ESPERIMENTO: Hasselblad 500 C/M con 80mm / 50mm e flash SB900

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4526
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: ESPERIMENTO: Hasselblad 500 C/M con 80mm / 50mm e flash SB900

Messaggioda graic » 20/03/2017, 19:15

Per la 503CW ci dovrebbe essere anche un modulo SCA il 390


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5685
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: ESPERIMENTO: Hasselblad 500 C/M con 80mm / 50mm e flash SB900

Messaggioda -Sandro- » 20/03/2017, 20:50

Lo SCA390 serve per usare i flash Metz, mentre il Metz-Hasselblad 4504 lo ha già incorporato.



Avatar utente
lucsax
guru
Messaggi: 310
Iscritto il: 09/02/2016, 9:49
Reputation:

Re: ESPERIMENTO: Hasselblad 500 C/M con 80mm / 50mm e flash SB900

Messaggioda lucsax » 20/03/2017, 22:40

Personalmente uso un cl-45 collegato con cavo sincro ed usato in modalità auto, con soddisfazione e soprattutto costanza di risultati.
(Cosa con non mi accade con sistemi flash più moderni)



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5685
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: ESPERIMENTO: Hasselblad 500 C/M con 80mm / 50mm e flash SB900

Messaggioda -Sandro- » 05/08/2017, 10:25

lo_Spocchioso ha scritto:
Il 45-30 si trova, è il 45-46 ad essere introvabile! Me lo chiedevo perché i 45 in Auto sicuramente vanno tutti bene, è forse in manuale che -senza Mecamat- viene a mancare la regolazione della potenza.



Riprendo questa vecchia discussione per rettificare una mia precedente opinione.

Il Mecamat non è affatto inutile.

Sono riuscito a trovare (dopo mesi di ricerche) un 45-46 (che è quello che posso adattare sul mio metz-hasselblad 4504) ed è veramente uno strumento prezioso.
In modalità automatica si dispone di ben undici diaframmi di lavoro (a 50 asa si va da f/1.4 sino ad f/45), in modalità manuale si dispone dalla potenza piena sino ad 1/64 (sette valori); l'angolo di campo può essere ridotto da 25° a 12°, e a differenza dei mecamat-20 e 43, dove la riduzione dell'angolo di campo avviene per estrazione del tubo intorno alla fotocellula e comporta il dover moltiplicare per due le letture fatte, l'operazione è del tutto automatica: un cursore scorrevole sposta un gruppo ottico davanti alla fotocellula e l'elettronica di bordo adegua automaticamente il lampo.
Inoltre la testa rotante ed inclinabile ed il sistema di mira con correzione di parallasse per foto macro a distanza ravvicinata lo rendono veramente utile. Dopo la pausa estiva farò delle prove accurate che pubblicherò a beneficio collettivo. :)



Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti