Nuova B/N da Ferrania

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatori: etrusco, DanieleLucarelli

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2955
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da Elmar Lang »

berri.zolonte ha scritto:risolti i problemi dei graffi sulle pellicole P30.
Interessante: riguardo quanto detto nel filmato su chi riparerà la gommatura dei rulli, ricordo che proprio vicino a Roma c'era una ditta cui un tipografo mio amico a Venezia, inviava i rulli gommati delle Rotaprint e delle Roland, per rifarne la gommatura.

Piccolo, il mondo.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
berri.zolonte
fotografo
Messaggi: 71
Iscritto il: 28/03/2013, 23:54
Reputation:

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da berri.zolonte »

[mention]-Sandro-[/mention]hai detto
Far vedere quella taglierina come se fosse un nobile residuato della produzione d'altri tempi, è cosa ridicola. Dovranno gettarla via. E dovranno adeguare tutte quelle rumente di macchinari alle normative vigenti,
Per correttezza mi sono informato da Dave Bias, responsabile marketing di ferrania, il quale mi ha garantito che tutte le loro attrezzature sono state certificate in termini di sicurezza dalle autorità competenti e che hanno impiegato un bel po' di tempo all'inizio dell'anno per ottenere tali certificazioni. Quelle "rumente" evidentemente non sono propriamente tali, e la taglierina incriminata non è fuorilegge e non dovranno buttarla. Dare per scontato che degli imprenditori siano per forza disonesti e mettano a rischio la salute dei lavoratori è un po' basso.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6017
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da -Sandro- »

berri.zolonte ha scritto:Dare per scontato che degli imprenditori siano per forza disonesti e mettano a rischio la salute dei lavoratori è un po' basso.
E cosa vuoi che ti risponda un responsabile di marketing?

Mi sa che non sai come funziona: è l'azienda che deve fornire le certificazioni, se le macchine sono nuove fa fede la certificazione CE del produttore, se sono usate e non marcate CE devi autocertificare sotto la tua responsabilità (e magari con l'aiuto di consulenti che si fanno pagare bene) che le macchine siano a norma. Solo in casi particolari fanno controlli preventivi prima della messa in funzione degli impianti (e non so se il loro sia uno di questi casi).

Sicuramente non hai mai assistito ad un controllo di ispettori ASL in fabbriche industriali, io si, diverse volte in trenta anni, vanno a fare le pulci persino alle viti, e sulle macchine non marcate CE si concentrano con accanimento.
Io ti garantisco che la taglierina con le lame esposte non passa un controllo ASL per nessun motivo al mondo se quelle lame non sono state protette in modo da impedire il contatto anche accidentale con gli arti degli operatori. Le troncatrici, che sono macchine simili alla taglierina, devono avere le lame incarterate, non deve essere possibile in nessun modo il contatto con le dita durante l'uso, la macchina deve avere il pulsante uomo presente ed un freno sul motore che arresti istantaneamente la lama dopo il rilascio del pulsante. Macchine vecchie non dotate di queste sicurezze è risultato più economico demolirle e ricomprarle piuttosto che adeguarle.

Dai Berri, vivi felice che fa lo stesso, e fatemi un fischio quando arrivano le diapositive, così mi faccio due risate, dall'alto della mia bassezza.

Dimenticavo: : per essere corretti, io non ho mai insinuato nulla, ho solo scritto che la taglierina, come l'hanno mostrata nel filmato-romantico, non è a norma. Forse mostrarla tutta incarterata ed inzeppata di sicurezze non avrebbe avuto lo stesso effetto sul pubblico. Manco fosse la pubblicità dei biscotti del mulino bianco. Non ti è chiaro che io non ho nulla contro di loro, ma è l'aspetto mediatico che ho trovato assolutamente ridicolo, degno dei film di pappagone degli anni 60. Resta il fatto che hanno promesso diapositive e producono il bianco e nero, alla faccia di tutti quelli che ne prendono le difese, con un'enfasi che mi sembra tutto sommato un pò esagerata.

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2955
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da Elmar Lang »

Dai, alla peggio, se gli renderanno la vita burocraticamente impossibile, chiuderanno lo stabilimento di Cairo Montenotte e sposteranno la produzione in Romania o in Slovenia/Croazia...
"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da emmeffepi »

berri.zolonte ha scritto:Per correttezza mi sono informato da Dave Bias, responsabile marketing di ferrania, il quale mi ha garantito che tutte le loro attrezzature sono state certificate (cut)
-Sandro- ha scritto:E cosa vuoi che ti risponda un responsabile di marketing?
Effettivamente se chiedi all'oste com'è il suo vino... :D :D :D
Massimiliano

Avatar utente
berri.zolonte
fotografo
Messaggi: 71
Iscritto il: 28/03/2013, 23:54
Reputation:

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da berri.zolonte »

emmeffepi ha scritto:
berri.zolonte ha scritto:Per correttezza mi sono informato da Dave Bias, responsabile marketing di ferrania, il quale mi ha garantito che tutte le loro attrezzature sono state certificate (cut)
-Sandro- ha scritto:E cosa vuoi che ti risponda un responsabile di marketing?
Effettivamente se chiedi all'oste com'è il suo vino... :D :D :D
vorra' dire che chiediamo a te, la prossima volta. Non c'è niente che può interrompere la macchina del fango.

Avatar utente
isos1977
superstar
Messaggi: 1784
Iscritto il: 13/09/2011, 22:23
Reputation:
Località: Milano

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da isos1977 »

(-|

Sta discussione è abbastanza noiosa... più che altro perchè basata in gran parte su tante congetture...

detto questo... il gatto e la volpe toscani non mi ispirano grande simpatia, ma il loro progetto è ammirevole. Forse hanno sbagliato a stimare i tempi, ma il contesto in cui operano rendeva impossibile fare previsioni (sono stati troppo ottimisti in fase di raccolta fondi? Non lo so. Certo i rischi erano messi ben in chiaro nella loro proposta). Stiamo parlando di un sito produttivo dismesso, di proprietà della regione, che doveva essere demolito. Mi sembra già un miracolo che siano riusciti a trovare un accordo con la regione per mantenere l'edificio in cui sono e renderlo indipendente (per il vapore e l'elettricità erano legati al sito principale)

Per le macchine, gli impianti elettrici e quant'altro, sono stati sottoposti a ispezioni da parte delle autorità e hanno ottenuto tutte le licenze necessarie ad operare. Informazioni fornita da loro a suo tempo... basta aver letto gli aggiornamento da inizio progetto...esercizio che trovo più interessante di stare qua a discutere su supposizioni.
"Se il fotografo non vede, la macchina fotografica non lo farà per lui" - Kenro Izu

Avatar utente
berri.zolonte
fotografo
Messaggi: 71
Iscritto il: 28/03/2013, 23:54
Reputation:

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da berri.zolonte »

-Sandro- ha scritto:
berri.zolonte ha scritto:Dare per scontato che degli imprenditori siano per forza disonesti e mettano a rischio la salute dei lavoratori è un po' basso.
E cosa vuoi che ti risponda un responsabile di marketing?

Mi sa che non sai come funziona: è l'azienda che deve fornire le certificazioni, se le macchine sono nuove fa fede la certificazione CE del produttore, se sono usate e non marcate CE devi autocertificare sotto la tua responsabilità (e magari con l'aiuto di consulenti che si fanno pagare bene) che le macchine siano a norma. Solo in casi particolari fanno controlli preventivi prima della messa in funzione degli impianti (e non so se il loro sia uno di questi casi).

Sicuramente non hai mai assistito ad un controllo di ispettori ASL in fabbriche industriali, io si, diverse volte in trenta anni, vanno a fare le pulci persino alle viti, e sulle macchine non marcate CE si concentrano con accanimento.
Io ti garantisco che la taglierina con le lame esposte non passa un controllo ASL per nessun motivo al mondo se quelle lame non sono state protette in modo da impedire il contatto anche accidentale con gli arti degli operatori. Le troncatrici, che sono macchine simili alla taglierina, devono avere le lame incarterate, non deve essere possibile in nessun modo il contatto con le dita durante l'uso, la macchina deve avere il pulsante uomo presente ed un freno sul motore che arresti istantaneamente la lama dopo il rilascio del pulsante. Macchine vecchie non dotate di queste sicurezze è risultato più economico demolirle e ricomprarle piuttosto che adeguarle.

Dai Berri, vivi felice che fa lo stesso, e fatemi un fischio quando arrivano le diapositive, così mi faccio due risate, dall'alto della mia bassezza.

Dimenticavo: : per essere corretti, io non ho mai insinuato nulla, ho solo scritto che la taglierina, come l'hanno mostrata nel filmato-romantico, non è a norma. Forse mostrarla tutta incarterata ed inzeppata di sicurezze non avrebbe avuto lo stesso effetto sul pubblico. Manco fosse la pubblicità dei biscotti del mulino bianco. Non ti è chiaro che io non ho nulla contro di loro, ma è l'aspetto mediatico che ho trovato assolutamente ridicolo, degno dei film di pappagone degli anni 60. Resta il fatto che hanno promesso diapositive e producono il bianco e nero, alla faccia di tutti quelli che ne prendono le difese, con un'enfasi che mi sembra tutto sommato un pò esagerata.
Come al solito dai per scontato che sai tutto te e che nessuno ha mai visto o conosce quello che sai te. Io ho lavorato per 10 anni in laboratorio chimico in una azienda che produceva coloranti per materiali plastici. Ho visto i controlli dell'asl svariate volte.
Ovviamente io mi dovrei fidare di più del tuo pregiudizio che di quanto assicurato direttamente dagli interessati ed interni all'azienda in riferimento. Quello che hanno fatto è proprio quello che descrivi te; certificare e mettere a norma il loro impianto.
Quello che mi da un po' fastidio è che uno per argomentare la scelta legittima di boicottare un prodotto (un'idea, un progetto, in questo caso) ricorra esclusivamente al fango e alle menzogne, alla malafede e al saccentismo.
E' stato detto su questo thread:
1)avrebbero venduto pellicole difettate. Siete andati avanti all'inverosimile su questo punto essenzialmente perché non avete letto o non avete capito quanto detto sul sito di Ferrania. In definitiva UNA MENZOGNA
2)che sono dei cialtroni. Questo è un commento così basso da non meritare argomentazioni; tuttavia io non credo che lo siano, sono infatti dei professionisti che hanno lavorato alla produzione della pellicola in passato e conoscono il lavoro meglio di voi. MArco, un fondatore del progetto, è un grande conoscitore della pellicola e del suo trattamento e anche del laboratorio professionale, visto che ne possiede uno MOLTO GRANDE
3)che la P30 la spacciano come emulsione basata sull'originale ma che in realtà sarebbe un test fallito per la produzione di una diapositiva (che non avverrà, secondo molti) Altra menzogna. In un recente streaming video (in inglese) è stato detto e spiegato come questa pellicola sia effettivamente costruita sulla ricetta originale.
4)che le foto scattate con questa P30 e apparse sul loro sito sono "orribili" "degne dei peggiori forum". Utilizzare il gusto (discutibile) personale come metro di giudizio altalenante tra lo scientifico e il poetico e quantomeno risibile.
5)che siccome la pellicola è un prodotto maturo e che esiste da centinaia di anni, avrebbero dovuto far prima a produrla. Certo, anche il motore a scoppio non è di primo pelo, mi chiedo perché le case utomobilistiche investano tempo e denaro ogni volta che esce un nuovo modello. Kodak, che è una multinazionale che vanta sicuramente uno staff ben più ambio di Ferrania, impiegherà minimo un anno per riportare ektachrom e la loro fabbrica non mi risulta che sia mai stata inattiva per diversi anni.
6)"densità inquietante" sulle scansioni! ovviamente prima si critica il fatto di postare sul sito delle scansioni e si fa notare come un vero "analogico" dovrebbe stampare rigorosamente secondo i criteri stabiliti, ma poi, all'occorrenza, si usa una scansione per descrivere le "inquietanti" variazioni di densità.
7)sarcasmo gratuito sparso qua e là giusto per infangare un po'. Questo è tallmente piccolo e basso da non meritare argomentazioni
8)In sostanza un progetto inutile in quanto italiano in quanto alcuni italiani lo elogiano perchè italiano. Boh, ridicolo. Io non sono un campanilista, né un patriotta, né un mercantilista, né un protezionista. La ferrania poteva anche essere in bulgaria per quel che mi riguarda. Io, da appassionato di pellicola, gradisco che ci sia più scelta in futuro.
9)Le diapositive sbiadiranno dopo due giorni, non prendetele e ridetene con me! ancora una volta affermazioni basate sul pregiudizio o sul confronto con prodotti del passato.
10) la scelta della comunicazione solo in inglese! Guai! Certo, prima si fanno belle affermazioni anticampanilistiche, poi però siccome alle medie si andava male a inglese ci rode le palle che non capiamo cosa stanno comunicando. Visto che la fetta più grande del mercato sarà all'estero e che qui da noi dimolto si critica, perché non fare comunicazione solo internazionale?

Avatar utente
berri.zolonte
fotografo
Messaggi: 71
Iscritto il: 28/03/2013, 23:54
Reputation:

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da berri.zolonte »

isos1977 ha scritto:(-|

Sta discussione è abbastanza noiosa... più che altro perchè basata in gran parte su tante congetture...

detto questo... il gatto e la volpe toscani non mi ispirano grande simpatia, ma il loro progetto è ammirevole. Forse hanno sbagliato a stimare i tempi, ma il contesto in cui operano rendeva impossibile fare previsioni (sono stati troppo ottimisti in fase di raccolta fondi? Non lo so. Certo i rischi erano messi ben in chiaro nella loro proposta). Stiamo parlando di un sito produttivo dismesso, di proprietà della regione, che doveva essere demolito. Mi sembra già un miracolo che siano riusciti a trovare un accordo con la regione per mantenere l'edificio in cui sono e renderlo indipendente (per il vapore e l'elettricità erano legati al sito principale)

Per le macchine, gli impianti elettrici e quant'altro, sono stati sottoposti a ispezioni da parte delle autorità e hanno ottenuto tutte le licenze necessarie ad operare. Informazioni fornita da loro a suo tempo... basta aver letto gli aggiornamento da inizio progetto...esercizio che trovo più interessante di stare qua a discutere su supposizioni.
Il gatto e la volpe toscani...io non conosco Baldini, ma conosco il Pagni, e ti assicuro che è un gran personaggio e che di pellicola ci capisce parecchio.

Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Nuova B/N da Ferrania

Messaggio da emmeffepi »

berri.zolonte ha scritto: vorra' dire che chiediamo a te, la prossima volta. Non c'è niente che può interrompere la macchina del fango.
una cosa è sicura...il senso dell'umorismo abbonda... :wall:
daje berri...fatte 'na risata...
comunque se hai bisogno di una consulenza per spostare un impianto oltremare chiedi pure... :D
Massimiliano

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi