selenio, info contrastanti

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Gian_luca
esperto
Messaggi: 255
Iscritto il: 13/03/2016, 21:02
Reputation:

selenio, info contrastanti

Messaggioda Gian_luca » 25/05/2016, 20:03

Ciao a tutti,
sto provando qualche viraggio su delle stampe su baritata ilford e adox.
Ho qualche dubbio sul flusso, dato che leggo "ricette" molto diverse tra loro.
Solitamente le stampe dopo il fissaggio le lavo abbondantemente per 40-60 minuti o in acqua corrente o in bacinella con cambi ogni 5 minuti, le asciugo, le archivio e quando ne ho un po' che voglio virare procedo.
Mi regolo così:
la stampa asciutta la metto a mollo per una decina di minuti, poi la passo nel selenio per il tempo che reputo necessario, poi la lavo in acqua e tanti saluti.
A volte uso il washaid dopo il passaggio al selenio ma non so se è corretto, in più leggo di qualcuno che dopo il selenio fissa nuovamente.
Lo scopo non è la conservabilità da qui all'infinito... ancora son lontane le stampe che meriterebbero tali attenzioni... ma è quello di ottenere un pelo di contrasto in più.
Come mi consigliate di fare?
Grazie a tutti



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: selenio, info contrastanti

Messaggioda Silverprint » 25/05/2016, 20:38

Gian_luca ha scritto:Lo scopo non è la conservabilità da qui all'infinito... ma è quello di ottenere un pelo di contrasto in più.
Come mi consigliate di fare?


Stampando un pelo più contrastato. :D

Il selenio usato come rinforzo dei toni più scuri, ovvero dandone poco, ne aumenta solo un poco la densità. Ma è ininfluente ai fini della conservazione. Quando il selenio viene usato più abbondantemente si ha invece una riduzione della densità massima (effetto contrario) oltre ad una intonazione visibile, di solito tendente al color melanzana. Si ha un miglioramento della conservabilità della stampa solo se la stampa viene completamente virata.

Il selenio contiene solfito e quindi dopo il selenio le stampe vanno lavate accuratamente. Visto che occorre lavarle bene dopo il selenio una procedura più pratica è: lavaggio breve, selenio, HCA, lavaggio finale.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Gian_luca
esperto
Messaggi: 255
Iscritto il: 13/03/2016, 21:02
Reputation:

Re: selenio, info contrastanti

Messaggioda Gian_luca » 25/05/2016, 21:49

Silverprint ha scritto:
Gian_luca ha scritto:Lo scopo non è la conservabilità da qui all'infinito... ma è quello di ottenere un pelo di contrasto in più.
Come mi consigliate di fare?


Stampando un pelo più contrastato. :D



Non fa una piega :D

Ma aumentare il contrasto, alla lunga, non fa aumentare anche la grana?
In alcune stampe mi pare che accada questo specialmente nei toni chiari, sbaglio?
Speravo con una ritoccatina di raggiungere l'obiettivo e limitare la grana, oppure in altri casi recuperare una stampa un pelo morbida.
Comunque é il caso che per selenio e Washaid o similari rimedio le ricette, come mi avevi suggerito, o si va falliti.
Ora cerco va.
Ciao carissimo



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11204
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: selenio, info contrastanti

Messaggioda Silverprint » 25/05/2016, 23:08

Ciao :)

Aumentare il contrasto aumenta anche la visibilità della grana, però per vedere differenze decise dovrebbe essere un aumento di contrasto notevole, maggiore di quello che si può ottenere con un viraggio parziale al selenio.

Per vedere meno grana dovresti cambiare rivelatore o pellicola.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Gian_luca
esperto
Messaggi: 255
Iscritto il: 13/03/2016, 21:02
Reputation:

Re: selenio, info contrastanti

Messaggioda Gian_luca » 26/05/2016, 6:41

Ok quindi mi sbrigo a finire la Trix e passo alla tmax.
Grazie Andrea





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti