Pellicole ai raggi x

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
giomi
appassionato
Messaggi: 10
Iscritto il: 27/11/2013, 17:40
Reputation:

Pellicole ai raggi x

Messaggioda giomi » 27/11/2013, 19:38

Ciao a tutti, volevo chedere se i raggi x dell'aeroporto possono danneggiare le pellicole... ho acquistato un lotto di 20 pellicole dall'estero e sviluppando i primi rulli, solo in alcuni ci sono danni evidenti per il passaggio ai raggi x.
Le pellicole sono da 100 iso, ho viaggiato in questi mesi e non so dire se sono arrivati già rovinati al momento dell'acquisto, o perchè li ho fatti passare (nuovamente) in aeroporto durante il mio viaggio! come comportarsi?
Le famose buste protettive le lasciano passare con all'interno le pellicole o comunque vogliono farle passare sotto il controllo dei raggi per sicurezza?

grazie Giovanni
Ultima modifica di giomi il 28/11/2013, 16:04, modificato 1 volta in totale.



Advertisement
Avatar utente
photopithecus
esperto
Messaggi: 239
Iscritto il: 17/07/2013, 11:33
Reputation:
Località: tra Montemurlo (PO) e Campagnano (RM)
Contatta:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda photopithecus » 27/11/2013, 19:50

Ciao Giorgio,
per primo...perchè pellicole dall'estero? Per convenienza? Personalmente eviterei di comprarle all'estero per evitare ulteriori stress alle pellicole...
Un po di domande per circoscrivere il problema...cosa intendi per danni evidenti? Le sviluppi te o il lab? Se fai una scansione e la posti, forse si può giudicare meglio il problema.
Personalmente mi è capitato di viaggiare con pellicole anche più sensibili, facendole passare molte volte sotto i raggi x (del bagaglio a mano, quelli da stiva so esser più potenti) e non ho mai riscontrato problemi.
Forse erano i rulli ad esser "andati a male"...o forse qualche problema con la macchina fotografica (infiltrazioni luce?)...
Alcune volte mi hanno fatto passare le pellicole al di fuori dei raggi x, mettendole dentro una busta trasparente e senza la loro custodia...ma poche volte!
Intanto proverei a scattare un rullo con una macchina fotografica diversa da quella usata per fare quelle foto, per eliminare l'ipotesi infiltrazioni luce dal dorso...



Avatar utente
|DDS|
guru
Messaggi: 745
Iscritto il: 05/01/2013, 10:19
Reputation:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda |DDS| » 27/11/2013, 20:12

Gli scanner x-ray possono rovinare eccome le pellicole! I danni si manifestano con velature ondulatorie di ampiezza e periodo costanti. Anche gli scanner di ultima generazione "film-safe" sono pericolosi, ne sanno qualcosa le mie povere tri-x passate per lo scalo di Düsseldorf di ritorno da Reykjavík: si sono salvate, fortunatamente, solo quelle già esposte e avvolte nella carta d'alluminio. Se lo zaino passa velocemente sotto i raggi ti salvi, se trovi un controllore ***** come quello che ho trovato io in Germania butti tutto!
Il controllo a mano il 90% delle volte te lo negano. I contenitori schermanti devono essere davvero buoni altrimenti possono rivelarsi un'arma a doppio taglio, nel senso che l'addetto alla sicurezza aumenterà la potenza per guardarci dentro fino a friggere tutto.


I danni riscontrati sulle mie sono uguali a quelli della seconda figura

Immagine


Enrico

Avatar utente
photopithecus
esperto
Messaggi: 239
Iscritto il: 17/07/2013, 11:33
Reputation:
Località: tra Montemurlo (PO) e Campagnano (RM)
Contatta:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda photopithecus » 27/11/2013, 20:22

Mi sa che ci vuole una buona dose di cul*...a me personalmente non è mai capitato (neanche con le tri-x) ma logicamente gli scanner posson far danni. Solo mi sembra strano che sia successo con delle 100 iso...o avevano gia ricevuto una bella botta in partenza prima di arrivare a casa di Giorgio (aspettiamo che ci dica se i danni sono simili a quelli della foto), o hanno beccato uno scanner(ista) a cui stavano antipatiche le pellicole.
Carta d'alluminio...serve a qualcosa?
Dei contenitori diffido, per il motivo che citi con la foto allegata...ad un amico aveva parzialmente rovinato le pellicole, il controllore si accani contro quel contenitore non capendo cosa conteneva e dopo un controllo prolungato ai raggi gli fece pure aprire il contenitore per controllare a vista...A questo punto meglio metterle in un sacchetto a parte, e se devono passare sotto lo scanner almeno il controllore vede in anticipo che si tratta di pellicole e se è clemente non alza il livello dei raggi.



Advertisement
Avatar utente
|DDS|
guru
Messaggi: 745
Iscritto il: 05/01/2013, 10:19
Reputation:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda |DDS| » 27/11/2013, 20:31

Io sapevo che la carta d'alluminio non potesse nulla contro gli x-ray (io la usavo/uso per proteggerle da eventuali infiltrazioni di luce, non dagli scanner), ma a quanto pare.. Probabilmente a me è successa la stessa cosa che al tuo amico: la rolleiflex era nel mezzo, le pellicole disposte intorno a raggiera. La controllora (era una donna) non riuscendo a capire cosa fossero quelle cartucce ha aumentato la potenza dello scanner. Non riuscendoci ancora si è insospettita, avrà scambiato il tutto per non so cosa, fatto sta che ha chiamato una simpatica compagine di poliziotti abbastanza incazzati..
Anche a me non è mai successo nulla con gli scanner, viaggio spesso e i film sono passati anche sotto apparecchi di vecchia generazione che di film-safe non avevano neanche le targhette adesive. Però, sai com'è: uno è scettico, come lo ero io, finchè non ci passa, porcocane! :)

Quelle di Giorgio non lo so, 100 iso sono pochi davvero! Se ci descrive i danni magari abbiamo qualche dato in più :)


Enrico

Avatar utente
photopithecus
esperto
Messaggi: 239
Iscritto il: 17/07/2013, 11:33
Reputation:
Località: tra Montemurlo (PO) e Campagnano (RM)
Contatta:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda photopithecus » 28/11/2013, 9:30

Mi spiace..e mi sa che più andremo avanti meno persone conosceranno le pellicole, quindi anche meno scanneristi (seppur dovrebbero esser preparati)...eppoi basta pensare ai rulli 120, che per la loro forma posson esser scambiati per altro...
Non so se il mio amico avesse pellicole non esposte riportate a casa, sono passati diversi anni, ma ricordo ancora com'è era inca**ato la serata che ci fece vedere le stampe in bianco nero e le dia...a lui aveva beccato quelle esposte, su alcune era proprio visibile, su altre meno o per nulla...e non poteva certo dire "Aspettaemi quie, rifò un salto in Patagonia a far du' scatti, do du' ceffoni a quelli dell'aeroporto e torno. Ohhhh, quella schiacciahaa co' ciccioli non ve la mangiae tutta!"
Quella è stata l'unica volta che, tra le mie conoscenze, ho sentito parlare di pellicole...raggixxate!
Spero di rimanere scettico a vita...!



Avatar utente
Esaurito
esperto
Messaggi: 175
Iscritto il: 20/03/2013, 21:26
Reputation:
Località: Caltanissetta/Palermo

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda Esaurito » 28/11/2013, 10:28

photopithecus ha scritto:Ciao Giorgio,
per primo...perchè pellicole dall'estero? Per convenienza? Personalmente eviterei di comprarle all'estero per evitare ulteriori stress alle pellicole...


Il tuo discorso sarebbe valido se le pellicole le producessero in italia, ma visto che provengono tutte dall'estero, la strada è la stessa.


Comunque è veramente difficile che le pellicole si rovinino. Ho provato di tutto, in egitto le avrò passate chissà quante volte sotto apparecchi degli anni 80 e non è successo nulla, con o senza busta. Puoi chiedere il controllo manuale all'aeroporto ma è a discrezione degli agenti. Giusto per scrupolo esistono le buste piombate, tanto le pellicole da qualche parte le devi comunque tenere. Ne esiste una che garantiscono funzioni fino a 3200 asa della hama, che ti constringerà a perdere 10/15 minuti ad ogni passaggio di scanner in quanto gli agenti non ne vedranno il contenuto e ti chiederanno quasi sempre di aprire la borsa. Ovviamente sempre meglio il bagaglio a mano.



Avatar utente
photopithecus
esperto
Messaggi: 239
Iscritto il: 17/07/2013, 11:33
Reputation:
Località: tra Montemurlo (PO) e Campagnano (RM)
Contatta:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda photopithecus » 28/11/2013, 11:22

Ho pensato che zona di produzione estera --> negozio italiano eliminasse un passaggio rispetto a zona di produzione estera --> negozio estero che vende online --> Italia...anche pensando al fatto che i pacchi postali vengono scannati con apparecchi più potenti rispetto a quelli aeroportuali/bagaglio a mano (a quanto so, poi se avete altre info in merito..ben vengano).
Non so se poi le ditte di produzione delle pellicole hanno accordi particolari con gli spedizionieri/dogane/ecc in maniera che le loro pellicole, dalla zona di produzione alla nazione di destinazione, non subiscano passaggi violenti ai raggi x...



Avatar utente
giomi
appassionato
Messaggi: 10
Iscritto il: 27/11/2013, 17:40
Reputation:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda giomi » 28/11/2013, 17:18

Grazie a tutti!!!
Le pellicole dall'estero perchè ho pensato la stessa cosa che dice esaurito, sicuramente quelle che compriamo in Italia, passeranno comunque in qualche aeroporto :-)
Forse potrei aver fatto l'errore di aver riportato qualche pellicola da un viaggio senza averla utilizzata e di conseguenza quando le ho portate in un altro viaggio si sono rovinate... non so!
Comunque questo è il risultato! la pellicola non era una professional ma una pellicola cinese che ho voluto provare, e visto anche il risultato sulle foto buone, non riacquisterò più :-D
forse potrebbe essere che abbia preso luce la pellicola?
Immagine



Avatar utente
giomi
appassionato
Messaggi: 10
Iscritto il: 27/11/2013, 17:40
Reputation:

Re: Pellicole ai raggi x

Messaggioda giomi » 28/11/2013, 17:22

Immagine

scusate ma non riesco o non so come allegare l'immagine... l'ho caricata sul sito imageShack!!! Scrivo il link ma non si vede :(





  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti