Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 63
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda bengi3 » 14/01/2018, 8:02

Ho ritrovato alcuni rullini che avevo usato per delle prove negli anni 80/90 e che avevo messo in garage da sviluppare quando avrei avuto tempo. Ebbene, per queste vacanze di Natale mi sono cimentato nello sviluppo di queste due dozzine di rullini (FP4, PAN F, HP5, TRI X, TMAX 100 e 400, Agfapan, Agfa APX, etc...).

Alcune sono venute velate, altre bene, alcune sottosviluppate, ma mi hanno lasciato sconcertato le uniche due PAN F sviluppate in giorni diversi sempre con Ilfosol 3, una volta 1+14 e una 1+9. Tutte trasparenti, nemmeno il numeri, solo guardando in controluce incidente si nota che la parte non esposta è leggermente più chiara (in sostanza si percepisce la zona non esposta tra un fotogramma e l'altro).

Per tutte ho seguito le indicazioni di tempo classiche, aumentando di un 20-30%.

Possibile che una PAN F esposta 30 anni fa sviluppata in Ilfosol 3 per 6' a 20° sia competamente trasparente? Se non fosse per quella leggera differenza tra zona non esposta ed esposta sembrerebbe un rullino passato direttamente nel fissaggio, cosa che avevo dato per scontato al primo dei due rullini, ma per il secondo no perché l'ho sviluppato insieme a un altro rullino (un'agfa 100 più recente) che è venuto bene.

Mera speculazione visto che ormai il danno è fatto.

Qualche idea?



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4849
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda -Sandro- » 14/01/2018, 8:13

Quando si sviluppa roba così vecchia c'è una sola regola: prendi quello che viene.



Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 63
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda bengi3 » 14/01/2018, 8:24

Certo! Ma, solo per chiacchierare, mi domando come mai questo risultato con le uniche due Pan F. Se avessi aumentato di molto, più del doppio, il tempo forse avrei ottenuto qualcosa. In effetti sono stato precipitoso perchè ho sviluppato con 4 tank per volta, mettendo insieme i rullini con tempi di sviluppo simili, questa trentina di rullini in 4 sedute!
Ma siccome ora mi è ripresa la voglia di fare foto ragionate in b/n, col pensiero di quel ritrovamento di vecchi rullini, avevo il desiderio di "mettermi in paro" per riprendere a scattare a mente libera.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4849
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda -Sandro- » 14/01/2018, 8:45

Le panF risultano solitamente sottoesposte di circa due stop (sono delle 12-18 asa) quindi è facile che col passare degli anni quel poco che hai illuminato si sia svampato.



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8068
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda chromemax » 14/01/2018, 12:42

Sei sicuro della bontà dell'Ilfosol? Quello sviluppo è famoso per provocare danni come quelli che descrivi, anche su pellicole fresche.



Avatar utente
Ivan
guru
Messaggi: 329
Iscritto il: 08/09/2016, 23:48
Reputation:
Località: Merano (BZ)

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda Ivan » 14/01/2018, 13:07

-Sandro- ha scritto:Le panF risultano solitamente sottoesposte di circa due stop (sono delle 12-18 asa) quindi è facile che col passare degli anni quel poco che hai illuminato si sia svampato.


Vado in OT, quindi una buona soluzione potrebbe essere esporle a 25 ASA?



Avatar utente
bengi3
fotografo
Messaggi: 63
Iscritto il: 13/01/2018, 22:45
Reputation:

Re: Sviluppo rullini esposti 30 anni fa, con sorprese

Messaggioda bengi3 » 14/01/2018, 14:21

Da ragazzi lo chiamavamo Ilfosôla... Però nella stessa tank ci ho messo la PAN F incriminata e un'altra pellicola che è venuta bene. Comunque la PANF l'ho sempre sovraesposta +2, dopo le prime delusioni da ragazzo.
Ho recuperato la pellicola dal sacco dei rifiuti fotografici e guardandola qualche immagine fantasma si vede. Voglio provare con la procedura di intensificazione descritta in Classic Camera di dicembre 2016 (allegato all'ultimo numero di tutti fotografi).





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite