problema tempi. Filtri ND

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9412
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda chromemax » 31/03/2015, 18:40

I valori ISO della pellicola sono aritmetici per cui raddoppiano o dimezzano il valore per ogni stop: una pellicola da 200 iso è più sensibile di 1 stop rispetto ad una da 100 iso (100x2=200) ed è meno sensibile di 1 stop rispetto ad una da 400 (400/2=200).
La scala di sensibilità delle pellicole è tarata sui terzi di stop, con qualche arrotondamento, per cui si ha: (tra parentesi la sensibilità dichiarata di alcune pellicole)
12
16
20 (Adox cms 20)
25
32
40
50 (Fuji velvia 50, Ilford Pan-F)
64
80
100(Kodak T-Max 100, Rollei rpx 100, Fuji Acros 100)
125 (Ilford FP-4)
160 (Kodak Portra 160)
200 (Rollei superpan 200, Foma 200)
250
320 (Kodak T-Max 320)
400 (Tri-x, T-Max 400, HP-5)
500
640
800 (Kodak Portra 800)
1000
1250
1600
2000
2500
3200 (Ilford Delta 3200)
4000
5000
6400

Se ci fai caso ogni tre valori c'è un raddoppio (1/3 di stop appunto)



Advertisement
YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 771
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda YuZa DFAAS » 31/03/2015, 18:42

Sono sempre fiduciodo della planarità :D :D



Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda marisa » 31/03/2015, 19:32

grazie
quindi correggetemi se dico una cavolata
a parità di diaframma con una pellicola a 400
e uno filtro ND da due stop....
avrò lo stesso tempo di scatto di una pellicola a 100 asa senza filtro?



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 771
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda YuZa DFAAS » 31/03/2015, 19:47

:-bd



Advertisement
Avatar utente
marisa
fotografo
Messaggi: 66
Iscritto il: 05/06/2014, 16:53
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda marisa » 31/03/2015, 20:25

grazie a tutti



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda roby02091987 » 02/04/2015, 11:01

YuZa DFAAS ha scritto:solo per curiositá... ma ancora si usa la nomeclatura 2 4 8 etc etc?
filtri nd ne ho avuti in mano molti ma solo quadrati o rettangolari... e lí si usa solo la scala logaritmica...
(sono solo curioso ne.. :) )


Purtroppo dipende dal produttore. Alcuni usano la nomenclatura frazionaria (penso si chiami così ND2, ND4, ecc ecc), altri la scala logaritmica. Leica penso utilizzi il fattore filtro.

chromemax ha scritto:In genere in fotografia il fattore filtro viene riportato come fattore di moltiplicazione del tempo di esposizione, che è imho scomodissimo, e questo è stato ripreso anche dai filtri ND fotografici, ad esempio qui. In altri casi, forse facendo riferimento alla scala wratten, i filtri ND vengono riferiti con il valore di densità.
Imho il sistema più comodo sarebbe quello di dare direttamente il fattore filtro in valore step, che in fotografia è molto più comodo (e forse anche in cinematografia), e si evita anche di fare confusione se si devono calcolare diversi fattori tra loro (ad esempio più filtri o filtro e allungamento soffietto).


Già, concordo. Dai il valore in stop e chiunque, dall'sperto di lungo corso che prima ha usato solo la scala logaritmica o frazionaria al novellino che ha scoperto i filtri ND 5 secondi fa, capisce subito "quanto scurisce" quel determinato filtro senza fare nè conti nè ragionamenti.

Alla fine è proprio il valore in stop che ci interessa.

YuZa DFAAS ha scritto:in fondo uno si adatta a tutti i valori usati se li usa spesso :),
io ho sempre usato tipo questi e per me un 1,2 é in automatico 4 stop senza pensarci, il filter factor l'ho usato veramente poco nella mia vita ( tipo scritto sui filtri colorati fotografici) e per me é una stranezza.
Cmq se devo dire la mia sugli nd credo che un 3 stop sia il massimo richiesto per la gestione della profonditá di campo...di più serve solo per le nuvole e l'acqua con pose oltre il secondo. se si usa solo per il bianco nero onestamente punterei sulla cinesata, la purezza cromatica dell'nd passa in secondo piano rispetto al colore.
Se invece si usano anche per le digitali bisogna stare attenti che i sensori digitali leggono molto nell'ir, se si toglie tanto con l'nd normale si rischia di avere brutte dominanti sui toni neutri ( ma solo se si usano nd da 4 stop o più).


Per la sola purezza cromatica non farebbe differenza.

Però quello che cambia è il calo di definizione, che è nullo o comunque non evidente con filtri buoni, notevolissimo con filtri scadenti*.
Poi un trattamento antiriflesso buono aiuta a non avere flare e riflessi parassiti o cali di contrasto appena le condizioni di luce iniziano a farsi un filo critiche.
Inoltre certi ND cinesi... sono proprio viola.
Io eviterei. Dopo aver provato sulla mia pelle, anche più di una volta, ho chiuso con la roba di bassa qualità. Meglio spendere di più (nel limite, non dico di prendere sempre e solo top di gamma) per roba buona, così si spende una sola volta e ci si guadagna in salute, tranquillità e soddisfazione.

*L'ho visto di persona con un 300 f/4 af-s di nikon, preso usato con attaccato un filtraccio UV. Con quel filtro montato, sembrava di avere in mano una lente da kit economico... e pure brutta. Tolta quella schifezza, è tornato ad essere lo spettacolo di lente che effettivamente è.
Ho ancora quel filtro. Lo tengo come monito per me stesso.



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 771
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda YuZa DFAAS » 02/04/2015, 22:48

mettiamola così:
spesso spendere 100 e passa € per un filtro che magari si userà una volta può essere tanto assurdo quanto spenderne 10 per un filtro che fa "cacare" e userò una volta.... in mezzo ci sono x possibilità di avere dei medi filtri a buon livello senza cavarsi un occhio :)

poi sulla qualità "cinese" dei filtri spesso ci si dimentica che il cinese del 2015 non è il cinese del 2003... di passi avanti a livello qualitativo ne han fatti tanti, quindi anche se personalmente tendo a stare su tiffen Scheneider e pochi altri penso che valga la pena tenere in considerazione anche altre opzioni più economiche.
Per quanto riguarda flare e luci in macchina tutto vero, i trattamenti antiriflesso seri costano più dei vetri stessi se si tratta di filtri, ma è anche vero che un po' di accortezza con un paraluce, o anche la classica manina messa nella posizione ideale , può tranquillamente prevenire queste problematiche... mentre se proprio si deve inquadrare il sole in macchina .. che dire amen e viva il flare :) §( che tanto di moda va ...)



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: problema tempi. Filtri ND

Messaggioda roby02091987 » 03/04/2015, 8:21

YuZa DFAAS ha scritto:mettiamola così:
spesso spendere 100 e passa € per un filtro che magari si userà una volta può essere tanto assurdo quanto spenderne 10 per un filtro che fa "cacare" e userò una volta.... in mezzo ci sono x possibilità di avere dei medi filtri a buon livello senza cavarsi un occhio :)


Verissimo, infatti non ho consigliato il top di gamma b&w a prescindere ;) .
Anche un tranquillissimo hoya HMC (o pro1D) o un haida proII MC vanno benissimo (ho un pola della hoya e un ND haida di queste serie) e hanno un prezzo intermedio.
Quello che dicevo di evitare sono gli innumerevoli filtri senza marca (o di marche ignote) che magari si trovano su ebay o in altri negozi a prezzi ridicoli.

poi sulla qualità "cinese" dei filtri spesso ci si dimentica che il cinese del 2015 non è il cinese del 2003... di passi avanti a livello qualitativo ne han fatti tanti, quindi anche se personalmente tendo a stare su tiffen Scheneider e pochi altri penso che valga la pena tenere in considerazione anche altre opzioni più economiche.
Per quanto riguarda flare e luci in macchina tutto vero, i trattamenti antiriflesso seri costano più dei vetri stessi se si tratta di filtri, ma è anche vero che un po' di accortezza con un paraluce, o anche la classica manina messa nella posizione ideale , può tranquillamente prevenire queste problematiche... mentre se proprio si deve inquadrare il sole in macchina .. che dire amen e viva il flare :) §( che tanto di moda va ...)


Dalla cina possono arrivare oggetti di altissima qualità come complete ciofeche. Per quanto riguarda i filtri, per "cinesate" intendo proprio le ciofeche senza marca da pochi € (vedi le due lastre che ho consigliato per test).





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti