La libidine del contatto...

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4694
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda impressionando » 16/05/2016, 14:01

Ogni formato ha il suo impiego con vantaggi e svantaggi..... occorre trovare l'equilibrio con le proprie esigenze.
Per me il GF è finito presto..... il peso, l'ingombro e la fatica davano luogo a compromessi per me inaccettabili..... oltre al peso del GF devi aggiungere le lastre montate e soprattutto il cavalletto idoneo al formato.
.....certo, puoi uscire di casa e scattare belle foto in giardino ma se devo rinunciare ai miei luoghi preferiti per via del GF allora (per me) il lume non vale la candela.
...poi ok la stampa a contatto ma usare il 4x5 per la stampa a contatto è un paradosso e prendere un 8x10 costringe a sacrifici ancora maggiori e rilega ancor più alla sola stampa a contatto.

Insomma il fatto che il GF abbia una plasticità maggiore ecc.... non è un buon motivo per dire che tutto il resto non esiste.
...una passeggiata con Leica a tracolla spesso è ben più appagante che una smacchinata con il BO e viceversa.
Dire: portare a casa 3 scatti tutti buoni piuttosto che 12 scatti di cui tre buoni non ha senso perchè spesso gli stessi 3 su 12 non possono essere fatti con l'apparecchio da 3.



Advertisement
Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1911
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda NikMik » 16/05/2016, 14:16

L'anno scorso tornai sulle Alpi dopo molto tempo, su istigazione di un'amica che era stata mia maestra di sci alpinismo, ai tempi di quando avevo tutte e due le ginocchia ben funzionanti. A fare trekking di scarsa difficoltà (poche centinaia di metri di dislivello), ero così fuori forma che trovai la Olympus OM di un peso insopportabile. Il secondo giorno portai solo la XA ! Il peso in montagna vale doppio!...



Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1911
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda NikMik » 16/05/2016, 14:25

... comunque sono in una fase in cui mi rammarico di non aver fatto certi scatti di viaggio con il medio formato...
sono in prevalenza un "piccoloformatista", perché mi piace andare agile, ma la differenza del formato la vedo bene, in stampa, quando stampo i negativi delle Rolleiflex...
se ci fosse una macchina medio formato relativamente agile e leggera che potesse montare un obiettivo 50mm o 60mm e che non costasse uno sproposito sarebbe il massimo... peccato che le vecchie folding voigtlander e simili non le abbiano mai fatte - che io sappia - con focali inferiori a 75mm...



Avatar utente
photo8x10
esperto
Messaggi: 133
Iscritto il: 17/02/2015, 14:45
Reputation:
Località: Prato
Contatta:

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda photo8x10 » 16/05/2016, 14:57

Beh... ho sempre pensato che sono in forma senza bisogno di andare in palestra, proprio grazie all' 8x10" è un ottimo esercizio fisico ;) :))
Scherzi a parte, immagino non sia semplice, io cammino molto con la 8x10" montata sul cavalletto e uno zaino con ottiche e chassis, ma ovviamente i miei dislivelli non sono enormi...


"Consulting the rules of composition before taking a photograph is like consulting the laws of gravity before going for a walk."
...
Edward Weston

Photo © Edward Weston
Civilian Defense, 1942

Advertisement
Avatar utente
pollospiedo
esperto
Messaggi: 187
Iscritto il: 10/01/2015, 17:14
Reputation:

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda pollospiedo » 16/05/2016, 16:10

Premetto che non era mia intenzione sminuire gli altri formati... Anzi!
Era mia intenzione invece condividere lo stupore per la qualità della stampa a contatto a prescindere dal formato utilizzato... Anche se poi mi trovo d'accordo con il fatto che il formato gioca un ruolo principale nel discorso qualitativo...
Ripeto quindi che il mio stupore era riferito al risultato ottenuto dal contatto. Quindi non ho provato nè credo che lo farò ma probabilmente vale lo stesso sia per il 6x9cm che per il 4x5"... Il problema è solo che ovviamente un minimo sindacale per avere una stampa a contatto credo che sia almeno il 5x7, formato appunto stampabile in modo relativamente agevole con pochi soldi per l'acquisto di un 138!

Inviato dal mio ZP952 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
roby02091987
guru
Messaggi: 1065
Iscritto il: 06/02/2013, 12:50
Reputation:

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda roby02091987 » 17/05/2016, 15:54

Io non tornerei indietro dalla stampa a contatto, mi diverte, e questo penso sia importante...


Se la fotografia è il tuo hobby, divertimento e soddisfazione sono le uniche cose che contano ;) .



Avatar utente
stemanto
fotografo
Messaggi: 76
Iscritto il: 30/12/2016, 8:18
Reputation:

Re: La libidine del contatto...

Messaggioda stemanto » 13/09/2017, 8:57

pollospiedo ha scritto:mah...
se penso a tantissime altre foto "banali" fatte con il cavalletto ed una RB67 che per pesi ed ingombri non toglie molto ad una folding 4x5 e neanche 5x7... foto delle quali sono soddisfatto... ma appunto a ripensarci credo che un formato simile avrebbe restituito tanto ma tanto in più.
chiaro non sto qui a considerate il lato economico della discussione nè l'impegno comunque maggiore.
ma se invece di 10 scatti di un rullo me ne portavo 6 d folding 5x7.... caspita e se oggi non sarei stato molto più contento!


Da quel che leggo sto facendo il tuo stesso passo dal 6x7 della RB al 13 x 18 .... Spero di "godere" delle stesse emozioni.
Interessante l'intera discussione... Certo portarsi in giro per monti il banco sarà impossibile, così come era impossibile (per il mio fisico) farlo con la RB :D





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti