Misurazione esposimetrica MARIX

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
adridimo
guru
Messaggi: 355
Iscritto il: 18/10/2011, 11:14
Reputation:

Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda adridimo » 09/12/2011, 14:47

Quanto ci si può fidare della misurzione esposimetrica a matrice e quando è necessario effettuare diverse misurazioni con l'esposimetro spot?

E' una domanda che mi assilla ogni volta che effettuo uno scatto, quand'è che posso risparmiare tempo usando la misurazione ttl matrix e quando no..

Qualcuno saprebbe darmi una risposta?



Advertisement
Avatar utente
rgart1983
esperto
Messaggi: 290
Iscritto il: 03/10/2011, 13:28
Reputation:
Località: Bologna

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda rgart1983 » 09/12/2011, 16:51

Beh son due misurazione completamente diverse...

Una è una media, fatta bene/male dipende dalla macchina e da cosa si inquadra. L'altra è un misurazione precisa di un punto che influenza tutto il resto.

Se con uno spot prendi una zona in ombra in una scena illuminata dal sole sarà tutto sovraesposto, mentre se prendi una zona illuminata di un vicolo rischi che sia tutto sottoesposto...



Avatar utente
ryo
esperto
Messaggi: 285
Iscritto il: 01/04/2011, 11:53
Reputation:
Località: Napoli

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda ryo » 09/12/2011, 17:45

Ciao, non è possibile fare di tutta l'erba un fascio.
Ci sono sistemi matrix più evoluti di altri; dotati di più, o di meno punti di rilevazione e di più, o meno "scene" (situazioni) memorizzate.
La misurazione multizona, in pratica, rileva l'esposizione in diversi punti della scena inquadrata e ne "paragona" l'insieme a quello delle situazioni contenute nel suo database.
Secondo questo sistema, dovrebbe essere in grado di valutare, per sommi capi, tette le possibili condizioni di ripresa comportandosi di conseguenza (magari aiutata dall'impostazione, fatta dall'operatore, di una particolare modalità: ritratto, tramonto, notturno, ecc). Perché allora, alcune volte, non ci restituisce il risultato desiderato? Semplice! NON E' CAPACE DI LEGGERE NELLA NOSTRA TESTA!
In presenza di un forte contrasto, ad esempio, sarà portata a ritenere che vogliamo privilegiare il primo piano, ma non potendo esserne sicura, si comporterà in maniera più "conservativa", di quanto avremmo fatto noi, e cercherà di non far perdere tutto il dettaglio allo sfondo.
E' solo un esempio, ma è quello che alcune volte si verifica.
Io la ritengo decisamente più affidabile della media ponderata, ma è comunque un tipo di misurazione che prevede il quasi totale spegnimento del cervello.
Quando vuoi che i tuoi scatti comincino a portare la tua "impronta", la prima cosa da fare è deselezionare la misurazione matrix.
Marcello



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8415
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda chromemax » 09/12/2011, 18:07

La misurazione matrix non è una media ma è un sistema dimisurazione piuttosto complesso. Le letture prese nelle varie parti del fotogramma vengono confrontate al volo con una "database" di scene tipo di riferimento in base alle quali la macchina fotografica decide l'esposizione più corretta. Se per esempio la matrice di esposizione rileva livelli di luce elevati nelle aree dei bordi alti destro e sinistro e valori bassi nella parte centrale-alta del campo inquadrato probabilmente si tratterà di un ritratto in controluce e in base a questa tipologia di ripresa il fabbricante avrà messo nella memoria della macchina che per il ritratto in controluce la giusta esposizione sarà quella misurata nell'area centrale-alta sovraesposta di 2 stop. Il mio è un esempio a cavolo ma spero che chiarisca bene il concetto :)
Con la misurazione spot in pratica si sostituisce la cpu della macchina fotografica con il cervello del fotografo, con tutte le conseguenze del caso :D :D



Advertisement
Avatar utente
franny71
superstar
Messaggi: 2635
Iscritto il: 21/11/2011, 12:53
Reputation:
Località: Anzio (RM)

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda franny71 » 09/12/2011, 20:04

chromemax ha scritto:La misurazione matrix non è una media ma è un sistema dimisurazione piuttosto complesso. Le letture prese nelle varie parti del fotogramma vengono confrontate al volo con una "database" di scene tipo di riferimento in base alle quali la macchina fotografica decide l'esposizione più corretta. Se per esempio la matrice di esposizione rileva livelli di luce elevati nelle aree dei bordi alti destro e sinistro e valori bassi nella parte centrale-alta del campo inquadrato probabilmente si tratterà di un ritratto in controluce e in base a questa tipologia di ripresa il fabbricante avrà messo nella memoria della macchina che per il ritratto in controluce la giusta esposizione sarà quella misurata nell'area centrale-alta sovraesposta di 2 stop. Il mio è un esempio a cavolo ma spero che chiarisca bene il concetto :)
Con la misurazione spot in pratica si sostituisce la cpu della macchina fotografica con il cervello del fotografo, con tutte le
conseguenze del caso :D :D

sei stato chiarissimo, infatti la uso molto in pista, quando non ho tempo per pensare, insieme all'af...
così mi concentro sulle composizioni :-bd .


Franco
il mio Flickr

Я родилась даже не узнал

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda Silverprint » 10/12/2011, 7:47

Alla ottima spiegazione di Chromemax aggiungerei solo che, dato che le misurazioni Matrix hanno riferimento "variabile" e non sono quindi interpretabili dall'utente a differenza di media ponderata o spot il cui riferimento è fisso ed è (circa) il solito grigio medio.
In generale, dall'esperienza di laboratorio, posso dire che i professionisti che usano il matrix NON ottengono rulli meglio esposti di quelli che si prendono la briga di pensarci un po' su prediligendo i soliti sistemi.
Per me il matrix è decisamente per fotografi della domenica o accidiosi cronici. Per non dire che auspicabilmente l'esposizione dovrebbe essere una scelta creativa...


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
etrusco
moderatore
Messaggi: 4626
Iscritto il: 08/12/2009, 12:16
Reputation:
Località: Viterbo
Contatta:

Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda etrusco » 10/12/2011, 12:34

Concordo con silverprint, il Matrix cerco di usarlo il meno possibile perché voglio decidere io come esporre lo scatto ... Ecco perché selle mie reflex è fisso lo spot! Il Matrix lo lascio a mia moglie :-)


Etrusco.

Sent from my iPhone using Tapatalk.


ImmaginePssss, Hei! ... Ti sei ricordato di registrare la tua camera oscura su darkroom locator?

Alessandro "etrusco" De Marchi - @trovarigenerati - @trovareflex - @trovaregalodonna

Avatar utente
adridimo
guru
Messaggi: 355
Iscritto il: 18/10/2011, 11:14
Reputation:

Re: Misurazione esposimetrica MARIX

Messaggioda adridimo » 10/12/2011, 13:52

Ringrazio tutti per i commenti. Conoscevo già i modi di funzionamento specifici di esposizione matrix, spot e ponderata centrale ma dato che spesso mi è capitato di esporre a "mano" e verificare che l'esposizione matrix era all'incirca simile a quella fatta da me mi sono chiesto se ne valeva la pena, in situazioni standard, di esporre manualmente.. tutto qui.





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite