ottiche su contax II e IIa

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
andreab
esperto
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/09/2012, 22:23
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda andreab » 18/08/2013, 18:15

PIERPAOLO ha scritto:credo che si parlasse di tridimensionalità....non di sfuocatura, o sbaglio?
[...]
la matematica anche un gusto personale e che, sopratutto, riesce a crearla.


qui si chiude il loop e rischiamo di ricominciare: se la tridimensionalita' non consiste nel modo di riprodurre le zone fuori fuoco allora che cosa e'?

La matematica e il gusto personale non sono mica antitetici. Un "progettista ottico" non e' uno stilista e si esprime decisamente con la matematica.

Ciao.



Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2837
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda Elmar Lang » 18/08/2013, 18:44

Anche il Brunelleschi sapeva voltar cupole come nessun altro al suo tempo e ciò fu grazie al calcolo matematico... unito però ad un senso del gusto e dell'arte che forse, ora, è quasi scomparso perché sbagliamo allorché affidiamo tutto all'efficienza ed alla rapidità d'un calcolatore, dimenticando il fattore umano.

Credo che il modo migliore per apprezzare l'immane lavoro a monte della nascita d'un Sonnar o di un Biotar, sia di usare queste belle ottiche, magari su film diapositivo (peccato che il Kodachrome 25 non ci sia più...), e proiettarle su un bello schermo (attraverso una buona ottica da proiezione) e godersi il risultato...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
faber74
esperto
Messaggi: 166
Iscritto il: 14/08/2013, 7:46
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda faber74 » 18/08/2013, 19:02

Elmar Lang ha scritto:Credo che il modo migliore per apprezzare l'immane lavoro a monte della nascita d'un Sonnar o di un Biotar, sia di usare queste belle ottiche, magari su film diapositivo (peccato che il Kodachrome 25 non ci sia più...), e proiettarle su un bello schermo (attraverso una buona ottica da proiezione) e godersi il risultato...


Come non darti ragione ^:)^

Fabrizio



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda PIERPAOLO » 18/08/2013, 19:18

come avuto, credo, già occasione di affermare sopra la cosidettà tridimensionalità è la 'separazione dei piani' che non necessariamente devono essere sfuocati: si può fotografare una persona in un paesaggio con alberi in secondo piano e montagne sullo sfondo a f8-11, L'aria' che si avverte tra un soggetto ed un altro ovvero la separazione dei piani che riproduce in un oggetto bidimensionale (la foto) la tridimensionalità della scena è appannaggio di alcune ottiche ma non di tutte. Anzi spesso l'estrema incisione non restituisce quell'aria che dona ad alcune immagini un senso d'immersione nella scena e non che i soggetti ripresi sono semplicementi 'incollati' l'uno all'altro.
Tutto questo è di difficile valutazione sul web ma su uno schermo di un paio di metri con dia proiettate con un Leitz Colorplan la differenza tra i vari obiettivi appare evidentissima.
Così venivano giudicati gli obiettivi da Popular Photography, sistema che noi di Reflex abbiamo imparato ad utilizzare con un gruppo scelto di fotografi-spettatori.
Spero di essere stato chiaro e chiudo

grazie per la pazienza

Pierpaolo

-----------
un progettista ottico è prima di tutto un fisico e un matematico, ma nel momento in cui l'impostazione ottica diventa filosofica (vedi ad esempio le ottiche Zeiss per Contarex e il distacco progettuale delle successive per Contax RTS) diventa stilista, ovvero dona a quelle ottiche il suo fingerprint, ovvero il frutto delle proprie scelte progettuali. Perchè tutti gli obiettivi dell'epoca classica sono frutto di compromessi ovvero di scelte. E queste le fa, appunto, il progettista.



Advertisement
Avatar utente
andreab
esperto
Messaggi: 208
Iscritto il: 10/09/2012, 22:23
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda andreab » 18/08/2013, 19:50

PIERPAOLO ha scritto: L'aria' che si avverte tra un soggetto ed un altro ovvero la separazione dei piani che riproduce in un oggetto bidimensionale (la foto) la tridimensionalità della scena è appannaggio di alcune ottiche ma non di tutte.


In virtu' di cosa, secondo te? Di aberrazioni trasversali del terzo ordine parzialmente e variamente corrette?

Grazie a te, e a tutto il forum, per la pazienza.

Passo e chiudo.



Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda claudio44 » 18/08/2013, 19:56

senza entrare in tecnicismi, che non mi copetono, tanto è vero che comprai un librone di ottica fotografica, per poi regalarlo al mio amico Marcello, c'è solo una cosa da osservare, che sembra ovvia.. non tutte le ottiche sono uguali, anche della stessa focale e di buona qualità; ce ne sono alcune che colpiscono per delle caratteristiche che le distinguono da tutte le altre, non necessariamente legate al potere risolvente; una di queste è il sonnar 1,5 ma poi c'è il planar 2,8 della rollei e anche l'elmar 3,5, un tipo particolare ottica fissa montato sulla mia welta weltini, poi ci sono tanti altri, che ti fanno esclamare: bello!! Ma è un bello che ti aspetti, non ti sorprende; credo di avere la gran parte delle ottiche olympus prodotte, che mi hanno dato grandi soddisfazioni, come il 100mm 2,8 o il 50 1,4 e 1,2, immagini proiettate su uno schermo di 2 metri, davvero belle, ma... come il sonnar non l'avevo mai visto, e si apprezza già su una stampa 18x24 addirittura dopo la scansione si intuisce la tridimesionalità, il distacco dei piani diverso dal "solito" distacco dei piani delle ottiche più moderne, non sempre ha a che vedere con lo sfocato, effettivamente va oltre... come fare per apprezzare uan cosa del genere? Ci sono due sitemi, quello tecnico, e quello emozionale;
su quello tecnico non mi addentro, anche se è chiaro che c'è stato uno studio particolare di progettisiti dell'epoca che intedevano dare particolari caratteristiche a un'ottica ( e ci riuscivano, a quanto pare), e poi c'è quello emozionale.. questo è molto più facile.. si vede una stampa o una proiezione o, perché no, a volte anche una buona scansione e si possono avere due reazioni fondamentali, con una buona ottica:
1. Bello!!
2. Azz!! ( in italiano: diamine! Caspita!)..
la reazione 2. è quella più rara e si ha solo con poche ottiche, spesso del passato.. certo molto soggettiva...



Avatar utente
PIERPAOLO
guru
Messaggi: 910
Iscritto il: 19/10/2010, 17:30
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda PIERPAOLO » 18/08/2013, 20:18

Di aberrazioni trasversali del terzo ordine parzialmente e variamente corrette?

questo è quello che mi hanno detto personalmente (non sul web) i tecnici Leica e della Carl Zeiss: se poi non ci credi vai a parlarci di persona e poi facci sapere

Pierpaolo



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2837
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda Elmar Lang » 18/08/2013, 20:44

Io non ho studiato ottica, ma quando me ne parlava il nonno, lui sì assai preparato nel campo, lo ascoltavo come fosse un oracolo e credo lui mi abbia fatto capire (e piacere) di fisica, più di quel che ne abbia capito (ed apprezzato) nel mio passato di studi.

Condivido il punto di vista di Pierpaolo, sia sul piano tecnico, che storico.

Vorrei solo aggiungere che potremo portare avanti questa pur interessante discussione per altre 200 pagine, rimanendo ciascuno di noi sulle proprie posizioni.

Perché temo si finisca per ripetere la interminabile diatriba che va' avanti da sempre nel nostro mondo di appassionati di fotografia: Zeiss vs. Leica, Nikon vs. Canon, elettronica vs. meccanica, analogica vs. digitale, tutti vs. le ex-URSS, ed alla via così.

Credo che la cosa migliore sia fare foto, usare e conoscere usando ciò che possediamo, sia essa una Leica o una Zenit.

Io sono un Zeissianer piuttosto convinto (ed è un germe di famiglia), ma onestamente ritengo che anche altre ottiche possano eccellere, al fine di ottenere delle belle immagini, senza mai dimenticare che una bella foto è fatta dall'occhio e dalla bravura del fotografo. In tanti casi, ottica e macchina diventano un mezzo.

In fondo, le foto di R. Capa allo sbarco in Normandia, in sè e per sè sono mosse e mal sviluppate, eppure sono dei monumenti dell'immagine.

Casualmente... riprese con una Contax ed ottica Zeiss...

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
faber74
esperto
Messaggi: 166
Iscritto il: 14/08/2013, 7:46
Reputation:

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda faber74 » 06/01/2014, 14:20

Nessuno che ha esperienze con l'Helios 103?

Fabrizio



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2837
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: ottiche su contax II e IIa

Messaggioda Elmar Lang » 07/01/2014, 10:06

Come accennato in precedenza, lo Helios-103 fu l'ultima ottica "normale" realizzata per la fotocamera a telemetro serie Kiev.

Secondo molti esso è superiore, per resa, al classico Jupiter-8; quest'ultimo derivato direttamente dal Zeiss Sonnar 50/2.

Qualche informazione in più ed immagini a paragone, potrai trovarle qui:

http://kiev4.narod.ru/tutorial/kiev4_e.html (sito di un appassionato russo di uso della Kiev a telemetro).

Personalmente, per il mio corredo Contax/Kiev, possiedo anche uno Helios-103: con un po' di fortuna, lo si trova a pochi soldi, magari ancora attaccato ad una Kiev di tarda produzione. Sempre a parere personale, apprezzo molto la resa dello Helios, ma lo Jupiter-8 mi piace di più. Insomma, sono due ottiche diverse, ognuna con il suo carattere.

A presto,

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti