Normativa su Privacy e fotografia

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
becattimatteo
appassionato
Messaggi: 5
Iscritto il: 03/10/2016, 9:05
Reputation:

Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda becattimatteo » 08/01/2018, 12:00

Gentilissimi,
qualcuno sa dove posso trovare le leggi attuali riguardanti la tutela della Privacy?

Ieri, mentre camminavo per Firenze, ho fatto una fotografia ad un ragazzo che stava suonando per strada (in mezzo a molte altre persone che riprendevano/fotografavano con cellulari), ma a quanto pare il 50 mm della mia Nikon FM3A deve aver sputato fiamme dall'obiettivo vista la reazione... Il buon giovane ha interrotto improvvisamente la canzone accusandomi di rubare immagini senza permesso... Scusandomi per l'accaduto, ho salutato gentilmente e me ne sono andato.

Non mi era mai successo... è veramente vietato scattare fotografie agli sconosciuti? Premesso che chiedere il permesso è educazione e correttezza, sapete dove posso trovare le normative a riguardo?
Grazie a tutti e complimenti per il meraviglioso Forum (questo è il mio primo messaggio... spero di poter condividere argomenti meno "noiosi").



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4708
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda -Sandro- » 08/01/2018, 12:14

Quelle reazioni sono tipiche dei cani rabbiosi, non dargli tanta importanza: semmai qualcuno mi ritenesse degno di uno scatto gli elargirei un bel sorriso.
Sulla normativa presto interverrà qualcuno che ne sa adeguatamente.


Ubi maior minor cessat.

http://canonfdworld.blogspot.it/

Avatar utente
becattimatteo
appassionato
Messaggi: 5
Iscritto il: 03/10/2016, 9:05
Reputation:

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda becattimatteo » 08/01/2018, 12:24

Grazie Sandro per il supporto...



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1657
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda NikMik » 08/01/2018, 13:01

La normativa è complessa, stratificata e in alcuni aspetti ambigua. Anch'io faccio fotografie per strade e mi sono armato di pazienza per leggermi tutta la normativa, dal 1941 agli ultimi anni.
Da chiarire è subito una distinzione: un conto è scattare una fotografia, un altro conto è pubblicarla. Scattare una fotografia PER STRADA fa parte delle libertà fondamentali dell'individuo e nessuno potrà impedirtelo, salvo i casi di installazioni militari e altre eccezioni del genere (credo anche stazioni ferroviarie, ma non sono sicuro).
Per cui in nessun caso occorre un'autorizzazione per fotografare chicchessia in un luogo pubblico (minori inclusi), se poi uno la fotografia se la tiene per sé. Casomai è questione di buona educazione. Se uno ti chiede di non essere fotografato (o di non essere guardato), non vedo perché non accontentarlo. Se però si fa aggressivo e invoca "la legge", allora ha torto. Non lo si fotografa, ma si può liquidarlo come un cretino (non a voce alta, se no si commette un reato).
La normativa entra in azione soltanto per la PUBBLICAZIONE delle fotografie. Questo non è chiaro ai più.
Nel caso di qualcuno che fa uno spettacolo per la strada, e dunque si mette in mostra in un luogo pubblico, (concerti, cerimonie, eventi, ecc. ), si può tranquillamente a norma di legge fotografare E pubblicare; non ci sono ambiguità, è così e basta.
Ultima modifica di NikMik il 08/01/2018, 13:19, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
becattimatteo
appassionato
Messaggi: 5
Iscritto il: 03/10/2016, 9:05
Reputation:

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda becattimatteo » 08/01/2018, 13:08

Grazie NikMik per l'esauriente risposta!
Comunque farò più attenzione e chiederò sempre...
Scusate la mia inesperienza...
Grazie a tutti.



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1657
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda NikMik » 08/01/2018, 13:20

i riferimenti principali sono la legge sul diritto d’autore del 1941 (artt. 96, 97 e 98) e il decreto sulla "privacy" 196 del 2003.
Riassumendo, e al di là di interpretazioni più o meno restrittive, la "ratio" delle leggi - quando proibiscono la pubblicazione - riguarda soprattutto due aspetti: la pubblicazione A SCOPO DI LUCRO (pubblicitario, ad es.) e la lesione della DIGNITÀ dei soggetti fotografati. La legge sulla privacy si concentra anche sui dati "sensibili".
Se fotografo un concerto per strada dove si riconoscono alcune persone fra il pubblico, sono nel pieno della mia libertà, anche se lo pubblico; ma se scrivo in diascalia " la terza persona a destra della foto è un perfetto imbecille, fidatevi perché lo conosco", allora commetto un reato.
Viene invece tutelata espressamente la pubblicazione di fotografie nell'ambito di una finalità "culturale" (anche nella normativa sulla privacy). Si salva perciò il caso di fotografie dove si riconoscano anche persone, ma pubblicate in un contesto culturale (es. una mostra sulla vita dei piccoli centri dell'Appennino tosco-emiliano), sempre che non si LEDA la dignità dei soggetti fotografati: un contadino riconoscibile che vende i suoi prodotti al mercato sì; un contadino riconoscibile in preda a un attacco di diarrea NO.
Più dettagli li darò quando avrò tempo.



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1657
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda NikMik » 08/01/2018, 14:24

La sintesi migliore che ho trovato sull'argomento è questo articolo di Vincenzo Cottinelli, che allego in PDF così come l'ho ttrovato in rete. Altre cose sull'argomento sono poco precise o addirittura fuorvianti.
Allegati
Vincenzo_Cottinelli_E-finita-la-street-photography.pdf
(46.61 KiB) Scaricato 39 volte



Avatar utente
becattimatteo
appassionato
Messaggi: 5
Iscritto il: 03/10/2016, 9:05
Reputation:

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda becattimatteo » 08/01/2018, 17:14

Grazie ancora...
Il passo saliente mi sembra questo:

"La ripresa fotografica, cinematografica o televisiva in luoghi pubblici o aperti al pubblico, non importa se svolta a titolo professionale o amatoriale, è attività libera, appartiene ai diritti inviolabili di libertà dei cittadini (art.13 Cost.: divieto di qualsiasi restrizione della libertà; art.21 Cost: diritto di manifestare liberamente il pensiero e diffonderlo con ogni mezzo; art.33 Cost. “L’arte e la scienza sono libere” e anzi meritevoli di sostegno: art.9 Cost.“La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura”)."



Avatar utente
Scordisk
esperto
Messaggi: 208
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda Scordisk » 08/01/2018, 22:24

becattimatteo ha scritto:Gentilissimi,
qualcuno sa dove posso trovare le leggi attuali riguardanti la tutela della Privacy?

Ieri, mentre camminavo per Firenze, ho fatto una fotografia ad un ragazzo che stava suonando per strada (in mezzo a molte altre persone che riprendevano/fotografavano con cellulari), ma a quanto pare il 50 mm della mia Nikon FM3A deve aver sputato fiamme dall'obiettivo vista la reazione... Il buon giovane ha interrotto improvvisamente la canzone accusandomi di rubare immagini senza permesso... Scusandomi per l'accaduto, ho salutato gentilmente e me ne sono andato.

Non mi era mai successo... è veramente vietato scattare fotografie agli sconosciuti? Premesso che chiedere il permesso è educazione e correttezza, sapete dove posso trovare le normative a riguardo?
Grazie a tutti e complimenti per il meraviglioso Forum (questo è il mio primo messaggio... spero di poter condividere argomenti meno "noiosi").


E per quale motivo uno, dinanzi alla tua Nikon (la tua), avrebbe dovuto comportarsi diversamente? Scusami, non ho intenzione di commentare sull'orgoglio shick derivante dal possesso di una o l'altra macchina fotografica, perché trovo irrilevanti le marche fotografiche.

Torno sul tema:

1.
Un approccio:
Fare conoscenza del soggetto e di se al soggetto, interloquire per qualche minuto, spiegare che cosa uno fa con le foto, descrivere al soggetto quanto è interessante suo aspetto, o musica, o l'ambiente in cui sta, proporgli di produrgli qualche foto in seguito, proporgli di mettersi al proprio agio nella postura "come prima", indisturbato dalla foto-camera, ecc. ecc. Non aspettare che il soggetto si impressioni dalla Nikon, ma che si impressioni di tua capacità di osservazione mentre gli spieghi cosa trovi in lui. Esempio: Henri Cartier Bresson, il video "The Decisive Moment" su Youtube, è impressionante.

2. approccio:
Essere cinici e maleducati, scattare aggressivamente come maleducati e poi scappare dal posto, oppure lagnarsi dalle critiche che ti indirizza, non è bello, è freddo e stupido. Potrei dire che Robert Frank con suo approccio lento, ma freddo e fugace, abbia avuto tanti problemi con la gente e con i sceriffi. Vedasi Robert Frank ciclo "The Americans".

3. approccio:
Posizionarsi nell'area, stare lungo nell'area, esaminando la migliore posizione, diventando parte dell'ambiente, rallentarsi completamente, far finta di non avere interessamento particolare negli eventi circostanti, tenere la macchina fotografica semi-nascosta o nascosta sotto la giacca e appesa intorno al collo, attendere il momento migliore e ancora attendere il momento ancora migliore del precedente, attendere che un ambiente si riempia di gente, scattare da una certa distanza. Esempio: quelli due fotografi sopra, a parte del fatto che Frank avesse avuto più grane, ma è questione anche del carattere.



Avatar utente
Ivan
guru
Messaggi: 329
Iscritto il: 08/09/2016, 23:48
Reputation:
Località: Merano (BZ)

Re: Normativa su Privacy e fotografia

Messaggioda Ivan » 09/01/2018, 7:54

Senza pretese vorrei aggiungere il mio contributo. È vietato riprendere (meglio come giustamente è stato detto, pubblicare) una persona singola dalla quale sarebbe bene sempre farsi firmare una liberatoria, ma nel caso di un ritratto ambientato o ancor di più di un evento non c’è alcun problema perché al diritto della privacy viene anteposto il diritto di cronaca. Ovvero il problema non è più mio che ti ho ripreso, ma tuo che ti sei passato in un posto interessante per raccontare un fatto di cronaca. Nel caso di un suonatore ambulante poi lui stesso si mette lì per farsi vedere e notare quindi non può appellare la privacy......ma forse il problema è che altri gli hanno dato una mancia nel cappello e tu no?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti