Negativo rovinato

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Giorgio70
esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 01/05/2013, 9:43
Reputation:
Località: Follina (TV)
Contatta:

Negativo rovinato

Messaggioda Giorgio70 » 25/04/2014, 19:42

Ciao, ho sempre letto che i negativi vanno sviluppati il prima possibile perché c'è il rischio che la gelatina si rovini.
In passato però mi è capitato di sviluppare rullini vecchi di oltre due anni che mi sono stati dati da un collega ma in realtà i negativi sono venuti benone. Non presentavano nessuna alterazione. (almeno al mio occhio miope….)

Ieri sera invece ho sviluppato contemporaneamente due Ilford PanF Plus uno risalente allo scorso settembre (me lo ero dimenticato in un cassetto ed è stata una sorpresa ritrovarmelo tra le mani anche perché non sapevo nemmeno di che foto si potesse trattare) mentre l'altro risale a nemmeno una settimana fa. Per lo sviluppo ho utilizzato Tetenal Neofin Blu. Purtroppo nel rullino dello scorso settembre si evidenziano delle coagulazioni nella parte alta della gelatina. Così a occhio ho escluso completamente che possa essere stato un errore nello sviluppo o un eccesso di tempo in fissaggio dato che l'altro rullino non ha un solo fotogramma rovinato.

Posto una scansione "tipica" per la tipologia di problematica che ho riscontrato presente sostanzialmente in quasi tutti i fotogrammi anche se risulta evidente soprattutto in quelle deve compare il cielo. Altra cosa che mi viene in mente è che la macchina fotografica usata per il rullino di settembre è diversa da quella che sto utilizzando adesso ma non credo possa centrare.Ditemi per cortesia se secondo voi il problema può essere dipeso proprio da uno sviluppo tardino. Grazie.
Allegati
Feltre - Piazza Maggiore.jpg


Giorgio

Advertisement
anonymous1

Re: Negativo rovinato

Messaggioda anonymous1 » 25/04/2014, 19:45

a me sembra schiuma...



Avatar utente
viotlanlot
esperto
Messaggi: 148
Iscritto il: 26/10/2011, 16:13
Reputation:
Contatta:

Re: Negativo rovinato

Messaggioda viotlanlot » 25/04/2014, 20:01

prova a controllare se ci sono aloni di calcare sui fotogrammi ...potrebbe essere un effetto di ciò variando la densità in quelle parti del cielo



Avatar utente
Giorgio70
esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 01/05/2013, 9:43
Reputation:
Località: Follina (TV)
Contatta:

Re: Negativo rovinato

Messaggioda Giorgio70 » 25/04/2014, 20:35

viotlanlot ha scritto:prova a controllare se ci sono aloni di calcare sui fotogrammi ...potrebbe essere un effetto di ciò variando la densità in quelle parti del cielo


No, no… Ho controllato il negativo: nessuna traccia di calcare né di altre sostanze estranee… Ieri sera poi ho usato l'imbibente a fine lavaggio. Le "macchioline" appaiono proprio strutturali all'immagine nella gelatina del negativo. A questo punto forse l'unica è optare proprio per i mesi trascorsi prima dello sviluppo del negativo anche se mi sembra strano.

Grazie, comunque.

Ciao


Giorgio

Advertisement
Anonymous01

Re: Negativo rovinato

Messaggioda Anonymous01 » 25/04/2014, 20:39

Giorgio70 ha scritto:
viotlanlot ha scritto:prova a controllare se ci sono aloni di calcare sui fotogrammi ...potrebbe essere un effetto di ciò variando la densità in quelle parti del cielo


No, no… Ho controllato il negativo: nessuna traccia di calcare né di altre sostanze estranee… Ieri sera poi ho usato l'imbibente a fine lavaggio. Le "macchioline" appaiono proprio strutturali all'immagine nella gelatina del negativo. A questo punto forse l'unica è optare proprio per i mesi trascorsi prima dello sviluppo del negativo anche se mi sembra strano.

Grazie, comunque.

Ciao


Ciao,
se vuoi una diagnosi esatta ti do il riferimento alla Ilford di Mobberley in Inghilterra.
Gli mandi la pellicola e loro la analizzano al TEM e ti dicono esattamente cos'è.
Fammi sapere se sei interessato.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Negativo rovinato

Messaggioda Silverprint » 25/04/2014, 23:50

Anche a me parrebbe schiuma.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Giorgio70
esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 01/05/2013, 9:43
Reputation:
Località: Follina (TV)
Contatta:

Re: R: Negativo rovinato

Messaggioda Giorgio70 » 26/04/2014, 7:43

Accidenti.... Ma allora ho messo troppo Ilfotol?

Provo a lavarlo di nuovo.

Cavolo...Questa settimana è già la seconda volta che devo tornare a rilavare i negativi....
Prima le macchie di calcare, nel precedente rullino, adesso la schiuma...
Uff....

Grazie. Buona domenica a tutti e buone foto



Inviato dal mio GT-S5300 con Tapatalk 2


Giorgio

anonymous1

Re: Negativo rovinato

Messaggioda anonymous1 » 26/04/2014, 8:51

non sarà che hai messo l'imbibente nella tank?
hai lavato bene la tank dopo averla usata? a volte se non la lavi bene restano dei residui che negli sviluppi successivi facilitano la formazione della schiuma.
Le bolle di schiuma intrappolate nelle spire del negativo sono difficili da togliere a causa della tensione superficiale per cui lo sviluppo non riesce a passare in modo uniforme sul negativo.
alcune regoline che ti possono aiutare a risolvere il problema:
- rispetta sempre i quantitativi di sviluppo suggeriti e riportati in genere sulla tank di modo che i negativi siano sempre coperti dal liquido (se ne resta un pò scoperto li è dove si fermerà la schiuma che si separa dal liquido)
- una volta finiti i ribaltamenti batti 2 o 3 volte la tank sul piano di lavoro
- non mettere l'imbibente nella tank (usa un cilindro a parte) o non immergere le spirali cariche nell'imbibente oppure spruzza direttamente l'imbibente sul negativo disteso (io non lo faccio perchè sono un disastro e spargo imbibente dovunque =)) )
- generalmente si può usare una diluizione di imbibente anche più bassa di quanto riportato

non te la prendere, ci siamo passati tutti! ;)



Avatar utente
Giorgio70
esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 01/05/2013, 9:43
Reputation:
Località: Follina (TV)
Contatta:

Re: Negativo rovinato

Messaggioda Giorgio70 » 26/04/2014, 9:21

OMfan ha scritto:non sarà che hai messo l'imbibente nella tank?
hai lavato bene la tank dopo averla usata? a volte se non la lavi bene restano dei residui che negli sviluppi successivi facilitano la formazione della schiuma.
Le bolle di schiuma intrappolate nelle spire del negativo sono difficili da togliere a causa della tensione superficiale per cui lo sviluppo non riesce a passare in modo uniforme sul negativo.
alcune regoline che ti possono aiutare a risolvere il problema:
- rispetta sempre i quantitativi di sviluppo suggeriti e riportati in genere sulla tank di modo che i negativi siano sempre coperti dal liquido (se ne resta un pò scoperto li è dove si fermerà la schiuma che si separa dal liquido)
- una volta finiti i ribaltamenti batti 2 o 3 volte la tank sul piano di lavoro
- non mettere l'imbibente nella tank (usa un cilindro a parte) o non immergere le spirali cariche nell'imbibente oppure spruzza direttamente l'imbibente sul negativo disteso (io non lo faccio perchè sono un disastro e spargo imbibente dovunque =)) )
- generalmente si può usare una diluizione di imbibente anche più bassa di quanto riportato

non te la prendere, ci siamo passati tutti! ;)



Effettivamente io l'imbibente l'ho sempre messo nella tank. Non sapevo dovesse essere utilizzato un altro contenitore. Proverò a seguire i tuoi consigli! Grazie e ancora buona domenica!


Giorgio

Anonymous01

Re: Negativo rovinato

Messaggioda Anonymous01 » 26/04/2014, 9:46

Giorgio70 ha scritto:
Effettivamente io l'imbibente l'ho sempre messo nella tank. Non sapevo dovesse essere utilizzato un altro contenitore. Proverò a seguire i tuoi consigli! Grazie e ancora buona domenica!


Se fosse realmente l'imbibente perché allora l'altro rullo di PanF+ è venuto perfetto?





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti