MOLOCH

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
domx1993
guru
Messaggi: 452
Iscritto il: 30/12/2011, 17:07
Reputation:

Re: MOLOCH

Messaggioda domx1993 » 11/02/2012, 14:38

PIERPAOLO ha scritto:il mio post è stato frainteso: non si parla di macchine più o meno riuscite o di progresso (o pseudo tale) ma di società produttive allo sbando, che pur vendendo come non mai, sono sull'orlo del fallimento o vengono acquisite perchè incapaci di andare avanti

vedi
http://www.reflex.it/news/2012/02/penta ... ere-ricoh/

qui si parla di quello che c'è dietro il prodotto, l'idea che lo guida e che lo dovrebbe differenziare dai suoi simili: un nulla concettuale sempre più vasto che sta avvolgendo il settore fotografico, l'aver bruciato la tecnologia digitale in pochi anni, tanto che ora la macchina fotografica è diventata cinepresa pur di offrire qualcosa di diverso.
Era impossibile non distinguera una Contax T da una Canonet, oppure questa da una Rollei 35: le case cercavano di differenziarsi in tutti i modi, esplicando queste differenze tra Porsche Design (Contax), Giugiaro (Nikon F3), passando per Colani (Canon T90). Era il trionfo del Darwinismo e della moltiplicazione delle idee.
Bisognerebbe andare in un negozio e provare a cambiare il marchio delle compatte in vetrina: il risultato sarà sempre lo stesso, perchè sono tutti prodotti senza idee.
Basta rileggere il mio articolo sulla Geografia Zeiss per vedere quanta ricchezza concettuale, di design e di formati era appananggio perfino di una sola marca.
Il futuro sarà nella fotocamera unica?

Pierpaolo

quoto in pieno, ormai quando un utente viene a chiedere consigli su quale reflex entry-level digitale prendere su un forum di fotografia gli rispondono (giustamente) che sono tutte uguali...


Domenico

Advertisement
Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: MOLOCH

Messaggioda luca 1970 » 11/02/2012, 19:26

PIERPAOLO ha scritto:il mio post è stato frainteso: non si parla di macchine più o meno riuscite o di progresso (o pseudo tale) ma di società produttive allo sbando, che pur vendendo come non mai, sono sull'orlo del fallimento o vengono acquisite perchè incapaci di andare avanti

vedi
http://www.reflex.it/news/2012/02/penta ... ere-ricoh/

qui si parla di quello che c'è dietro il prodotto, l'idea che lo guida e che lo dovrebbe differenziare dai suoi simili: un nulla concettuale sempre più vasto che sta avvolgendo il settore fotografico, l'aver bruciato la tecnologia digitale in pochi anni, tanto che ora la macchina fotografica è diventata cinepresa pur di offrire qualcosa di diverso.
Era impossibile non distinguera una Contax T da una Canonet, oppure questa da una Rollei 35: le case cercavano di differenziarsi in tutti i modi, esplicando queste differenze tra Porsche Design (Contax), Giugiaro (Nikon F3), passando per Colani (Canon T90). Era il trionfo del Darwinismo e della moltiplicazione delle idee.
Bisognerebbe andare in un negozio e provare a cambiare il marchio delle compatte in vetrina: il risultato sarà sempre lo stesso, perchè sono tutti prodotti senza idee.
Basta rileggere il mio articolo sulla Geografia Zeiss per vedere quanta ricchezza concettuale, di design e di formati era appananggio perfino di una sola marca.
Il futuro sarà nella fotocamera unica?

Pierpaolo


Come non darti ragione, ma attualmente la "tecnologia" digitale è nella fase iniziale della sua ascesa ed e normale (AMMP) che le case si scopiazzino i prodotti, d'altra parte cosa inventano? Ormai l'autofocus esiste e funziona bene (anche quello di Pentax), gli esposimetri sono talmente sofisticati e perfetti che non sbagliano un colpo, l'ergonomia è perfetta, non resta che buttarsi sulle richieste del mercato... ed allora su i megapixel .
A mio parere la reflex digitale è una completa assurdità: a cosa serve uno specchio che ribalta (facendo rumore e vibrazioni) quando un monitor magari pure staccato dal corpo assolve egregiamente alla funzione? Ma ovvimente ricerche di mercato hanno decretato che i tempi non sono ancora maturi... e questa è solo una delle cose su cui potrebbero lavorare

Mettre, poi, il proprio marchio su oggetti costruiti da altri non è cosa nuova direi: basta pensare a cosa succedeva con le compattine 35mm economiche che giù si somigliavano tutte parecchio... tento da poter essere prodotte nella stessa fabbrica; e se la memoria non m'inganna succedeva anche già con le reflex a pellicola economiche (un caso per tutti una Nikon MF degli anni 90, non ricordo il modello, si mormorava che fosse prodotta da Cosina), direi che il problema della mancanza di idee c'è da tempo ed il digitale non ha fatto altro che renderlo più palese, d'altra parte gli utilizzatori di reflex di oggi sono molto meno smaliziati di quelli di un tempo.

@Willy: anche ai tempi della pellicola era più facile vedere una NiKon F4 in mano ad un fotoamatore da bar che la usava in completo automatismo piuttosto che tra le mani di un professionista: in questo, ti assicuro, il digitale non ha cambiato molto.... in più adesso appena ti compri una reflex poco più che economica diventi subito pro, anche perchè non e proprio possibile sbagliare una foto.

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
domx1993
guru
Messaggi: 452
Iscritto il: 30/12/2011, 17:07
Reputation:

Re: MOLOCH

Messaggioda domx1993 » 11/02/2012, 20:00

luca 1970 ha scritto:A mio parere la reflex digitale è una completa assurdità: a cosa serve uno specchio che ribalta (facendo rumore e vibrazioni) quando un monitor magari pure staccato dal corpo assolve egregiamente alla funzione? Ma ovvimente ricerche di mercato hanno decretato che i tempi non sono ancora maturi... e questa è solo una delle cose su cui potrebbero lavorare

beh, il mirino è più comodo del display: lo puoi usare anche quando c'è troppa luce e consuma meno la batteria.
Poi discorso diverso per i mirini elettronici: sono più grandi di quelli ottici, pare siano migliori per focheggiare a mano e, sempre pare (non avendone mai usato uno), che i consumi della batteria siano davvero ridotti...


Domenico

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: MOLOCH

Messaggioda Willy985 » 11/02/2012, 20:14

luca 1970 ha scritto:(un caso per tutti una Nikon MF degli anni 90, non ricordo il modello, si mormorava che fosse prodotta da Cosina)

La FM10 e la FE10 ;) All'epoca un buon modo per avvicinarsi alle reflex, oggi invece non hanno semplicemente senso :p
Per quanto riguarda il sistema reflex/digitale oggi la Sony direi che sta puntando fortemente sui mirini elettronici... ma onestamente, per quanto si affini la tecnologia, non li trovo comunque paragonabili alla visione diretta di uno specchio!
Ultima modifica di Willy985 il 12/02/2012, 2:03, modificato 1 volta in totale.


I Immagine my Nikon
flickr

Advertisement
Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: MOLOCH

Messaggioda luca 1970 » 11/02/2012, 21:51

Io al sistema pentaprisna specchio non ci sono così affezionato: di norma faccio fotografia naturalistica (animali e ambiente) e una fotocamera con display staccato dal corpo con funzioni di telecomando la acquisterei anche subito pensando ai vantaggi ovvero 0 vibrazoni, 0 rumore, comodità di scatto: poggio la fotocamera rasoterra e me ne sto tranquillamente seduto o in piedi e scatto quando necessario... ebbene si sono pronto a rinunciare alla reflex digitale... per l'analogico è un altro discorso. ;)

la fe10 e la fm10 non le vedevo allora come un buon modo di avvicinarsi alla reflex ma semplicemente un modo per convincerti a comprare una Nikon ecomomica (manco autofocus) e montarci su delle ottiche AF :( con la speranza prima o poi (per mamma Nikon) che tu ti comprassi una AF... tanto le ottiche le avevi già o una reflex per vecchi nostalgici che volevano ancora la messa a fuoco manuale e che non potevano acquistare la costosissima FM2 :( ; che poi avesse anche un buon rapporto qualità/prezzo non si discute. :D

Ciao Lu.

Ps oggi sono acido. :D


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: MOLOCH

Messaggioda Willy985 » 12/02/2012, 2:07

Ahahah ma va! Finquando si esprime un'opinione con garbo non si è mai acidi! ;) Va be' comunque non le avrei comorate nè allora nè oggi :p Discorso diverso per le ottiche Nikon Series E, anche loro Cosina rimarchiate, ma devo dire che fanno il loro sporco lavoro molto molto bene! :)


I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
luca 1970
guru
Messaggi: 474
Iscritto il: 31/12/2011, 17:09
Reputation:
Località: Chieri (TO)

Re: MOLOCH

Messaggioda luca 1970 » 12/02/2012, 8:34

Non conosco bene la storia di Nikon, ne di Canon... ho sempre usato Pentax per il 24x36 in quanto da studente non potevo permettermi altro!
Come ben sai la vita da studente e difficile e sono riuscito solo a permettermi qualeche corpo qua e la, LX, MX, MeSuper ottiche fisse originali o russe quando le omologhe originali erano inarrivabili, il medio formato, la Horizon, Kiew 4 a telemetro e parco ottiche... allora che avevo il tempo avevo anche la CO... bei tempi quelli. :D

Ciao Lu.


"La mia non è arte. Faccio il fotografo. Quello che è impresso nel negativo è quello che c'è in realtà" H. Newton

Avatar utente
Willy985
guru
Messaggi: 520
Iscritto il: 24/11/2011, 23:25
Reputation:
Località: Napoli

Re: MOLOCH

Messaggioda Willy985 » 12/02/2012, 13:19

Mia madre per regalare la FE a mio padre per la laurea sacrificò uno dei suoi primi stipendi (se non di più)... per fortuna che sta avendo oggi una seconda giovinezza! :p


I Immagine my Nikon
flickr

Avatar utente
domx1993
guru
Messaggi: 452
Iscritto il: 30/12/2011, 17:07
Reputation:

Re: MOLOCH

Messaggioda domx1993 » 12/02/2012, 14:58

luca 1970 ha scritto:Non conosco bene la storia di Nikon, ne di Canon... ho sempre usato Pentax per il 24x36 in quanto da studente non potevo permettermi altro!
Come ben sai la vita da studente e difficile e sono riuscito solo a permettermi qualeche corpo qua e la, LX, MX, MeSuper ottiche fisse originali o russe quando le omologhe originali erano inarrivabili, il medio formato, la Horizon, Kiew 4 a telemetro e parco ottiche... allora che avevo il tempo avevo anche la CO... bei tempi quelli. :D

Ciao Lu.

beh, la LX costava un sacco...


Domenico

Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: MOLOCH

Messaggioda PIERPAOLO » 16/02/2012, 18:45

il Moloch continua a mangiare i suoi figli

http://www.reflex.it/news/2012/02/scand ... e-manette/


anche Olympus fra poco perderà la propria indipendenza, dopo le perdite fantascientifiche di milioni di dollari, con uno schema aziendale che ricorda le trovate di Sindona (che fu acclamato, me presente, durante una conferenza alla Bocconi di Milano, prima di scoprire che il suo riferimento era la Mafia americana).
Infatti anche per Olympus si allunga l'ombra della Yakuza: dopo le manette ai manager si arriverà prima o poi ad altri vertici....sempre ammesso che i manager non si siano sacrificati per proteggere i gradi di potere superiori...ma il fatto che negli USA operi sui fatti lo FBI non lascia dormire sonni tranquilli agli interessati
tristezza infinita!

Pierpaolo

----
secondo me ne faranno un film...





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite