Primi passi analogici

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatori: etrusco, isos1977

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 3586
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Primi passi analogici

Messaggio da Elmar Lang »

Sinceramente però, io eviterei fotocamere usate con motore d'avanzamento incorporato.

A parte il fatto che -eccetto nel caso di riprese sportive- il winder fa solo sprecare pellicola, esso rende la macchina completamente schiava delle batterie e di potenziali capricci funzionali all'avanzamento (per di più non conoscendo come, nel passato, essa sia stata usata e/o usurata meccanicamente).

In sé, la Zenit non è male. A me personalmente non piace granché, ma ha dalla sua lo Helios, che è un "normale" tra i migliori.

Come inizio può comunque andare benissimo, a mio parere.

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Avatar utente
stuombo
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 25/07/2015, 12:12
Reputation:

Re: Primi passi analogici

Messaggio da stuombo »

In effetti il mio intento era iniziare spendendo il meno possibile, e 18 € di guarnizione mi sembrano un pó tanti.
Spero di aver temporaneamente risolto con una striscetta di gommapiuma tagliata sottile che sembra calzare abbastanza bene la fessura, lo sportellino si chiude bene, a differenza di prima che aveva sempre un certo gioco.
Battispecchio e guarnizioni laterali li lascio così per il momento, essendo in feltro non si sono danneggiati al livello della gommapiuma...
Una piccola domanda ai possessori:
Nella vostra 122 quando svitate la vite dello sportello arrivate al punto di sentire cadere un dado dall'altra parte oppure riuscite ad aprire senza che il suddetto dado cada all'interno? Anche perchè poi l'operazione di riavvitare il piccolo dado alla vite prima di chiudere è un operazione impossibile da fare a mano!

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 3586
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Primi passi analogici

Messaggio da Elmar Lang »

stuombo ha scritto:quando svitate la vite dello sportello arrivate al punto di sentire cadere un dado dall'altra parte oppure riuscite ad aprire senza che il suddetto dado cada all'interno? Anche perchè poi l'operazione di riavvitare il piccolo dado alla vite prima di chiudere è un operazione impossibile da fare a mano!
Quale sportello?... Quale dado?...

La cosa si fa preoccupante.

Della Zenit, in un vecchio numero di Fotografare, si disse -come pregio per questa fotocamera- che "quel che non c'è non si rompe": forse sarebbe meglio evitare di rompere quel poco che c'è...
"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
claudiamoroni
guru
Messaggi: 643
Iscritto il: 02/05/2012, 17:50
Reputation:
Località: Roma

Re: Primi passi analogici

Messaggio da claudiamoroni »

Elmar Lang ha scritto:Sinceramente però, io eviterei fotocamere usate con motore d'avanzamento incorporato.

A parte il fatto che -eccetto nel caso di riprese sportive- il winder fa solo sprecare pellicola, esso rende la macchina completamente schiava delle batterie e di potenziali capricci funzionali all'avanzamento (per di più non conoscendo come, nel passato, essa sia stata usata e/o usurata meccanicamente).
Rispondo solo a questo intervento e poi la smetto di parlare della Nikon f301 o rischiamo di andare troppo OT

Ho spesso notato, in giro per vari forum fotografici, una certa avversione alle macchine che necessitano di batterie per funzionare con conseguente glorificazione delle macchine tutte meccaniche.

Bon, sinceramente non capisco se abbiate tutti avuto esperienze terribili e io sono stata fortunata o se e' un po' un luogo comune da appassionati dell'analogico a tutti i costi, visto che ho ben due corpi nikon f301 (e tante altre macchine dipendenti da batterie) e non ho mai avuto un problema ne sprecato pellicola.

Il primo corpo Nikon di questo tipo lo comprai 8 anni fa, ho dovuto cambiare le pile mi pare un paio di volte in totale e ancora va alla grandissima, inoltre le batterie sono normalissime AAA stilo, reperibili ovunque.
"All animals are equal but some animals are more equal than others" George Orwell

Avatar utente
stuombo
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 25/07/2015, 12:12
Reputation:

Re: Primi passi analogici

Messaggio da stuombo »

Dimenticate quello che ho detto su vite e dado, tutto apposto, non avevo ancora capito il meccanismo di sgancio (ben nascosto) dello sportello del vano rullino, ora è tutto apposto. L'unica incognita è un puntino nero nell'obbiettivo.... Possibile che sia entrata immondizia DENTRO l'obbiettivo?

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 3586
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Primi passi analogici

Messaggio da Elmar Lang »

Immagino ti riferissi al "dorso" della fotocamera, aprendo il quale potrai vedere il vano ove inserire il rullino, il rocchetto a cui agganciarlo e la finestrella con la tendina dell'otturatore.

Se vuoi, qui: http://www.cameramanuals.org/russian_pdf/zenit_122.pdf potrai scaricarti il libretto di istruzioni -in Inglese- della Zenit 122, corredato di illustrazioni e consigli vari.

Un "puntino" tra le lenti dell'obbiettivo non dovrebbe provocare granché danno...

E.L.
"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
stuombo
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 25/07/2015, 12:12
Reputation:

Primi passi analogici

Messaggio da stuombo »

Grazie mille delle info! Purtroppo ancora sono un novello! :D
Ora non mi resta che mettere alla prova me e la macchina ;)
Purtroppo dovró rimandare l'acquisto dell'ingranditore a settembre, nel frattempo faccio pratica con le foto e lo sviluppo!
La settimana prossima vi posto le mie prime scansioni, se dio vuole!

Avatar utente
stuombo
fotografo
Messaggi: 68
Iscritto il: 25/07/2015, 12:12
Reputation:

Re: Primi passi analogici

Messaggio da stuombo »

Piccola domanda:
Il fotografo del mio paese mi ha gentilmente regalato un rullino di Ilford XP2 super 400 scaduto dal 2003...
Il suddetto si sviluppa in C41, ma cosa succede se lo sviluppo con i chimici per il BN???

Avatar utente
klaus
esperto
Messaggi: 261
Iscritto il: 01/12/2012, 10:02
Reputation:
Località: Udin

Re: Primi passi analogici

Messaggio da klaus »

Io l'ho fatto una sola volta sviluppando la XP2 in semi stand con R09 1+100 e, a memoria, non ricordo a quanto ho esposto la XP2.
Qui sotto due scatti di quello che ho ottenuto ma "attenzione" sono scansioni nude e crude da negativo... non ho ancora avuto occasione di provare a stamparle.
Non prendere questi esempi come oro colato in quanto non sono sicuro della ripetibilità dei risultati

Immagine

Immagine

Ciao,

Giulio
Un Durst M370 e un po' di ferraccia...

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 3586
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Primi passi analogici

Messaggio da Elmar Lang »

Compra un rullino di FP4 e vai tranquillo.
"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi