Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Kid Claude
appassionato
Messaggi: 24
Iscritto il: 12/11/2015, 7:21
Reputation:

Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Messaggioda Kid Claude » 15/04/2018, 11:32

Ho letto un vecchio post del 2015 di Diego Ranieri alias Chronemax, che tratta di questo argomento.
Se ho ben compreso, il senso di questa operazione è di riattivare i copulanti cromogeni ( anche più volte) per “dare una seconda mano“ di colore. Ecco dunque la necessità di rialogenizzare la carta per riattivare i coloranti “dormienti”. Mi chiedevo ma per quante volte si può ripetere il processo ? A un certo punto i copulanti si dovranno pure esaurire credo.
Faccio tutti i miei complimenti a Diego per la qualità della pubblicazione.
Notevole, non c’è che dire. Bravo.
Marco



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7908
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Messaggioda chromemax » 15/04/2018, 19:36

Come ho detto nel post originario, questa tecnica non è farina del mio sacco ma mi sono solo limitato a divulgare un'informazione apparsa in un articolo di parecchi anni fa e, se non ricordo male dovrei controllare, era riferito addirittura al trattamento precedente al RA-4. Concettualmente il sistema funziona con ogni prodotto fotografico a colori ma, essendo la fotografia chimica a colori un procedimento estremamente delicato, non è detto che la teoria sia applicabile in maniera facile ed indolore.
Salle poche prove che ho fatto posso dire che con la carta Fuji Crystal ad ogni passaggio di rialogenizzazione si ha uno shift cromatico verso blu/ciano che diventa man mano sempre piuù difficile da compensare; oltre i tre passaggi il bilanciamento cromatico del rosso ne risente pesantemente.
E' chiaro che essendo i copulanti colore in quantità finita, prima o poi essi arriveranno ad un pèunto in cui non produrranno alcuna colorazione.
Se si vuole provare l'effetto supersaturo, la combinazione di una ektar, di un filtro polarizzatore in ripresa, una sovraesposizione di 1 stop con un leggero sovrasviluppo nel C-41, una sottoesposizione moderata e un leggero sovrasviluppo della stampa, oltre ad uno o due passaggio di rialogenizzazione, potrebbe essere una via da provare per ottenere un effetto grafico d'impatto :)



Avatar utente
Kid Claude
appassionato
Messaggi: 24
Iscritto il: 12/11/2015, 7:21
Reputation:

Re: Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Messaggioda Kid Claude » 15/04/2018, 19:58

Grazie, soprattutto per l'ultimo consiglio; ho imparato a stare alla larga da tutto ciò che è super, ma sono certo che altri lettori ne trarranno il giusto vantaggio.



Avatar utente
berta80
fotografo
Messaggi: 92
Iscritto il: 23/01/2014, 23:49
Reputation:

Re: Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Messaggioda berta80 » ieri, 8:55

Avevo letto anch'io il vecchio articolo di Diego e l'ho trovato illuminante, soprattutto l'introduzione. Da poco tempo ho cominciato con l'RA4 e mi piacerebbe provare ad applicare il metodo del rinforzo. Riguardando il procedimento però non ho trovato la ricetta della soluzione di sbianca a base di ferricianuro e bromuro di potassio, in casa avrei già i chimici puri per prepararla, quindi chiedo a Diego in che quantità si devono miscelare? Grazie



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 7908
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Aumentare la saturazione nella stampa a colori

Messaggioda chromemax » ieri, 17:27

Non ho sottomano gli appunti ma se non ricordo male ho usato la sbianca del viraggio seppia, penso che qualsiasi ricetta di sbianca rialogenizzante (quindi col bromuro) vada bene, in rete ce ne sono a iosa e ognuna con le sue proporzioni, tutte leggermente diverse :)





  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti