Lubitel 166 e Velvia 50

Discussioni sugli accessori per il medio formato

Moderatore: isos1977

Avatar utente
MajorKla
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 06/07/2017, 14:55
Reputation:

Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda MajorKla » 07/07/2017, 17:07

Ciao a tutti,

tempo fa ho acquistato una confezione da 5 rulli di Fuji Velvia 50 formato 120, con l'insana idea di provarli sulla mia Lubitel 166 o anche sulla Holga.

Ovviamente su queste macchine non è possibile impostare gli ISO e quindi adesso mi chiedo se qualcuno di voi abbia mai avuto questa mia stessa idea e se abbia mai provato.

In caso ci sia qualche pazzo che l'abbia fatto, costui sa dirmi che tempi di scatto ha usato sulla Lubitel e che accorgimenti o suggerimenti ci siano per farne venire fuori qualcosa di degno?

Grazie :)
Majorkla



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4533
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda graic » 07/07/2017, 17:46

Dato che le macchine indicate non hanno l'esposimetro incorporato, a cosa servirebbe la possibilità di
impostare gli ISO
?


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
ghiro1985
guru
Messaggi: 555
Iscritto il: 25/09/2013, 17:54
Reputation:
Località: trottola tra Valcamonica e Monza

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda ghiro1985 » 07/07/2017, 17:51

L'unico consiglio che mi viene da darti è di usare un esposimetro esterno.. se non ne hai uno potresti usare gli esposimetri che trovi come app per il cellulare (mettendo in conto che i risultati saranno più spannometrici rispetto a quelli che otterresti con un esposimetro vero e proprio).
Infine, come ultima scelta, potresti usare la famigerata "regola del 16" tenendo bene a mente che è un metodo estremamente grossolano..



Avatar utente
MajorKla
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 06/07/2017, 14:55
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda MajorKla » 08/07/2017, 14:15

Grazie per le vostre risposte anche se sinceramente non ho capito che cosa volesse dire Graic.
Comunque forse non mi sono spiegata bene. Cerco di rendermi più chiara.
Io volevo sapere se, al di là della luce incidente e della sua misurazione più o meno accurata, ci fossero dei particolari accorgimenti per far rendere al meglio una pellicola come la Velvia 50 su macchine semplici come Holga e Lubitel.
La Holga non ha molte alternative ma volevo sapere se qualche pazzo la abbia mai usata con Velvia e che cose siano venute fuori.

La Lubitel invece ha la funzione Bulb che almeno permette di controllare meglio l'esposizione. Ma anche qui mi chiedevo se qualcuno avesse avuto esperienza diretta delle reazioni della Velvia.

Grazie ancora!



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4533
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda graic » 08/07/2017, 15:29

MajorKla ha scritto:Grazie per le vostre risposte anche se sinceramente non ho capito che cosa volesse dire Graic.

Quello che intendevo era che l'indicatore di sensibilità della pellicola, nelle macchine senza esposimetro incorporato, come la Lubitel (ma anche, per esempio una Leica M4) ha l'unica funzione di ricordare all'utente che tipo di pellicola ha caricato.
Circa poi l'utilizzo di una pellicola a bassa sensibilità su una macchina con ottica poco luminosa basta verificare che ci sia luce sufficiente, magari con l'uso di un buon esposimetro esterno, ma la stessa cosa vale per qualsiasi altra pellicola, anzi, specialmente con la Holga che ha limitatissime regolazioni, è altrettanto facile che, con pellicole ad alta sensibilità vengono foto sovraesposte.
Circa l'uso della posizione bulb, che poi sarebbe la posa B, è una cosa che ha limitatissime applicazioni nell'uso di tutti i giorni, va temporizzata com precisione (sempre dati forniti dall'esposimetro) su soggetti RIGOROSAMENTE fermi e con al macchina ben ferma su un cavalletto, in definitiva ti invito ad astenertene a meno che tu non sappia esattamente cosa stai facendo.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 822
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda kiodo » 08/07/2017, 15:30

Scusa, Majorkla, ma non si capisce bene quale sia il tuo livello di conoscenza tecnica, non prendertela. La lubitel, per quanto ne so, è una macchina economica, ma dispone pur sempre della possibilità di regolare il tempo di esposizione e l'apertura del diaframma. Con questi due controlli, e conoscendo la sensibilità della pellicola, l'unica variabile fuori dal controllo del fotografo è l'intensità luminosa. Con un esposimetro esterno misuri la luce, con uno dei metodi applicabili, e lo strumento ti fornisce tempi e diaframmi da impostare sulla macchina, che sia una Lubitel o una Hasselblad o una scatola di cartone con un foro.
Cos'è che non ti torna?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 276
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda Zenit photosniper » 08/07/2017, 16:01

Certo che con quello che costa una Velvia 50 usarla con la regola del 16....
Utilizza un esposimetro esterno e regolati di conseguenza. La Lubitel ha meno tempi di scatto disponibili di altre biottiche ma, in condizioni di luci buone e regolandoti con il diaframma riesci ad usarla senza alcun problema ;)

La consiglierei molto più con le negative a colori, dove vi sono maggiori tolleranze con le sovraesposizioni e l'assenza di tempi veloci della fotocamera diventa meno grave ;)



Avatar utente
ghiro1985
guru
Messaggi: 555
Iscritto il: 25/09/2013, 17:54
Reputation:
Località: trottola tra Valcamonica e Monza

Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda ghiro1985 » 08/07/2017, 16:24

Zenit photosniper ha scritto:Certo che con quello che costa una Velvia 50 usarla con la regola del 16....

Se il riferimento è alla mia risposta, forse allora "non sono stato spiegato" .. quella del 16 è una possibilità, ma da tenersi abbastanza alla larga se non in caso di estrema necessità.. soprattutto per non buttare soldi, certo..
Comunque un paio di anni fa ho scattato un rullo di Velvia con una Lubitel 166B. Però andando a memoria era una 100 e non una 50. L'avevo usata all'esterno e con un bel sole di primavera inoltrata... tempi presi con esposimetro..

EDIT: se poi proprio vogliamo essere sinceri penso che anche usare una Velvia su una Holga sia un po' buttare soldi


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Zenit photosniper
esperto
Messaggi: 276
Iscritto il: 14/03/2015, 0:26
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda Zenit photosniper » 08/07/2017, 16:46

No no, niente contro la tua risposta che invece era puntuale e per quel che si poteva dava un aiuto.
La mia era una riflessione generica: acquistare a caro prezzo una velvia e poi usare la regola del 16 è per me come acquistare una ferrari ed al cambio gomme montare roba cinese da supermercato :P
Fermo restando che sulla Lubitel una Velvia ha ancora un senso (solo solo per i vantaggi del medio formato), ma su una Holga........



Avatar utente
MajorKla
fotografo
Messaggi: 36
Iscritto il: 06/07/2017, 14:55
Reputation:

Re: Lubitel 166 e Velvia 50

Messaggioda MajorKla » 09/07/2017, 10:17

La mia conoscenza tecnica è sicuramente di base.
Non sono un'esperta e proprio per questo sono qui: per imparare e acquisire sempre più 'sapere'.

Non c'è niente che non mi torna di quello che dite. Ho presente cosa siano la regola del 16, una posa B e anche un esposimetro esterno.
Semplicemente volevo sapere se ci fosse già stato qualcuno di voi che avesse provato sulla sua 'pelle' una combinazione Velvia e Lubitel, per escludere tecniche o esposizioni che non avessero dato buoni frutti.
Comunque grazie per le vostre risposte.
Tutto qui.
Majorkla





  • Advertisement

Torna a “Medio formato”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti