uno strano Elmar

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

uno strano Elmar

Messaggioda claudio44 » 06/11/2017, 21:57

strano perché non si svita dal suo alloggiamento, perché i numeri di matricola non corrispondono, perché ha le scritte più grande del normale, forse un'ottica dimostrativa solo da esposizione?
Allegati
IMG_2820.JPG
IMG_2819.JPG
IMG_2818.JPG
IMG_2817.JPG



Advertisement
Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: uno strano Elmar

Messaggioda tonyrigo » 07/11/2017, 14:24

Svitarsi si sviterà ...

Al massimo occorrerà passare da SAN FERRO.

Sono le scritte strane...


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5645
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: uno strano Elmar

Messaggioda -Sandro- » 07/11/2017, 14:29

Basta chiedere a Marco Cavina, o a Ghisetti, loro su queste robe sono super esperti.



vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: uno strano Elmar

Messaggioda vngncl61 II° » 08/11/2017, 22:56

Nella prima foto si vede chiaramente che il diaframma è posto in basso nel barilotto, dietro le 2 lenti frontali, gli elmar con indicazione della focale in centimetri avevano il diaframma dietro la prima lente frontale, è un falso, ricavato da un Industar sovietico.


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.

Advertisement
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2830
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: uno strano Elmar

Messaggioda Elmar Lang » 09/11/2017, 15:26

Siamo sicuri sia un falso realizzato partendo da un Industar?
A me pare di leggere che si tratta di un medio grandangolo da 35mm. f:3,5 e da quel che si vede in foto sembra non si tratti di un "pastiche"...


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
claudio44
guru
Messaggi: 1045
Iscritto il: 18/05/2011, 0:07
Reputation:
Località: Napoli

Re: uno strano Elmar

Messaggioda claudio44 » 09/11/2017, 17:57

Grazie a tutti, non era facile ma con informazioni preziose, sono riuscito a risolvere il mistero. L'Elmar in oggetto (che è un 3,5cm, NON UN 5CM, quindi tutta la teoria sulla copia sovietica, sulle due lenti frontali, il diaframma, ecc, viene meno) dovrebbe essere uno dei primissimi esemplari. All'epoca, nel 1930, gli Elmar 3,5cm riportavano la matricola della Leica standardizzata ad essi accoppiata. L'esemplare, quindi, dovrebbe essere nato "accoppiato" ad una macchina del 1930 dotata dello stesso numero di matricola. La camma che, dopo essere riuscito ad aprire la campana, ho potuto verificare essere presente, dovrebbe essere stata aggiunta solo in un secondo momento (i primi esemplari non ne erano provvisti).
Mistero svelato!



Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2830
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Re: uno strano Elmar

Messaggioda Elmar Lang » 09/11/2017, 18:13

Bene, svelato il mistero.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

vngncl61 II°
superstar
Messaggi: 2044
Iscritto il: 26/12/2015, 14:32
Reputation:

Re: uno strano Elmar

Messaggioda vngncl61 II° » 09/11/2017, 18:26

AZZ, che figura di cacca, ho visto il diaframma ma non la scritta.


Nicola


Meglio farlo, e poi pentirsi, che rimpiangere di non averlo fatto.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite