Chiarimento su comportamento sviluppi

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 611
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Chiarimento su comportamento sviluppi

Messaggioda Alessandro_Roma » 03/11/2017, 23:55

Ciao a tutti, vorrei capire meglio cosa significano due espressioni che leggo spesso sulle caratteristiche descrittive degli sviluppi. Ad esempio per il Perceptol si riporta che è progettato per tutti quei casi in cui non è importate un calo della velocità della pellicola; mentre di contro per il Microphen c'è scritto che è l'ideale per quando si richiede un aumento della velocità della pellicola.
Ho provato a dare io una risposta, ma vorrei esserne sicuro...
Per il caso di aumento della velocità mi viene da pensare che se sviluppo una HP5 tirata a 1600ISO, le caratteristiche dello sviluppo fanno sì che la pellicola sia come una 1600 nativa? Permetterebbe quindi di ridurre l'effetto di compressione del tiraggio sui mezzi toni?

Per il caso della diminuzione invece, significa che si avrebbe un ulteriore dettaglio nei mezzi toni, quindi una sorta di operazione antitetica al tiraggio?



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11535
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Chiarimento su comportamento sviluppi

Messaggioda Silverprint » 04/11/2017, 0:18

No.

È più semplice.

Il Perceptol è un rivelatore al solvente, ovvero contiene al suo interno un solvente dell'argento che rimuove proprio parte dell'argento dalla gelatina durante la fase di sviluppo. Il solvente ha un'azione finegranulante abbastanza decisa, la controindicazione è che si perde della sensibilità.

Il Microphen è un rivelatore abbastanza energico e fortemente compensatore. L'energia gli serve a dare densità anche a parti poco esposte, l'azione compensatrice serve ad evitare che le parti più esposte diventino molto dense troppo rapidamente. Per questo è adatto ai tiraggi.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 611
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Chiarimento su comportamento sviluppi

Messaggioda Alessandro_Roma » 04/11/2017, 9:37

Silverprint ha scritto:No.

È più semplice.

Il Perceptol è un rivelatore al solvente, ovvero contiene al suo interno un solvente dell'argento che rimuove proprio parte dell'argento dalla gelatina durante la fase di sviluppo. Il solvente ha un'azione finegranulante abbastanza decisa, la controindicazione è che si perde della sensibilità.

Il Microphen è un rivelatore abbastanza energico e fortemente compensatore. L'energia gli serve a dare densità anche a parti poco esposte, l'azione compensatrice serve ad evitare che le parti più esposte diventino molto dense troppo rapidamente. Per questo è adatto ai tiraggi.
Ok benissimo, chiaro.

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti