Nuova produzione Pellicola 110

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12636
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Silverprint »

Devilkawa ha scritto:... ma il 35mm poi arrivato alla fine della spirale come si ferma?
Non so se ho capito...
È la stessa cosa per tutte le pellicole. Non c'è bisogno di fermarle ulteriormente, messe dentro li rimangono.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
Devilkawa
fotografo
Messaggi: 84
Iscritto il: 16/01/2012, 19:41
Reputation:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Devilkawa »

OK perfetto allora il problema per il 16 mm e solamente che essendo piu' piccolo usando una spirale piu' larga una volta messa nel tank andrebbe un po per i fatti suoi o sbaglio?
http://www.flickr.com/photos/devilkawa
Canon Eos 3 -50mm 1.8f - 24-70mm 2.8f Sigma
Fujica STX-1 - 50mm 1.9f - 28mm 2.8f
Pentax ME Super (Black) - 50mm 1.4f
Minolta Dimage Scan Dual II

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12636
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Silverprint »

È che la spirale non servirebbe a nulla... srotolarlo e buttarlo nella tank sarebbe la stessa cosa.

Si arriccerebbe casualmente, più o meno su se stesso, toccandosi in svariati punti e/o altre parti della tank o della spirale e in ogni punto di contatto lo sviluppo non avverrebbe se non con gravi difetti, senza contare che l'emulsione bagnata è collosa e quindi le parti che toccano si appiccicherebbero più o meno definitivamente. Poi agitando sfregherebbe qua e la graffiandosi irrimediabilmente. Disastro totale e garantito, insomma. :))
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
Devilkawa
fotografo
Messaggi: 84
Iscritto il: 16/01/2012, 19:41
Reputation:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Devilkawa »

Grazie delle spiegazioni gentilissimo come sempre....ora pero mi viene il dubbio in un negozio ovviamente non sviluppano come si farebbe a casa,in questo caso portandolo al negozio possono usare la stessa attrezzatura?
http://www.flickr.com/photos/devilkawa
Canon Eos 3 -50mm 1.8f - 24-70mm 2.8f Sigma
Fujica STX-1 - 50mm 1.9f - 28mm 2.8f
Pentax ME Super (Black) - 50mm 1.4f
Minolta Dimage Scan Dual II

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12636
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Silverprint »

Difficilmente un laboratorio colore usa le spirali. Di solito vengono usate delle sviluppatrici. Le più comuni sono quelle continue a trascinamento dove le pellicole vengono trascinate da un bagno all'altro da dei rulli in gomma, ci si infila dentro qualsiasi formato in rullo.
Altro sistema comune erano (ce ne saranno ancora?) le vasche ad immersione alte e lunghe. Un bel mucchio di pellicole veniva appeso disteso e con un pesetto alla base ad una specie di "appendi calzini" ed immerso nel vascone, l'agitazione veniva eseguita facendo "le bolle" nella vasca con azoto pressurizzato. Finito il tempo stabilito si spostava il tutto nel vascone successivo. Ci voleva un operatore che capisse qualcosa, roba di lusso (l'operatore) in confronto a quelle a trascinamento tutte automatiche, senza contare che nei vasconi si doveva fare "un giro" alla volta e ci andava un sacco di chimico... molto più convenienti quelle continue.

Le spirali sono cose da studio, amatore e laboratorio bianco e nero piccoletto o fine art. Si usano nelle tank cilindriche piccine (fino ad 8 rulli 35 mm) o nelle "deep tank". Nelle più grandicelle si fanno al massimo 30 rulli 35mm alla volta.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

utente04

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da utente04 »

Questa potrebbe essere una soluzione ??
http://www.submin.com/forsale/shops/8x1 ... o_reel.htm
Questo signore invece l'ha fatta più semplice, basandosi sul fatto che è necesssario che lo sviluppo vada a contatto solo con il lato emulsionato della pellicola.
http://www.flickr.com/photos/monkeyg119/3746174148/

Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1066
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da claudio44 »

si, quella della jobo è la soluzione, mi chiedo solo se sia necessario un particolare accessorio per poterlo fare.. più tardi andrò a controllare sulle mie spirali jobo

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 12636
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Silverprint »

:)) Vi siete proprio appassionati...

La soluzione Jobo sembra perfetta. Io ho le tank 2500 (quelle larghe)... non conoscevo il trucchetto.
Anche l'accrocchio può andare, sempre che stando a mollo il nastro adesivo non molli la presa. ;)
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it
[email protected]

Avatar utente
Devilkawa
fotografo
Messaggi: 84
Iscritto il: 16/01/2012, 19:41
Reputation:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Devilkawa »

fotoloco ha scritto:Questa potrebbe essere una soluzione ??
http://www.submin.com/forsale/shops/8x1 ... o_reel.htm
Questo signore invece l'ha fatta più semplice, basandosi sul fatto che è necesssario che lo sviluppo vada a contatto solo con il lato emulsionato della pellicola.
http://www.flickr.com/photos/monkeyg119/3746174148/


Pero nella seconda ipotesi e impossibile che il liquido non venga a contatto con l'altro lato della pellicola... :-? :-?
http://www.flickr.com/photos/devilkawa
Canon Eos 3 -50mm 1.8f - 24-70mm 2.8f Sigma
Fujica STX-1 - 50mm 1.9f - 28mm 2.8f
Pentax ME Super (Black) - 50mm 1.4f
Minolta Dimage Scan Dual II

Avatar utente
Devilkawa
fotografo
Messaggi: 84
Iscritto il: 16/01/2012, 19:41
Reputation:

Re: Nuova produzione Pellicola 110

Messaggio da Devilkawa »

Silverprint ha scritto:Difficilmente un laboratorio colore usa le spirali. Di solito vengono usate delle sviluppatrici. Le più comuni sono quelle continue a trascinamento dove le pellicole vengono trascinate da un bagno all'altro da dei rulli in gomma, ci si infila dentro qualsiasi formato in rullo.
Altro sistema comune erano (ce ne saranno ancora?) le vasche ad immersione alte e lunghe. Un bel mucchio di pellicole veniva appeso disteso e con un pesetto alla base ad una specie di "appendi calzini" ed immerso nel vascone, l'agitazione veniva eseguita facendo "le bolle" nella vasca con azoto pressurizzato. Finito il tempo stabilito si spostava il tutto nel vascone successivo. Ci voleva un operatore che capisse qualcosa, roba di lusso (l'operatore) in confronto a quelle a trascinamento tutte automatiche, senza contare che nei vasconi si doveva fare "un giro" alla volta e ci andava un sacco di chimico... molto più convenienti quelle continue.

Le spirali sono cose da studio, amatore e laboratorio bianco e nero piccoletto o fine art. Si usano nelle tank cilindriche piccine (fino ad 8 rulli 35 mm) o nelle "deep tank". Nelle più grandicelle si fanno al massimo 30 rulli 35mm alla volta.
Grazie della spiegazione!
http://www.flickr.com/photos/devilkawa
Canon Eos 3 -50mm 1.8f - 24-70mm 2.8f Sigma
Fujica STX-1 - 50mm 1.9f - 28mm 2.8f
Pentax ME Super (Black) - 50mm 1.4f
Minolta Dimage Scan Dual II

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi