temperatura colore in bn

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
kadokodak
appassionato
Messaggi: 11
Iscritto il: 01/12/2016, 23:52
Reputation:

temperatura colore in bn

Messaggioda kadokodak » 18/12/2016, 21:28

Ciao ragazzi, spero tutto bene!
Faccio una domanda che magari è una bestemmia , in tal caso me ne scuso anticipatamente.
SE il presupposto che, con le attuali pellicole bn (prendo in esame la ilford delta 100 e la tri-x 400) la distinzione a monte per tungsteno o daylight non esiste più, è corretto;
lavorare con luci 3200 o 5500 o la combinazione di entrambe modifica in maniera sostanziale la scala di grigi che avrò o essendo bianco nero non cambia più di tanto?

Provo a rispondermi da solo, cambia perchè le frequenze di colore diverse rendono tonalità di grigi diversi, quindi avere una backlight fredda e una keylight calda mi darà un risultato di grigi (a parità di intesità distanza etc) diverso da avere entrambe le luci calde o fredde.

Se così fosse, in linea teorica converrebbe, nel caso della ilford 100 lavorare preferendo luci daylight, e nel caso della trix-400 le luci a tungesteno per una questione sia pratica ( maggiore resa luminosa a parità di wattaggio per le luci fredde con la 100 e il motivo opposto con le tungsteno e la 400) che di resa estetica (...?) ?

In attesa di un feedback dagli esperti, vi auguro buona serata e vi ringrazio anticipatamente!
:ympeace:



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4415
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: temperatura colore in bn

Messaggioda -Sandro- » 19/12/2016, 8:03

Considera che la distinzione Tungsten 3200°K e Daylight 5500°K vi era solo sul materiale a colori, che io sappia non sono mai esistite pellicole bianco e nero con tale caratteristica. Andare a montare un filtro 80A per simulare la luce artificiale in luce naturale e mangiarsi così ben due stop per una lieve differenza sulla resa dei toni mi sembra una cosa poco sensata; sicuramente il colore della luce influisce sulla resa dei colori fotografati, ma è anche vero che per determinare le differenze dovresti fare uno studio accurato annotando il colore dei soggetti (come lo misuri però me lo devi dire tu) e valutando le differenze in stampa. In ogni caso comunque esistono sempre i filtri correttivi e la relativa teoria d'uso, che conoscere fa sempre bene.


Ubi maior minor cessat.

http://canonfdworld.blogspot.it/

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7435
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: temperatura colore in bn

Messaggioda chromemax » 19/12/2016, 10:58

Come dice Sandro le differenze sono in genere trascurabili. Tranne alcune pellicole che hanno una spiccata sensibilità al rosso (Ilford SFX200, Rollei Superpan, ecc.), la sensibilità spettrale è abbastanza uniforme tra i film BN ed in genere è pubblicata sui datasheet.



Avatar utente
kadokodak
appassionato
Messaggi: 11
Iscritto il: 01/12/2016, 23:52
Reputation:

Re: temperatura colore in bn

Messaggioda kadokodak » 19/12/2016, 12:30

perfetto, tutto chiaro!
Grazie mille !



YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 599
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: temperatura colore in bn

Messaggioda YuZa DFAAS » 24/12/2016, 10:02

puó cambiare leggermente la sensibilitá, per esempio sul bugiardino della double X ci sta scritto questo:
Exposure Index
(For development to gamma of 0.65)
Tungsten (3200K) - 200
Daylight - 250





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti