Mi s'è scassata la Kiev

Discussioni sulle tecniche di manutenzione e riparazione di accessori fotografici quali reflex 35mm, medio formato, grande formato, obiettivi, oggetti per camera oscura ed altro legato alla fotografia analogica

Moderatore: isos1977

vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 1682
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: Mi s'è scassata la Kiev

Messaggioda vngncl61 II° » 07/08/2017, 23:16

Caro Enzo, questo :

Ho fatto riparare da Baierfoto in Germania la mia Pentacon Six, che ora fila come un orologio: fu il regalo di mio papà, che poi corredai di varie ottiche, una delle quali -acquistata a Dresda- mi procurò certi fastidi alla frontiera DDR-Polonia, or è molt'anni.

e questo :

E' un po' più costoso, ma Baierfoto (Emmendingen) esegue lavori davvero ben fatti sulle Pentacon Six e sulle Kiev-60. Sulla tedesca, installa un meccanismo di suo brevetto, che risolve definitivamente il rischio di irregolare spaziatura dei fotogrammi.

Sono tuoi scritti o mie fantasie "auroreferenziali? Pensaci bene prima di rispondere, non vorrei che poi ti smentissi, poco più avanti :-*


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 1793
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Mi s'è scassata la Kiev

Messaggioda Elmar Lang » 07/08/2017, 23:57

Caro Nicola,

hai trascritto esattamente quel che ho scritto io, verba volant, scripta manent: infatti, dimmi tu dove io abbia scritto che la mia Pentacon Six fosse difettosa (parola tua). Essa, come appare evidente dai miei scritti, si è vista necessitante d'una revisione, stante l'indurimento dei lubrificanti. Una revisione, dopo decenni dalla produzione, anche fosse rimasta in una vetrina, sarebbe comunque necessaria per qualunque fotocamera, da Alpa a Zorki (per dire dalla A alla Zeta).

Io non ho mai scritto di aver fatto modificare la mia Pentacon Six: nel descrivere gli interventi che la Baierfoto può eseguire, ho scritto tra l'altro che quella ditta, a richiesta, installa un dispositivo di suo brevetto che -fosse necessario- elimina i problemi di spaziatura tra i fotogrammi.

Di conseguenza, ripeto per chiarezza, Io non ho mai scritto da nessuna parte di aver fatto modificare la mia Pentacon Six che, a parte il peso degli anni e l'uso, ha sempre funzionato splendidamente.

Herr Baier ( http://www.baierfoto.de/ ) non è un mago, ma solo un serio professionista, che si è specializzato nella manutenzione e riparazione della Pentacon Six: svolge assai bene il suo lavoro e, alla luce di quel che ha fatto per altre persone, gli ho affidato la mia fotocamera, alla quale sono anche legato affettivamente. Le buone referenze avute, sono state confermate dalla correttezza dell'intervento eseguito. Tutto qua.

Vorrei aggiungere che nessuna delle mie ottiche Carl Zeiss Jena per Pentacon Six, ha mai avuto problemi di guasti nella trasmissione del diaframma. Cosa che è però successa dopo alcuni anni, con un mio CZJ Pancolar 80/1,8, comprato ancora imballato e sigillato, presso il mio fotonegoziante di fiducia a Trento, nel 1998. Con una ventina di Euro, mi è stato poi rimesso in perfetta efficienza.

Sono spiacente se la mia prosa possa risultare involuta ed oscura: da qui le possibili incomprensioni. Solitamente però, scrivo in un buon italiano, abbastanza intelligibile.

E.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 1793
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: Mi s'è scassata la Kiev

Messaggioda Elmar Lang » 09/08/2017, 13:08

Capisco che laggiù, in quegli anni, bisognava adattarsi a quel che passava il convento, però Erich Höhne fu uno dei più bravi reporters e documentaristi tedeschi, nonostante sia vissuto nella DDR.

Il suo reportage sulla Dresda distrutta, eseguito immediatamente dopo la fine delle ostilità, autorizzato dalla SMAD, con una Contax a telemetro, è ancora la fonte più importante alla quale attingere per conoscere le distruzioni della bella città tedesca.

Chissà se quella 6x6 che ha al collo e quella assolutamente innovativa 35mm. che ha in spalla siano state in grado di sopportare più di un paio di rulli...

Immagine

http://www.slub-dresden.de/sammlungen/d ... ch-hoehne/

http://www.deutschefotothek.de/documents/kue/90024061

buona lettura,

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)


Torna a “Manutenzione e Riparazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti