carta protettiva dei 120

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Darklay
esperto
Messaggi: 108
Iscritto il: 18/06/2016, 19:28
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda Darklay » 01/11/2017, 17:12

C'è chi la toglie prima, come me, chi man mano che avvolge la stacca, dipende dalle persone.
Personalmente preferisco le 120 alle 135, sono più corte da avvolgere :)
(pricncipalmente uso la Jobo ma ho anche la parterson con sferette di scorta)



Advertisement
Avatar utente
ric1854
fotografo
Messaggi: 89
Iscritto il: 27/09/2010, 12:48
Reputation:

Re: carta protettiva dei 120

Messaggioda ric1854 » 20/11/2017, 23:00

Spezzo una lancia a favore della Paterson. La uso da più di quarant'anni. Le spirali: assicurarsi che la pallina in acciaio sia la suo posto e che sia mobile nel suo alloggiamento. La pellicola 120 si inserisce agevolmente, la 135 può presentare delle difficoltà soprattutto con i film a colori, soprattutto dia, che hanno maggiore spessore e maggiore "rigidezza".
Ho fatto diversi tentativi non sempre fruttuosi: curvatura della parte iniziale della pellicola, pulizia e asciugatura maniacale delle spirali, borotalco spruzzato in strato sottilissimo sulle spirali, ecc. Ho, infine, provato a inserire la pellicola non dalla parte iniziale che fuoriesce dall'astuccio contenitore del film, bensì dall'estremità opposta del film che naturalmente ha una curvatura accentuata, il che favorisce l'inserimento nelle spire più interne. Per evitare di trovarmi in mano l'intera pellicola tortuosamente avvitata su se stessa faccio un'operazione preliminare: avvolgo il film su di un'altra bobina iniziando dalla coda, ovviamente al buio. Adopero una vecchio contenitore per film, tolgo i due tappi in metallo ( che si possono togliere senza distruggere la bobina ), attacco la coda con un pò di nastro al rocchetto ricevente, rimetto i due tappi, riavvolgo in modo che, alla fine, dalla bobina ricevente spunta la parte terminale del film, taglio e inserisco nella spirale. La procedura porta via non più di due minuti. Non ho più avuto problemi anche con le pellicole più recalcitranti.





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite