Rodinal, che trovo il più semplice di tutti, perchè è monouso e già pronto da usare, va solo portato in soluzione alla diluizione desiderata. Cominciai con quello perchè è quello che usammo al corso di bianco e nero, ma dopo un po' mi accorsi che per certi risultati che volevo ottenere il Rodinal faceva una grana troppo marcata con l'HP5, e cominciai a sviluppare con il D76 Kodak, che dà una grana molto più fine rispetto al Rodinal.
Pellicole per ora le ho usate solo a 400 iso, TMax, Tri-X Kodak e HP5 Ilford, e quest'ultima è la mia preferita per adesso.
A seconda dei risultati che ho in mente, il Rodinal cmq lo uso ancora, e lo ritengo uno sviluppo da provare almeno una volta nella vita ;)
Carte ho usato sia baritate che politenate Ilford, ma per motivi di tempo e praticità, per ora uso le politenate, multigrade, che secondo me per iniziare vanno benissimo.. :D

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da NikMik »

mbrizio ha scritto: voi in genere quanti tipi di sviluppi tenete nel vostro armamentario? %-(
cercate di tenere in genere uno per grana fine, uno per grana grossa, un compensatore, uno non compensatore ecc ecc! ?
Ciao, le mie risposte sono quelle di un dilettante amatore che ha preso qualche lezione, confido nel fatto che se dico fesserie qualcuno lassù mi fulminerà...
Per rispondere alla tua curiosità, io personalmente di solito ho il Microphen per quando uso la Delta 3200 in 35mm in situazioni buie, tipo spettacoli teatrali. Poi ho l''HC110 con cui svikuppo tutto il resto. Poche volte uso qualcos'altro (a volte torno per pura nostalgia al D76).
Detto questo, insisto nel mio consiglio: all'inizio IMPARA A ESPORRE; studia cioè 1) i principi base dell'esposizione, 2) il modo in cui "ragionano" gli esposimetri, 3) come "ragiona" il tuo esposimetro in particolare, per dominarlo bene.
Il secondo consiglio che ribadisco è di cominciare con una pellicola e un rivelatore solo. Io all'inizio persi inutilmente dei mesi vagando fra pellicole e rivelatori, senza capirci un tubo...

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1980
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da NikMik »

Bludiprua ha scritto: Esco "dal seminato" della discussione per chiedere maggiori numi su questa accoppiata.
Vorrei proprio provare la Tri-x 120 in HC110 e avrei provato con la diluizione B, ma a questo punto...sono aperto a consigli...
Grazie mille NikMik
Il mio consiglio è il frutto di consigli che mi sono stati dati da luminari del forum; il principio generale è che un tempo di sviluppo al di sotto dei cinque minuti potrebbe dare problemi di gestione e di uniformità e ripetibilità dei risultati; per cui in casi del genere per stare tranquilli si diluisce di più e si aumenta il tempo... a me fra i 6 minuti e i 6 minuti e 30 secondi mi trovo bene con questa accoppiata (diluizione 1+47); espongo la Tri-x a 200 ASA.

Avatar utente
Bludiprua
esperto
Messaggi: 148
Iscritto il: 30/08/2013, 15:14
Reputation:
Località: Padova

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da Bludiprua »

NikMik ha scritto:Il mio consiglio è il frutto di consigli che mi sono stati dati da luminari del forum; il principio generale è che un tempo di sviluppo al di sotto dei cinque minuti potrebbe dare problemi di gestione e di uniformità e ripetibilità dei risultati; per cui in casi del genere per stare tranquilli si diluisce di più e si aumenta il tempo... a me fra i 6 minuti e i 6 minuti e 30 secondi mi trovo bene con questa accoppiata (diluizione 1+47); espongo la Tri-x a 200 ASA.
Ok, grazie, dopo il tuo suggerimento ho scandagliato internet e ho trovato parecchi dati allineati con la tua esperienza.
La diluizione 1:47 (E) è praticamente usa e getta, giusto?
Grazie ancora, forum impagabile.

Avatar utente
mbrizio
guru
Messaggi: 519
Iscritto il: 17/09/2013, 21:11
Reputation:

Re: migliorare la proprio catena

Messaggio da mbrizio »

eccomi scusate il ritardo, ho un po di problemi con il pc :wall:

Ho fatto questa domanda perchè mi chiedo come fate voi quando scattate con il 35mm? 35mm intendo reportage, foto di momenti/attimi, voi riuscite a seguire tutta la procedura? io penso che sia impossibile star li a prende misurazioni esposimetrichepr ombre luci, S.E,ecc ecc in foto che veloci che durano un attimo... in questi casi come procedete a livello di catena?

poi il motivo principale è che uso anche il banco ottico, solo che ho molti tipi di pellicola in questo formato, quindi stavo cercando di capire come muovermi!! uso molto le rollei ortho 25 solo che non riesco a capire che sviluppo sia piu idoneo per questa pellicola! poi ho le foma100, rollei infrared 400,delta100! cosa mi consigliate? come potrei agire?

sicuramente sarebbe utile trovarsi una pellicola/rivelatore e partire da li, però visto che ho tutte queste lastre mi tira un pò il sacco lasciarle lì ferme!

Bloccato