Preparazione stampa a colore!

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4899
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda -Sandro- » 10/09/2017, 18:46

Le tank jobo sono a tenuta di luce in ogni caso, sia col tappo per l'uso manuale, sia con il cog per il lift.



Advertisement
Avatar utente
lucsax
guru
Messaggi: 310
Iscritto il: 09/02/2016, 9:49
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda lucsax » 10/09/2017, 23:36

-Sandro- ha scritto:Una CPE2 per iniziare va più che bene puoi stampare sino al 24x30 senza problemi (non ricordo se accetta tamburi più lunghi)


Con la CPE2 si fa fino a 30x40. (Drum piccolo/da provini con prolunga lunga).

Da qualche parte, inoltre, ci dovrebbe essere un post di Sandro con le sue filtrature di base (combinazione carta/rullini), che purtroppo non riesco a ritrovare. Magari l'autore vi aiuta :-)



Avatar utente
giomasella
esperto
Messaggi: 140
Iscritto il: 19/05/2016, 16:00
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda giomasella » 11/09/2017, 22:47

lucsax ha scritto:
-Sandro- ha scritto:Una CPE2 per iniziare va più che bene puoi stampare sino al 24x30 senza problemi (non ricordo se accetta tamburi più lunghi)


Con la CPE2 si fa fino a 30x40. (Drum piccolo/da provini con prolunga lunga).

Da qualche parte, inoltre, ci dovrebbe essere un post di Sandro con le sue filtrature di base (combinazione carta/rullini), che purtroppo non riesco a ritrovare. Magari l'autore vi aiuta :-)


Ah wow magari! Ma una volta trovata la filtratura giusta di può utilizzare per ogni negativo senza eseguire nuovamente il provino?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
lucsax
guru
Messaggi: 310
Iscritto il: 09/02/2016, 9:49
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda lucsax » 11/09/2017, 23:40

Beh no. La filtratura 'corretta' dipenda da tanti fattori. Oltre al materiale usato anche dalla luce della scena (altezza del sole, nuvole, ecc.). L'occhio compensa automaticamente, ma per dire, in un bosco la luce è verde.
Avere dei valori di riferimento però aiuta ad andare più velocemente.
A questo proposito è utilissimo tenere traccia di tutte le foto e le prove fatte.



Avatar utente
giomasella
esperto
Messaggi: 140
Iscritto il: 19/05/2016, 16:00
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda giomasella » 11/09/2017, 23:42

lucsax ha scritto:Beh no. La filtratura 'corretta' dipenda da tanti fattori. Oltre al materiale usato anche dalla luce della scena (altezza del sole, nuvole, ecc.). L'occhio compensa automaticamente, ma per dire, in un bosco la luce è verde.
Avere dei valori di riferimento però aiuta ad andare più velocemente.
A questo proposito è utilissimo tenere traccia di tutte le foto e le prove fatte.


Ah ecco. Quindi un provino per capire esposizione e filtratura conviene sempre eseguirlo. Solitamente il provino con che filtratura si effettua? Y e M a 0?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
giomasella
esperto
Messaggi: 140
Iscritto il: 19/05/2016, 16:00
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda giomasella » 11/09/2017, 23:47

Come un cretino bastava che rileggevo i messaggi e avevo la risposta.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk



Avatar utente
lucsax
guru
Messaggi: 310
Iscritto il: 09/02/2016, 9:49
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda lucsax » 11/09/2017, 23:51

0 0 direi no. Come detto dipende da molti fattori, carta, rullino, lampada, ....., scena. Per dire ieri ho fatto delle stampe con filtri intorno al 25Y e 50Y (proH su crystal archive lucida).
Una volta trovata una combinazione 'buona' per il materiale in uso, poi le variazioni in genere non sono enormi.
Trovo utile fare un provino a contatto di tutto il rullo, per vedere velocemente le variazioni di dominante tra le diverse foto.
Infine: prima di aggiustare i colori bisogna fare un provino scalare per trovare l'esposizione +- giusta, altrimenti le dominanti non si capiscono bene.



Avatar utente
giomasella
esperto
Messaggi: 140
Iscritto il: 19/05/2016, 16:00
Reputation:

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda giomasella » 12/09/2017, 11:24

lucsax ha scritto:0 0 direi no. Come detto dipende da molti fattori, carta, rullino, lampada, ....., scena. Per dire ieri ho fatto delle stampe con filtri intorno al 25Y e 50Y (proH su crystal archive lucida).
Una volta trovata una combinazione 'buona' per il materiale in uso, poi le variazioni in genere non sono enormi.
Trovo utile fare un provino a contatto di tutto il rullo, per vedere velocemente le variazioni di dominante tra le diverse foto.
Infine: prima di aggiustare i colori bisogna fare un provino scalare per trovare l'esposizione +- giusta, altrimenti le dominanti non si capiscono bene.


si esattamente. Il provino a contatto infatti sarà utilissimo per capire meglio tutti i fotogrammi del rullino, prendendo la carta 24x30 sono coperto per fare i provini. Te di solito quando hai modificato la filtrata giusta come compensi dopo l'esposizione?



Avatar utente
fabriziog
guru
Messaggi: 944
Iscritto il: 06/06/2011, 11:05
Reputation:
Località: Paese, Treviso

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda fabriziog » 26/02/2018, 12:11

Supponiamo che la striscia più giusta del nostro provino, fatto con 70Y e 60M, sia quella dei 12" ma l'immagine è troppo rossastra. Aiutandoci coi filtri di visione (tarati in valori Kodak CC) decidiamo che il valore della dominante cromatica è un +10R e + 10M.
Ora 10R=10Y+10M, quindi la variazione al pacchetto filtri dovrà essere di +10Y e +20M in valori CC.
Si usa la tabella per convertire questi filtri: 10Y CC = 3Y Durst e 20M CC = 13M Durst.
Il nuovo pacco filtri diventerà quindi 73Y 73M ma l'aggiunta dei filtri influisce anche sull'esposizione che va compensata.
La formula di compensazione dell'esposizione è: [fattori nuova filtratura]x[tempo del provino] diviso [fattori veccia filtratura]
Quindi nell'esempio sopra la nuova filtratura è 73Y 73M e i fattori sono 73Y=1.18; 73M=1.71
La vecchia filtratura era 70Y e 60M e i fattori sono 70Y=1.18; 60M=1.60
Il tempo del provino erano 12", quindi applicando la formula si ottiene: (1.18*1.71*12)/(1.18*1.60)=12.8


Ciao Diego, mi spieghi da dove hai ricavato il fattore di conversione che ti fa trovare 10Y CC = 3Y DUSRT e 20M CC = 13M DURST?
Io ho i filtri di conversione, ma non trovo il valore della densità riportato da nessuna parte, solo la correzione da apportare.

Grazie



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8152
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Preparazione stampa a colore!

Messaggioda chromemax » 26/02/2018, 12:52

fabriziog ha scritto:Ciao Diego, mi spieghi da dove hai ricavato il fattore di conversione che ti fa trovare 10Y CC = 3Y DUSRT e 20M CC = 13M DURST?


Ho fatto un errore, 10 CC = 6 DURST, invece 20 CC equivalgonoall'incirca a 13 DURST.

La tabella di conversione è sopra al testo che hai quotato, comunque all'incirca il fattore è 1,5 si moltiplica per 1,5 quando si passa da durst a wratten, si divide per 1.5 quando di passa da wratten a durst:
10CC/1.5=6,5 durst
13 durst*1.5=19.5 CC

fabriziog ha scritto:Io ho i filtri di conversione, ma non trovo il valore della densità riportato da nessuna parte, solo la correzione da apportare.

Non ho capito... :-\





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti