Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo sviluppo

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Ottavio Colosio
guru
Messaggi: 352
Iscritto il: 05/08/2014, 22:54
Reputation:
Località: Bergamo/Milano

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da Ottavio Colosio »

Sara', ma uno stand per una pellicola ultrascaduta non lo vedo bene.
Anzi, in generale non vedo quel gran bene lo stand. :)


Saluti

Ottavio


Matematicamente parlando, la fotografia e' un'applicazione lineare da R3 in R2

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da LikeAPolaroid »

SilverSprint ha scritto: In base al fatto che sviluppo abbastanza spesso pellicole scadute e i due metodi citati
non mi hanno mai dato problemi a differenza di altri rivelatori.
Anche io ho usato sviluppi a due bagni per pellicole scadute ed ho stampato da quei negativi. Certo ho usato sviluppi a moderata alcalinità, con metolo di base, e non di certo un Diafine.
Lo stand non l'ho mai usato in quelle situazioni, ma non lo uso praticamente mai a dire la verità
Ultima modifica di LikeAPolaroid il 02/09/2014, 11:40, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da Silverprint »

SilverSprint ha scritto:Mi sento abbastanza tranquillo nel consigliare uno sviluppo in 2 bagni oppure Rodinal in stand.
LikeAPolaroid ha scritto:Anche io ho usato sviluppi a due bagni per pellicole scadute ed ho stampato da quei negativi.
Ottavio Colosio ha scritto:Sarà, ma uno stand per una pellicola ultra-scaduta non lo vedo bene.
Infatti...

Nel caso specifico, ovvero da una pellicola da molto scaduta, dobbiamo aspettarci un velo consistente ed una certa perdita di sensibilità e contrasto; caratteristiche che tendono a produrre una resa generale "impastata". Inoltre per correggerla si tenderà a stamparla con contrasto alto rendendo di conseguenza più visibile anche la grana.

Quindi dovremmo cercare con lo sviluppo di correggere, almeno in parte, questi difetti cioè usare un rivelatore abbastanza energico e con alto contenuto di antivelo e che possibilmente abbia una grana abbastanza fine e non troppo spappolata. Un esempio di rivelatore adatto potrebbe essere l'HC-110 (dil B).

Uno sviluppo stand avrebbe l'effetto di alzare il velo e produrre un forte effetto compensatore, inficiando ulteriormente la resa ottimale dei toni alti. Uno sviluppo in due bagni magari non alzerebbe troppo il velo (dipende dalla formula), ma sicuramente l'elevato effetto compensatore non aiuterebbe la resa delle alte luci e quindi entrambe le soluzioni sono quanto di meno adatto al caso specifico.
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5778
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da -Sandro- »

Bravo Andrea, ma da ora in poi saranno tutti capaci di trattare una pellicola scaduta, sostituendo la credenza precedente del rodinal stand, tanto amata dagli italiani. Mi aspetto a breve il solito odioso crosspost su altri canali, vanto di farina NON del proprio sacco; questo post servirà da futuro riferimento per smascherare gli impostùr.

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da LikeAPolaroid »

Silverprint ha scritto:Uno sviluppo in due bagni magari non alzerebbe troppo il velo (dipende dalla formula), ma sicuramente l'elevato effetto compensatore non aiuterebbe la resa delle alte luci e quindi entrambe le soluzioni sono quanto di meno adatto al caso specifico.
Con uno sviluppo tipo Stoeckler o similari (con moderata alcalinità) dove lo sviluppo avviene anche nel primo bagno puoi controllare lo sviluppo delle alte luci allungando/riducendo il tempo nel primo bagno.

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9506
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da chromemax »

Parlando in generale c'è un equivoco di fondo dal quale non si riesce ad uscire. Il punto non è quello di ottenere "qualcosa", questo viene già di suo, è facile, non ci vuole scienza o esperienza e farne occasione di vanto è ingenuo e per alcuni aspetti ridicolo (basta aprire il rubinetto col pallino rosso per avere l'acqua calda). Una pellicola scaduta, anche da quindici anni, se non è stata strapazzata in maniera esagerata con danni all'emulsione o al supporto, darà in ogni caso un immagine con qualsiasi rivelatore o tecnica di sviluppo. Anche a stamparli non è difficilissimo anzi è banale, qualcosa si vede sempre, ancora di più se il fatto che si tratti di una pellicola scaduta è posto come premessa per una stampa che è venuta quello che è. A "sparare" ricette e metodi non ci vuole molto sforzo e si è (quasi) sempre sicuri di fare pure bella figura, perché la "sparata" permette (quasi) sempre di ottenere un qualche risultato visibile.
C' è anche un modo "serio" di fare le cose, dove l'approfondimento, lo studio, la formulazione di ipotesi e la loro dimostrazione sono l'unico sistema preso in considerazione e tutto viene fatto seguendo rigidamente il metodo scientifico.
Eppure ci sarà anche una via di mezzo senza doversi procurare un emettitore di radiazioni al cobalto e neppure seguire la sparata di turno... o no?

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da Silverprint »

LikeAPolaroid ha scritto:Con uno sviluppo tipo Stoeckler o similari...
Ammesso che possa essere adatto... Naturalmente abbiamo a disposizione un po' di rulli scaduti dello stesso lotto e conservati nello stesso posto per fare le prove... ed un utente esperto che saprà dosare i chimici puri ed i tempi in base ai risultati dei test; test che naturalmente farà in breve tempo e vista l'esperienza saprà valutare con cognizione di causa.

X(
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Silver01
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 10/08/2014, 15:23
Reputation:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da Silver01 »

-Sandro- ha scritto:Bravo Andrea, ma da ora in poi saranno tutti capaci di trattare una pellicola scaduta, sostituendo la credenza precedente del rodinal stand, tanto amata dagli italiani. Mi aspetto a breve il solito odioso crosspost su altri canali, vanto di farina NON del proprio sacco; questo post servirà da futuro riferimento per smascherare gli impostùr.
solo per chiarezza: è possibile esprimere il proprio metodo o esperienza, qui su analogica senza
essere investiti da termini francamente fuori luogp?
Lo chiedo ai moderatori/amministratore del forum.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11719
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da Silverprint »


Messaggio del mod: personalmente non vedo termini fuori luogo nel post di Sandro, ma se lo ritieni puoi inviare una segnalazione.

Inviare una segnalazione è la prassi, commentare in polemica invece non è la cosa migliore poiché si "inquina" il thread
Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
LikeAPolaroid
guru
Messaggi: 303
Iscritto il: 30/01/2010, 14:44
Reputation:

Re: Pellicola FP4 scaduta nel 1999 - Consigli per lo svilupp

Messaggio da LikeAPolaroid »

Sandro che dà dell'impostore così gratuitamente è OK, un utente che segnala la cosa inquina il topic? Bene. Come dice Sandro, "questo post servirà da futuro riferimento" ;)

Bloccato