Consigli Analogico-Digitale

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Gith Tehykanik
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/11/2014, 11:13
Reputation:

Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda Gith Tehykanik » 26/11/2014, 13:27

Ciao!
Come anticipato nelle presentazioni sto passando dalla fotografia digitale a quella analogica.
Perché?
Il motivo principale è che mi piace l'idea di non poter vedere il risultato della foto nell'immediato. Un altro motivo valido è che scatto relativamente poco per un fotografo digitale.
A differenza di tanti "fotografi" che vedo in azione, non scatto centinaia di foto al giorno solo perché con il digitale sono libero di farlo. Non ha senso ritrovarsi con tantissime foto insulse da scartare.

Ma veniamo al dunque. Vorrei acquisire la capacità per essere in grado di sviluppare e scansionare in digitale, negativi in b&w e a colori per risparmiare e non dover farlo fare in un laboratorio.
Inizio dal b&w perché ho sentito che è più semplice e solo successivamente passerò ai colori.
Di guide se ne trovano parecchie e ho già sviluppato il mio primo rullino ad un workshop di camera oscura, quindi ho già una mezza idea di cosa serve (esperienza indimenticabile!!!).
Ecco le uniche certezze che ho:

- Ilford hp5 o Kodak trix400 (forse la seconda per un discorso economico). Se esiste qualcosa di altrettanto valido ma più economico ditelo pure!!!
- Per lo scanner pensavo al plustek opticfilm 8200i se
- Per ora non mi interessa stampare su carta per un discorso di tempo. Preferisco fare le foto che stamparle...con il tempo chi lo sa.

Ora la parte dei dubbi!!
Ho a disposizione un intero bagno in taverna, dopo posso allestire un laboratorio. Non so se investire nell'oscurare la stanza o usare una changing bag.
Nella mia unica esperienza avevo usato un estrettore di code e poi tenendo il rullino tra le ginocchia (da seduto) ho avvolto i negativi nella spirale e mi ero trovato bene. Questa modalità necessità di buio assoluto nella stanza. Chi di voi usa la chinging bag? Come vi trovate?

Per lo sviluppo sono indeciso: D76 Kodak da usare diluito 1+1 one-shot o qualche prodotto liquido (sempre da diluire)?
Mi interessa qualità e comodità. Vorrei passare meno tempo possibile a sviluppare e più tempo a fotografare. Tanto il costo sarà sempre molto minore di quello del laboratorio (quasi 5 € a rullo e non sai cosa usano).
So che a seconda della pellicola esistono degli abbinamenti soggettivi di prodotti chimici e procedimenti di sviluppo. Cosa mi consigliate tenendo conto delle due pellicole che pensavo di usare?

Iniziamo con questi due dubbi...poi più si fissano le idee e più raffinerò le domande.
Un enorme grazie in partenza!



Advertisement
Avatar utente
ghiro1985
guru
Messaggi: 555
Iscritto il: 25/09/2013, 17:54
Reputation:
Località: trottola tra Valcamonica e Monza

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda ghiro1985 » 26/11/2014, 13:43

Gith Tehykanik ha scritto:Non so se investire nell'oscurare la stanza o usare una changing bag.

Visto che non hai intenzione di stampare può andarti bene anche solo la changing bag..alla fine il buio ti serve solo nella fase di carico della tank..

Gith Tehykanik ha scritto:Per lo sviluppo sono indeciso: D76 Kodak da usare diluito 1+1 one-shot o qualche prodotto liquido (sempre da diluire)?

Stai sul D76 (del tutto simile all'ILFORD ID11) o sul rodinal per iniziare.. se non altro è molto facile trovare informazioni, inoltre sono piuttosto comuni, di facile reperibilità ed economici.. :-h



Avatar utente
Gith Tehykanik
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/11/2014, 11:13
Reputation:

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda Gith Tehykanik » 26/11/2014, 14:53

Intanto grazie!
Aggiungo alla lista delle certezze la changing bag!
Per lo sviluppo:
Devo decidere se andare di Kodak d76 o rodinal in base alla convenienza e alla praticità.
Per lo stop, fixer e imbimbente uno vale l'altro?



Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 1031
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda fabriziog » 26/11/2014, 14:59

Di dove sei?
Se abiti non tanto lontano da Treviso ti posso dare una boccetta di rodinal aperta ma praticamente piena. Buttarlo mi scoccia ma io non lo uso



Advertisement
Avatar utente
Gith Tehykanik
appassionato
Messaggi: 8
Iscritto il: 26/11/2014, 11:13
Reputation:

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda Gith Tehykanik » 26/11/2014, 15:38

fabriziog ha scritto:Di dove sei?
Se abiti non tanto lontano da Treviso ti posso dare una boccetta di rodinal aperta ma praticamente piena. Buttarlo mi scoccia ma io non lo uso

Sono di Verona. Direi che non siamo distanti ma nemmeno vicini.
Grazie comunque!
Ma sbaglio o il rodinal dura molto di più del d76? (considerando 1 litro di prodotto stock)



Avatar utente
gianfranco242
esperto
Messaggi: 218
Iscritto il: 09/04/2012, 8:20
Reputation:

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda gianfranco242 » 30/11/2014, 14:31

Ciao!
Anch'io, anche se per ragioni totalmente diverse, mi trovo più o meno nella stessa situazione e mi permetto di riportarti alcuni consigli scaturiti dalla mia esperienza.

Changing bag. A mio avviso indispensabile, piccola ed economica ma ti permette di fare in tutta sicurezza e praticamente ovunque l'unica attività da fare al buio assoluto: il caricamento della pellicola nella spirale. Se la devi comprare ti consiglio di prenderne una a doppio sacco evitando prodotti troppo plasticosi (la prima era di plastica e si è rotta quasi subito, da quasi trent'anni ne ho un'altra a doppio sacco che funziona perfettamente).

Per il caricamento nella spirale, ti consiglio di rompere il caricatore (io uso una forbice con punte smussate per non rischiare di rompere la changing bag) piuttosto che far uscire la coda. Infatti se nei feltrini ci fosse qualcosa di abrasivo (tipo polvere grossa, sabbia o altro) righeresti irreparabilmente la pellicola.

Per l'accoppiata pellicola/rivelatore, all'inizio sarebbe opportuno iniziare con una e conoscerne bene le caratteristiche ed in seguito magari fare delle sperimentazioni, le combinazioni sono tante.

Sempre in tema prodotti chimici, tieni presente che i prodotti in polvere (come il D76) devono essere sciolti in acqua calda, pertanto è necessario prepararli parecchio prima di poter effettivamente sviluppare la pellicola mentre quelli liquidi concentrati vanno solo diluiti.

Fai anche attenzione alle durate dei prodotti aperti e delle soluzioni di lavoro se non sviluppi spesso.
Ciao



Avatar utente
CapitanZack
appassionato
Messaggi: 15
Iscritto il: 08/10/2014, 9:09
Reputation:

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda CapitanZack » 30/11/2014, 22:06

La Changing bag è comodissima la uso anch'io e te la consiglio per praticità ed economicità.

I rullini si aprono facilmente nella Changing bag anche a mano, magari allargando l'apertura a feltro con un attrezzo, il metallo non é tanto duro, poco più di una lattina.

Le combinazioni pellicola/rivelatore sono talmente tante che non saprei da che parte iniziare, posso solo consigliarti di seguire inizialmente le istruzioni contenute delle data sheet delle pellicole e dei chimici e poi variare in + e - finché non ottieni ciò che vuoi.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
mazurka14
fotografo
Messaggi: 99
Iscritto il: 10/11/2014, 21:14
Reputation:

Re: Consigli Analogico-Digitale

Messaggioda mazurka14 » 30/11/2014, 23:50

Se non stampi la changing diventa comodissima. Il mio consiglio é di non entrare dalla fessura del rullino con oggetti metallici magari appuntiti. Meglio l'atrezzo idoneo o meglio ancora un comunissimo cavatappi.


"Lucido" è quando credi soltanto alla metà delle cose che ti dicono. "Brillante" è quando sai a quale metà credere...



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti