Il leone e le gazzelle.

Racconta un tuo scatto, le scelte prese, l'inquadratura, il soggetto, la tecnica di sviluppo e la metodologia di stampa...

Moderatore: etrusco

Avatar utente
Lollipop
esperto
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Il leone e le gazzelle.

Messaggioda Lollipop » 31/03/2018, 18:15

Vi propongo quella che è stata, per qualche giorno, l'alternativa alla foto che sta partecipando al Round VII "Animali (urbani e non)".
E' uno scarto quindi ma a mio avviso non proprio da buttare.

Sfogatevi pure che qui non si offende nessuno :)
Allegati
04122017-R0014581.jpg


Lorenzo.

Advertisement
Avatar utente
abi76
esperto
Messaggi: 109
Iscritto il: 04/05/2014, 14:54
Reputation:

Re: Il leone e le gazzelle.

Messaggioda abi76 » 31/03/2018, 22:47

Sempre difficile commentare la foto di qualcuno che non si conosce.
personalmente non trovo interazione (del tema animali urbani e non ) fra le persone e il leone alle spalle del gruppo.
ci fosse stata una persona distratta mentre parlava al telefono con la mano appoggiata alla bocca del leone forse avrebbe avuto un pò di ironia.
poi non sò perchè ma leggendo lo striscione sull'angolo l'occhio mi è già partito verso via Solferino se stiamo all'ombra del Torrazzo.
magari trovare qualcuno che corre in direzione dello striscione sarebbe stata un'altra idea scontata ma simpatica.
opinione di fotoamatore



Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1122
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Il leone e le gazzelle.

Messaggioda guarrellam » 01/04/2018, 0:19

Mi risulta molto sbilanciata a sinistra.Quel "vuoto" mi distrae,e le linee di fuga portano l'occhio distante dal soggetto.
Per quanto riguarda l'attinenza al tema,potrebbe starci,ma con un taglio diverso.


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
Lollipop
esperto
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Il leone e le gazzelle.

Messaggioda Lollipop » 09/04/2018, 23:31

Usti! Non è proprio piaciuta.
Ci sta.
Mi sono dimenticato di evidenziare un aspetto: la pellicola, Foma 400, è stata sviluppata in stand 1+100 x 1h con Tetenal S e... si è letteralmente sfaldata.
Le Foma, tutte, non tengono lo stand per più di 40 minuti.


Lorenzo.

Avatar utente
guarrellam
guru
Messaggi: 1122
Iscritto il: 11/02/2010, 21:46
Reputation:

Re: Il leone e le gazzelle.

Messaggioda guarrellam » 10/04/2018, 23:45

Perchè hai usato lo stand?


Non mi interessano i paesaggi di bellezza disinfettata, tipo Ansel Adams.

Don McCullin



Ho una reflex digitale da 4000 euro,
che può scattare fino 128.000 ISO,
e mi piace aggiungere la grana
in post,come per la pellicola.........

Avatar utente
Lollipop
esperto
Messaggi: 294
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Il leone e le gazzelle.

Messaggioda Lollipop » 12/04/2018, 15:20

Perché dopo tanto leggere ho voluto provarlo anch’io (non sono mica il figlio della serva :) ) e per molti rullini.
Ciò che ho riscontrato è che le sacre scritture sullo stand, pure nella sua variante semi, sono dottrinali quanto errate: i tempi e dosaggi forniti da “letteratura” male si adattano da pellicola a pellicola. Infatti ognuna chiama la propria ricetta.
In sintesi lo stand non è il diavolo ne la panacea.


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “Racconta uno scatto”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite