Stampa a bassa temperatura

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
charlie66
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 24/10/2016, 0:33
Reputation:
Località: Altopascio (LU)

Stampa a bassa temperatura

Messaggioda charlie66 » 01/03/2018, 22:32

Buongiorno a tutti, vorrei raccontarvi cosa mi è recentemente accaduto in CO. Ieri mattina per questioni climatiche sono rimasto senz'acqua e senza riscaldamento (non avevo protetto la botolina del contatore dell'acqua e la temperatura è scesa a -8 gradi). Il giorno prima avevo stampato alcuni provini ed avevo previsto di procedere l'indomani mattina a stampare alcune immagini; a tale scopo avevo già pronte le bacinelle con i chimici ma non avevo considerato che bloccandosi la caldaia a causa della mancanza di pressione dell'acqua mi sarei trovato una temperatura interna di 10 gradi. Avendo programmato la mattinata in CO non ho voluto abbandonare l'obiettivo e ho provato comunque malgrado la temperatura. Secondo una tabella in mio possesso a 14 gradi avrei dovuto raddoppiare i tempi di sviluppo ma a 10 gradi non si prevedeva alcun valore moltiplicativo. Ho immaginato di dover almeno raddoppiare i valori relativi alla temperatura di 14 gradi ma mi sono sbagliato di grosso. Ho cominciato a sviluppare le immagini cominciano dalle strice di provini. I tempi di sviluppo della prima striscia mi sono sembrati aumentati solo del 50% rispetto ai tempi previsti per i 20 gradi. Ho pensato immediatamente di aver sbagliato qualcosa, magari avevo aperto erroneamente il diaframma di uno stop; nessun errore però. Ho cominciato a sviluppare le prime immagini e i tempi di sviluppo si sono manifestati con il solito piccolo incremento del 50%, molto inferiore di quello che avrebbe dovuto essere anche solo a 14 gradi. Qualcuno di voi che ha grande esperienza sa darmi qualche spiegazione? qualcuno ha avuto esperienze di sviluppo e stampa a così basse temperature? grazie anticipatamente


appassionato di fotografia da sempre. Ho cominciato con la mitica Olympus OM2n; oggi mi diletto con il digitale (Olympus) e l'analogico sul 35mm, 6x6 e 4x5. Camera oscura con IFF Ampliator, Eurogon, Auregon, Durst 805 testa Ilford, Durst 605 colore e BN.

Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Stampa a bassa temperatura

Messaggioda Silverprint » 02/03/2018, 1:22

Che rivelatore hai usato?


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
charlie66
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 24/10/2016, 0:33
Reputation:
Località: Altopascio (LU)

Re: Stampa a bassa temperatura

Messaggioda charlie66 » 03/03/2018, 0:52

Ilford Multigrade con carta Ilford multigrade IV


appassionato di fotografia da sempre. Ho cominciato con la mitica Olympus OM2n; oggi mi diletto con il digitale (Olympus) e l'analogico sul 35mm, 6x6 e 4x5. Camera oscura con IFF Ampliator, Eurogon, Auregon, Durst 805 testa Ilford, Durst 605 colore e BN.

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11604
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Stampa a bassa temperatura

Messaggioda Silverprint » 03/03/2018, 1:15

E la Dmax è come dovrebbe essere?


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
charlie66
fotografo
Messaggi: 81
Iscritto il: 24/10/2016, 0:33
Reputation:
Località: Altopascio (LU)

Re: Stampa a bassa temperatura

Messaggioda charlie66 » 03/03/2018, 15:53

mi pare che non vi siano particolari variazioni. Dipenderà dalla particolare formula del rivelatore? Sul bugiardino non credo sia indicata questa particolare attitudine alle basse temperature.


appassionato di fotografia da sempre. Ho cominciato con la mitica Olympus OM2n; oggi mi diletto con il digitale (Olympus) e l'analogico sul 35mm, 6x6 e 4x5. Camera oscura con IFF Ampliator, Eurogon, Auregon, Durst 805 testa Ilford, Durst 605 colore e BN.



  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti