Reportage

Hai una idea, un progetto o semplicemente vorresti realizzare una foto particolare? Dicci cosa vorresti fare e la community verrà in tuo soccorso, dall'idea fino alla stampa finale.

Moderatore: etrusco

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Reportage

Messaggioda isos1977 » 08/04/2015, 9:31

areabis ha scritto:forse la vera ragione di pensare di prendere con me anche un corpo digitale è che ancora non mi sento sicuro del mezzo analogico....


Se la metti su questo piano, francamente, non penso sia un'onta usare una macchina digitale. Dipende molto dalle aspettative che hai sul reportage. Se non hai qualche obbligo di portare a casa il risultato, puoi provare a giocare "senza la rete di protezione" che offre il digitale.

Altrimenti, portare due macchine fotografiche è sempre un po' una scocciatura, ma se non hai problemi di peso e di spazio, mettere la digitale in valigia non costa niente. Poi vedrai sul posto se vale la pena usarla oppure no ;)


"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Advertisement
Avatar utente
giofex
guru
Messaggi: 1376
Iscritto il: 22/08/2012, 10:33
Reputation:
Località: BRESCIA
Contatta:

Re: Reportage

Messaggioda giofex » 08/04/2015, 9:51

Anche io penso che un reportage per essere interessante e coinvolgente debba avere una continuità ed una coerenza narrativa. Questo è' sempre stato un punto fondamentale per tutti i fotografi con cui ho avuto la fortuna di rapportarmi (majoli, rocchelli, cito, harvey, webb...). Addirittura c'è chi per coerenza e continuità coinvolge anche la disposizione delle foto verticali ed orizzontali....
Come già chi mi ha preceduto anche io mi potrei delle domande su ciò che vorrei portare a casa e sulla storia da raccontare. Solo dopo aver trovato le giuste risposte avrai un'idea più chiara sul mezzo a cui affidarti


ciao

Giorgio

Avatar utente
areabis
guru
Messaggi: 713
Iscritto il: 21/03/2014, 15:20
Reputation:
Località: Cervia

Re: Reportage

Messaggioda areabis » 08/04/2015, 10:45

giofex ha scritto:Anche io penso che un reportage per essere interessante e coinvolgente debba avere una continuità ed una coerenza narrativa. Questo è' sempre stato un punto fondamentale per tutti i fotografi con cui ho avuto la fortuna di rapportarmi (majoli, rocchelli, cito, harvey, webb...). Addirittura c'è chi per coerenza e continuità coinvolge anche la disposizione delle foto verticali ed orizzontali....
Come già chi mi ha preceduto anche io mi potrei delle domande su ciò che vorrei portare a casa e sulla storia da raccontare. Solo dopo aver trovato le giuste risposte avrai un'idea più chiara sul mezzo a cui affidarti


so che molti la pensano così ma quando fotografo vedo subito se una scena mi piace in bn o a colori e non resisto .... e ora sto incominciando anche a visualizzare quando una foto preferisco farla in analogico o in digitale! .... non sarò mai un grande fotografo :((


Stefano da Cervia

la passione tinge con i propri colori ciò che tocca ...

https://www.flickr.com/photos/[email protected]/

Avatar utente
giofex
guru
Messaggi: 1376
Iscritto il: 22/08/2012, 10:33
Reputation:
Località: BRESCIA
Contatta:

Re: Reportage

Messaggioda giofex » 08/04/2015, 10:46

Beh no. Non abbatterti. Ognuno ha la propria modalità di lavoro e di concepire il proprio modus operandi (siamo pur sempre in una democrazia). Il mil intervento voleva solo rispondere al tuo quesito.


ciao

Giorgio

Advertisement
Avatar utente
Etabeta
appassionato
Messaggi: 22
Iscritto il: 16/01/2015, 11:09
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Reportage

Messaggioda Etabeta » 09/04/2015, 0:48

Io non trovo niente di male nel portare due corpi macchina, uno per il b/n e l'altro per il colore. Nei viaggi più importanti lo faccio regolarmente. Gli obiettivi sono gli stessi, cosicché non aggiungo troppo peso, e se mai si rompesse un corpo macchina (la botta di sfiga può capitare) perlomeno avrei l'altro come riserva... Ci sono posti (per dire: l'India) dove la tentazione del colore è quasi irresistibile, rinunciare del tutto per me sarebbe una sofferenza. Siccome mi conosco, preferisco cedere in modo da non provare rimpianti. Salvo puntualmente constatare poi, al ritorno, che le uniche immagini memorabili di quel viaggio erano proprio quelle in b/n, e che per le altre a colori sarebbe andato bene pure un telefonino... Insomma il mio piccolo personale consiglio da viaggiatore è: non forzarti a una scelta, non importi la coerenza, lasciati il tempo di maturarla. E magari alla fine del tuo percorso arriverai alle stesse conclusioni che ti suggerisce, giustamente, giofex.



Avatar utente
Walter
guru
Messaggi: 363
Iscritto il: 11/04/2010, 10:06
Reputation:
Località: Firenze

Re: Reportage

Messaggioda Walter » 09/04/2015, 7:34

No, in viaggio e' quasi scontato avere in borsa un muletto, ma qui stiamo parlando di un progetto di reportage che non può affidarsi al gusto del momento per poi ritrovarsi un'accozzaglia di cromie che poco si legano fra loro. Questo se parliamo di progetto. Se parliamo di un viaggio e non scomodiamo inutilmente il reportage allora tutto va bene, va bene anche un terzo corpo per le dia. I veri reportage sono progetti complessi, spesso richiedono anni e numerosi viaggi per approfondire il progetto. Tutto il resto sono solo fotografie di viaggio con l'illusione del reportage.



Avatar utente
Walter
guru
Messaggi: 363
Iscritto il: 11/04/2010, 10:06
Reputation:
Località: Firenze

Re: Reportage

Messaggioda Walter » 09/04/2015, 7:39

Poi ci sarebbe sempre l'opzione RAW offerta dal digitale, e per quanto mi stia sulle scatole devo riconoscere che in viaggio e' molto molto comodo. Bianco e nero o colore, scelta ISO in base al momento....... RAW e poi si decide....... Adoro la pellicola e il suo mondo, ma in certi casi........





  • Advertisement

Torna a “Voi come fareste? Dall'idea alla stampa!”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti