Raffreddamento Jobo

Discussioni sui vari accessori necessari in camera oscura (tank, termometri, marginatori, taglierine, focometri, timer, esposimetri, etc..)

Moderatore: isos1977

Avatar utente
gaetano
appassionato
Messaggi: 19
Iscritto il: 15/10/2017, 20:08
Reputation:

Re: Raffreddamento Jobo

Messaggioda gaetano » 13/01/2018, 18:40

Salve a tutti, allego una bozza di uno schema per la realizzazione del circuito.Per quanto riguarda l'istallazione va valutata in base alla vasca e bisogna considerare che e' un impianto fisso,quindi va previsto un telaio magari in acciaio sul quale alloggiare sia la vasca (jobo) sia l'impianto per la refrigerazione il quale una volta saldato e fissato deve rimanere fisso. Per quanto riguarda i costi prendendo all'ingrosso i componenti nuovi penso siamo tra compressore,condensatore completo di ventola, capillare, termostato sonda e rame penso ci aggiriamo sui 300,00 euro. Trovando poi i componenti magari recuperati da vecchie attrezzature frigo molto meno. E ci vuole un frigorista ingegnoso :D che assembli il tutto.Sono ben lieto di darvi ulteriori indicazioni vista la vostra disponibilita' sul forum che mi ha permesso di ottenere per la mia enorme gioia le prime stampe in ra4.
Allegati
vasca refrigerata.jpg



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 4530
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Raffreddamento Jobo

Messaggioda -Sandro- » 14/01/2018, 8:57

Le vasche Jobo non sono così semplici.
Per limitare il quantitativo di acqua da scaldare e la relativa inerzia termica, molte zone della vasca sono rialzate, rendendo impossibile il montaggio di una serpentina sul fondo come hai disegnato.
Sulla CPE è virtualmente impossibile, lo spazio sotto le bottiglie ospita già la resistenza ed è ulteriormente sagomato.
Sulle CPP rimane una zona vuota utile sotto la scatola motore, si potrebbe pensare di usare una serpentina a spirale, ma sarebbe di piccole dimensioni (circa 15x15xh10 cm), quindi inefficiente.
Sulle ATL 2-3 la zona vuota è stata usata per alloggiare la serpentina che preriscalda o preraffredda l'acqua in ingresso per i lavaggi, quindi nisba, altrove non c'è spazio.

Questa è una vasca CPE, osservandola si capisce bene quanto sia difficile farci entrare una serpentina.

s-l1600.jpg


Inoltre l'uso diventa complicato, occorre un secondo termostato sul frigo che difficilmente potrà avere la precisione richiesta, quindi andrà tentuto a temperatura più bassa facendo intervenire resistenza e termostato della Jobo. Doppio consumo di corrente.

RImane una valida idea quella di Dispe che ha suggerito un gruppo refrigerante per acquari, ma penso che nessun gruppo possa refrigerare al volo l'acqua durante il riempimento della vasca (a meno di non prenderne uno potentissimo e molto costoso), quindi occorre una pompa di ricircolo, che sul gruppo non c'è. Questo è un ulteriore problema, la pompa a stramazzo della jobo non può essere usata, lo spazio in vasca per metterne una immergibile è limitato, quindi occorre una pompa esterna, e bisogna forare la vasca (raccordi, guarnizioni, potenziali perdite ecc.).

Ripeto: le mattonelle termiche sono il sistema meno invasivo e più economico, io con 6 bottiglie lavoro una giornata intera nel periodo più caldo.


Ubi maior minor cessat.

http://canonfdworld.blogspot.it/



  • Advertisement

Torna a “Accessori vari per camera oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti