Porta negativi per durst 138

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda Silverprint » 11/01/2012, 12:59

paolob74 ha scritto:Ne faccio 4....

Uno sopra e per gli altri 3 faccio delle linee a pennarello per la dimensione del negativo...
Altrimenti come lo centro?
Se se ne rompe uno piango...


Lo centri a occhio. Quando usi il diffusore del formato adatto centrare non è un problema.
Casomai servisse potresti segnare dei riferimenti sulle lamelle oscuranti del porta-negativi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8410
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda chromemax » 11/01/2012, 20:53

Usare il pennarello su quei vetri è una bestemmia, Paolo.
Tieni sempre un negativo o una pellicola di scarto nel portanegativi quando non usi l'ingranditore, serve per tenere separati i vetri ed evitare che sfregando quando sono a contatto si possa graffiare l'antiriflesso; le due parti del portanegativi hanno un po' di gioco laterale.



Avatar utente
pieryp
fotografo
Messaggi: 71
Iscritto il: 03/07/2010, 8:24
Reputation:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda pieryp » 12/01/2012, 20:50

Salve a tutti.
Scusate una domanda: rispetto alle maschere, escluso il problema della planarità del negativo, esistono dei vantaggi ad utilizzare i vetri? La presenza dell'antiriflesso sul vetro, riduce forse delle aberrazioni che si vengono a creare nel momento in cui si fa cadere la luce direttamente sul negativo?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda Silverprint » 12/01/2012, 22:57

Ciao!

La planarità è importante. Le maschere vanno abbastanza bene col 35mm (io preferisco comunque usare almeno un vetro), sui formati maggiori, secondo me, il vetro è quasi obbligatorio. Detto ciò tra l'uso di vetro normale e vetro ottico con trattamento antiriflesso la differenza è notevole. Il vetro in questione è planare, non ha colore, trasmette oltre il 90%, in sostanza è quasi come non ci fosse, ma tiene il negativo al suo posto.

Ad ogni modo la differenza conta se tutto l'insieme è di alta qualità, non sono certo due vetri che trasformano un ingranditore così, così con obbiettivi mediocri in qualcosa di decisamente superiore. Se invece si ha un ottimo ingranditore, con belle ottiche e si stampano medio e grande formato può essere una spesa molto sensata.

Anni fa presi un Laborator 1200 a luce puntiforme, di quelli pensati per ingrandire le immagini fatte col microscopio elettronico (residuati universitari). Questo ingranditore invece dello specchio ha una lastra di metallo lucidata a specchio (per evitare proprio il vetro), i condensatori ed i vetri del porta-negativi tutti con trattamento antiriflesso (paiono diamanti...). Ci ho messo una lampada opalina per fare il confronto col 1200 BW normale e... porca paletta!!! :-o
La differenza salta all'occhio! Inutile dire che ho sostituito tutti i vetri di tutti gli ingranditori con quelli trattati MC e dato via il 1200 normale.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda paolob74 » 14/01/2012, 16:59

Buongiorno ragazzi....

Prime stampe col 138 .... :-o :-o :-o :-o

Un altro pianeta, sono rimasto senza parole.

Una definizione e dettaglio sulle alte zone che potevo solo sognare.

Sono davvero sbalordito!!!

Un problema però c'è, ha una potenza di fuoco devastante, ho provato a stampare per i test del forum delle foto 24 x 24.

Anche con la manopola della compensazione a 60 e il diaframma a f22 ho dei tempi di stampa che vanno da 8 a 10 secondi, davvero troppo corto.

Poi non mi piace stampare a f22, è noto che la resa migliore si trova a f8/f11... Come posso risolvere?

Devo tenere il vecchio M805 per le stampe piccole?

Dopo aver visto una resa così spaziale chi vuole tornare indietro?

I provini a scalare per la discussione in corso sono ad asciugare, domani posto i risultati.
Ultima modifica di paolob74 il 14/01/2012, 19:45, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda paolob74 » 14/01/2012, 17:12

Ho visto sul manuale che si possono mettere dei filtri sopra il diffusore per abbassare ulteriormente la luce, vi risulta?

Chromemax tu hai la stessa testa, come fai?



Avatar utente
zioAlex
superstar
Messaggi: 2037
Iscritto il: 14/07/2011, 15:26
Reputation:
Località: Albano Laziale (rm)

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda zioAlex » 14/01/2012, 17:23

ciao ma questo bel risultato che hai ottenuto, ti riferivi ai nuovi vetri oppure al Durst 138?
Giusto x capire...
Per "allungare" i tempi d'esposizione, potresti provare a cambiare la lampada, con una di potenza inferiore, Oppure i filtri che dici, andrebbero quelli ND...


Nikon F4 Nikon F80
Nikkor-Q Auto f.135/2.8 Sigma 28/70 2.8
I.F.F. Eurogon con testa colori sottrattiva
**************
nokia C7

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda paolob74 » 14/01/2012, 18:18

Non sono i vetri...

Arriveranno tra due/tre settimane...

Mi riferivo al 138, davvero una luce differente!

Un filtro nd sotto l'ottica potrebbe peggiorare la resa.

Il signore che mi ha venduto l'ingranditore mi propone dei fogli di acetato da mettere sopra i diffusori, dice che vengono usati negli studi davanti ai fari... Per sottrarre 2 diaframmi...

Magari vanno bene, altrimenti posso sentire i signori della eot per qualche buon vetro nd...

Comunque sono entusiasta...

Chissà quando proverò 4 x 5 con test sulle pellicole!



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda Silverprint » 14/01/2012, 19:41

:D :D :D

Sono proprio contento (un pochino è colpa mia...)!

Te lo dicevo che la CLS-1000 "spacca"! :D

Puoi usare dei filtri ND in gelatina sopra il diffusore (... ne ho un rotolo :p ).
Puoi anche, molto semplicemente, usare il diffusore per il 13x18 sui formati più piccoli, la luminosità scende parecchio (per unità di superficie).
In dotazione ci dovrebbero essere due opalini diversi (proprio quelli sopra il negativo), uno più luminoso (appena meno uniforme) e quello normale, ma la differenza di luminosità non mi pare sia tanta.

Ciao e buona goduria


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
paolob74
guru
Messaggi: 820
Iscritto il: 30/05/2010, 10:48
Reputation:

Re: Porta negativi per durst 138

Messaggioda paolob74 » 14/01/2012, 19:43

Altra soluzione del venditore dell'ingranditore...

Comprare una lampadina da 500W invece che 1000...

Non so se la proporzione funziona ma dimezzando la potenza dovrei scendere di uno stop...

Poi un paio di filtri...

Cosa dite?





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti