problema tempi. Filtri ND

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda roby02091987 » 31/03/2015, 9:09

marisa ha scritto:Ciao ragazzi e da un bel pò che non mi faccio viva.
Voglio cercare un nuovo modo di fotografare con la mia amata Olympus OM
I miei vetri preferiti sono il 35 2.8 e il classico 50mm
Spesso però con luce esterna e specie in belle giornate i tempi schizzano oltre il consigliato
costringendomi ad usare diaframmi sempre più grandi.

Adesso per vena creativa, vorrei probare a staccare bene lo sfondo dal soggetto, quindi
utilizzare diaframmi da 2.8 max a 5.6

che filtri ND mi consigliate?

grazie a tutti


Ciao!

Vedo che hai un problema simile al mio con le FE: tempo massimo di 1/1000 e pellicole preferite ad alta sensibilità (la mia è la tri-x 400).
Se vuoi semplicemente scattare a diaframmi aperti E mantenere intatta la resa che ti piace tanto, l'unica è usare filtri ND, come hai già scritto.
Consiglio vivamente di prendere filtri di qualità, evita cinesate o roba straeconomica, altrimenti ne risentirà la resa delle foto, avrai alto rischio di avere flare parassiti, perdite di contrasto, ecc ecc ecc.
Per il tuo scopo, secondo me, un ND8 è quello che fa per te. Ti toglie 3 stop di luce, quindi, montandolo, potresti scattare ad un tranquillissimo 1/500 o 1/250, quando, senza filtro, sarebbe richiesto 1/4000 o 1/2000, rispettivamente.
Circa la marca, a parte le solite note, dai un'occhiata agli Haida PRO II MC slim, ho un ND1000 di questa marca e modello, e da quel che ho visto è un'ottimo filtro, le recensioni lo danno superiore anche a b&w di alta gamma. Occhio alle sigle: quella serie è particolarmente buona, la precedente è una mezza ciofeca (da quel che si legge, io non l'ho mai provata). Li trovi su amazon, sia in kit da 3 filtri, sia singoli.
Riguardo la dimensione... dipende dalle tue lenti, che hai ora e che acquisterai in futuro. Per poter avere la ragionevole certezza di fare un'acquisto definitivo, dovresti prendere un filtro da 77mm e poi andare di adattatori step-up per le lenti che lo necessitano (questi li trovi su ebay dalla cina a 1-2€ l'uno).
Altrimenti, se non intendi espandere il tuo corredo, prendi un filtro di diametro pari al più grande portafiltri che hai nel corredo, e poi, se necessario, vai di anelli step-up.


Zenit photosniper ha scritto:Ho avuto lo stesso problema tuo qualche settimana fa: Necessità di utilizzare un rullino 400 iso per foto di interni che però sarebbe stato difficile da gestire in esterni (tempo di scatto più veloce della mia zenit di solo 1/500).

.... tagliato ...

http://it.wikipedia.org/wiki/Filtro_a_densità_neutra
leggitelo per farti un'idea maggiore sui filtri. Nel tuo caso un ND4 a mio parere farebbe al caso tuo.



claudiamoroni ha scritto:Non ti converrebbe usare pellicole meno sensibili piuttosto che i filtri ND? Se vuoi staccare il soggetto dallo sfondo, suppongo che tu intenda fare ritratti, giusto?


Però cambiando IE oppure pellicola cambierebbe anche la resa finale. Visto che è agli inizi (come me, del resto), secondo me sarebbe meglio fissarsi su una pellicola, imparare a conoscerla e sfruttarla a modo.
Oppure anche per una semplice questione comodità: cambiando IE o pellicola, poi bisogna finire tutte le 24/36 pose con quella modalità, o magari cambiare un rullo esposto a metà.... Il filtro ND invece lo monti e smonti quando ti pare.



Advertisement
Avatar utente
claudiamoroni
guru
Messaggi: 638
Iscritto il: 02/05/2012, 17:50
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda claudiamoroni » 31/03/2015, 9:35

roby02091987 ha scritto: [...]

Però cambiando IE oppure pellicola cambierebbe anche la resa finale. Visto che è agli inizi (come me, del resto), secondo me sarebbe meglio fissarsi su una pellicola, imparare a conoscerla e sfruttarla a modo.
Oppure anche per una semplice questione comodità: cambiando IE o pellicola, poi bisogna finire tutte le 24/36 pose con quella modalità, o magari cambiare un rullo esposto a metà.... Il filtro ND invece lo monti e smonti quando ti pare.


Hai ragione, ma, visto che menzionava lo staccare il soggetto dallo sfondo, ho pensato, erroneamente, che scattasse ritratti e in quel caso usare filtri ND e' un po' una palla per la messa a fuoco.

Personalmente, se in una situazione come la sua, ho sempre solo cambiato pellicola, quindi mi ritiro dalla discussione, visto che non ho grande esperienza di filtri ND. Grazie per il contributo


"All animals are equal but some animals are more equal than others" George Orwell

Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda marisa » 31/03/2015, 9:58

grazie roby02091987
hai afferrato esattamente quello che volevo.
Si comprerò sicuramente dei filtri di qualità, visto che il mio 35mm e 50ino hanno lo stesso diametro sono vantaggiata
dal fatto di comprarne solo uno.

Il filtro ND8, secondo la tua esperienza è un filtro già estremo? o consigli un ND4 che sarebbe più soft?



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda roby02091987 » 31/03/2015, 10:54

marisa ha scritto:grazie roby02091987
hai afferrato esattamente quello che volevo.
Si comprerò sicuramente dei filtri di qualità, visto che il mio 35mm e 50ino hanno lo stesso diametro sono vantaggiata
dal fatto di comprarne solo uno.

Il filtro ND8, secondo la tua esperienza è un filtro già estremo? o consigli un ND4 che sarebbe più soft?


Se hai lenti tutte dello stesso diametro e non intendi prenderne altre, allora è la situazione ideale!! Prendi un filtro di quel diametro e sei aposto (e ad occhio dovrebbe anche essere piccolo, 52mm o giù di lì, quindi anche se di buona qualità i filtri non dovrebbero avere un costo esagerato).

Secondo me non è assolutamente estremo. Un filtro estremo è un ND1000 a anche un ND400 (10 e 9 stop, rispettivamente) che, nell'uso, sono parecchio laboriosi perchè a mirino non vedi NULLA, quindi devi,prima inquadrare (su cavalletto), focheggiare, poi montare il filtro e scattare.

Con ND4 e ND8 a mirino vedrai tranquillamente la scena inquadrata e anche stigmometro e microprismi rimangono perfettamente utilizzabili, a maggior ragione tenendo conto che li userai con TANTA luce

Se, giustamente, vuoi fare qualche prova e toccare con mano spendendo pochissimo e hai un po' di pazienza (1 mese circa di tempi di spedizione), su ebay dalla cina ci sono della lastre di svariate gradazioni a circa 2€ l'una. Prendi un ND4 e un ND8, le piazzi davanti alla lente (a mano), vedi quanto scuriscono e, in base a quello, compri un filtro di qualità con la gradazione che preferisci.

Secondo me, comunque, per il tuo scopo con un ND8 non sbagli. ND2 e ND4 li ritengo un po' troppo leggeri. Uno e due stop si, fanno sicuramente comodo, ma avresti davvero poco margine in certe situazioni e rischieresti di sforare spesso. Un ND8, da tre stop, invece ti darebbe un maggior margine e maggiori possibilità, soprattutto viste le pellicole veloci che usi.



Advertisement
Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda marisa » 31/03/2015, 11:09

grazie, sei stato molto gentile a prestare la tua diretta esperienza.
prenderò subito un ND8



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 771
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda YuZa DFAAS » 31/03/2015, 15:54

solo per curiositá... ma ancora si usa la nomeclatura 2 4 8 etc etc?
filtri nd ne ho avuti in mano molti ma solo quadrati o rettangolari... e lí si usa solo la scala logaritmica...
(sono solo curioso ne.. :) )



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9413
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda chromemax » 31/03/2015, 16:10

In genere in fotografia il fattore filtro viene riportato come fattore di moltiplicazione del tempo di esposizione, che è imho scomodissimo, e questo è stato ripreso anche dai filtri ND fotografici, ad esempio qui. In altri casi, forse facendo riferimento alla scala wratten, i filtri ND vengono riferiti con il valore di densità.
Imho il sistema più comodo sarebbe quello di dare direttamente il fattore filtro in valore step, che in fotografia è molto più comodo (e forse anche in cinematografia), e si evita anche di fare confusione se si devono calcolare diversi fattori tra loro (ad esempio più filtri o filtro e allungamento soffietto).



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 771
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda YuZa DFAAS » 31/03/2015, 16:25

in fondo uno si adatta a tutti i valori usati se li usa spesso :),
io ho sempre usato tipo questi e per me un 1,2 é in automatico 4 stop senza pensarci, il filter factor l'ho usato veramente poco nella mia vita ( tipo scritto sui filtri colorati fotografici) e per me é una stranezza.
Cmq se devo dire la mia sugli nd credo che un 3 stop sia il massimo richiesto per la gestione della profonditá di campo...di più serve solo per le nuvole e l'acqua con pose oltre il secondo. se si usa solo per il bianco nero onestamente punterei sulla cinesata, la purezza cromatica dell'nd passa in secondo piano rispetto al colore.
Se invece si usano anche per le digitali bisogna stare attenti che i sensori digitali leggono molto nell'ir, se si toglie tanto con l'nd normale si rischia di avere brutte dominanti sui toni neutri ( ma solo se si usano nd da 4 stop o più).



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9413
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda chromemax » 31/03/2015, 17:00

Il fattore filtro è tutt'altro che semplice da calcolare: i filtri ND sono facili, dato che non filtrano lo spettro, per cui il valore di densità va bene, un po' meno lo sono i filtri CC, anch'essi calcolati in unità di densità cromatica e che intervengono su precise porzioni dello spettro; gli altri filtri che filtrano in maniera differenziata lo spettro luminoso, devono essere combinati con lo spettro luminoso in ripresa e la sensibilità spettrale della pellicola per calcolarne l'effiva assorbimento.
I filtri "cinesi" anche in BN sarebbero da evitare dato che quando sono montati sull'ottica essi entrano a far parte integrante dell'obbiettivo da ripresa e se il filtro non è piano/parallelo, a prescindere dalla purezza cromatica, manda a farsi benedire le mirabolanti prestazioni degli obbiettivi tanto faticosamente ricercati e pagati per le loro qualità :)



Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda marisa » 31/03/2015, 18:24

un altra piccola domanda se posso
tra una pellicola a 400
e un altra a 200 o 100
quanti STOP di differenza ci sono? e come si calcola?





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti