pellicola in stiva

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
nikkko86
esperto
Messaggi: 122
Iscritto il: 20/04/2012, 17:07
Reputation:
Località: nomade

pellicola in stiva

Messaggioda nikkko86 » 12/06/2013, 0:03

ho la possibilità di farmi portare dei rulli 120 da ny, cose che qui non trovo facilmene o che li costano molto meno. Però data la quantita (una trentina) il mio amico dovrà caricare in stiva, secondo voi potrebbero avere problemi? la carta e la gelatina fotosensibile?


mamiya rb67-yashica 635-konica t3

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: pellicola in stiva

Messaggioda Silverprint » 12/06/2013, 0:11

Carta e gelatina non dovrebbero avere problemi.
Le pellicole sarebbe meglio nel bagaglio a mano, invece.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
nikkko86
esperto
Messaggi: 122
Iscritto il: 20/04/2012, 17:07
Reputation:
Località: nomade

Re: pellicola in stiva

Messaggioda nikkko86 » 12/06/2013, 0:13

potrebbero fargli storie se ha una 30ina di pellicole e nessuna macchina?


mamiya rb67-yashica 635-konica t3

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: pellicola in stiva

Messaggioda Silverprint » 12/06/2013, 0:23

Boh?
Non vedo perché, però.

Negli states, tra l'altro, ho sempre ottenuto l'ispezione manuale delle pellicole senza problemi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: pellicola in stiva

Messaggioda NikMik » 12/06/2013, 0:33

Silverprint ha scritto:Boh?
Non vedo perché, però.

Negli states, tra l'altro, ho sempre ottenuto l'ispezione manuale delle pellicole senza problemi.


In effetti, perché uno non dovrebbe poter comprarsi trenta pellicole? Nessuna legge lo vieta, il valore non arriverà a 150 dollari... e se uno si era comprato una compatta digitale dello stesso importo, o cinque libroni? Sarebbe una cosa normalissima.
Io invece devo andare spesso in Spagna e non ho MAI ottenuto un'ispezione manuale delle pellicole (aeroporti italiani e spagnoli)... ormai non ci provo neanche più: metto le pellicole nello zaino dentro un astuccio piombato anti-raggi X, perché il bagaglio a mano passa sempre sotto lo scanner... loro mi assicurano che gli scanner sono tarati per non danneggiare le pellicole, ma se la manuitenzione è all'italiana, vatti a fidare. Ma forse sbaglio a non fidarmi. Per ora è andata bene (però porto pellicole non più sensibili di 400 asa); al massimo mi chiedono cosa c'è dentro la borsetta di piombo, la aprono per guardare e poi arrivederci...



Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1246
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: pellicola in stiva

Messaggioda emigrante » 12/06/2013, 0:45

NikMik ha scritto:
Silverprint ha scritto:Boh?
... astuccio piombato anti-raggi X...




Saresti così gentile da postare i dati della "borsetta" (fabbricante, prezzo, peso e dove la si compra :D ), si sa mai che possa servire!

Grazie

Marco



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1875
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: pellicola in stiva

Messaggioda NikMik » 12/06/2013, 1:11

emigrante ha scritto:
NikMik ha scritto:
Silverprint ha scritto:Boh?
... astuccio piombato anti-raggi X...


Saresti così gentile da postare i dati della "borsetta" (fabbricante, prezzo, peso e dove la si compra :D ), si sa mai che possa servire!

Grazie

Marco


Guarda, io l'ho presa "nuova" da un ottico di Firenze (via Milanesi), era un fondo di magazzino. Purtroppo ha due difetti: 1) è piccolissima 2) era l'ultima. È della Marum: "X-ray bag size s ".



utente04

Re: pellicola in stiva

Messaggioda utente04 » 12/06/2013, 2:02

Ce ne sono (erano??) di diversi tipi e produttori.
I più comuni erano i film safe bag della Hama, si differenziavano in base alla capienza ed alla sensibilità massima della pellicola proteggibile, il modello più resistente veniva dichiarato efficace sino a 3200 ASA.
Non so se è possibile trovarli ancora nei negozi , su ebay fino a poco tempo fa erano abbastanza diffusi e suppongo lo siano ancora
La DOMKE continua regolarmente a produrli con diverse capienze e li dichiara testati sino a 800 ASA:
http://www.tiffen.com/displayproduct.ht ... um=711-15B





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite