Collante lenti

Discussioni sulle tecniche di manutenzione e riparazione di accessori fotografici quali reflex 35mm, medio formato, grande formato, obiettivi, oggetti per camera oscura ed altro legato alla fotografia analogica

Moderatori: etrusco, isos1977

Rispondi
Avatar utente
_Alex_
esperto
Messaggi: 205
Iscritto il: 24/11/2015, 20:08
Reputation:
Località: Genova

Collante lenti

Messaggio da _Alex_ »

Dove posso trovare, a Genova, il balsamo del Canada?

In alternativa va bene anche un collante più moderno, ma non conosco quelli specifici.

Grassie :ymhug:



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 6020
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Collante lenti

Messaggio da -Sandro- »

Il balsamo del canadà non si trova, è desueto da lustri.

In alternativa puoi usare l'eukitt che trovi da Labortechnik in Corso Europa, presentati a nome mio, Daniele è un amico e mi servo da loro da decenni.

Avatar utente
trinchetto
esperto
Messaggi: 105
Iscritto il: 07/03/2012, 2:39
Reputation:

Re: Collante lenti

Messaggio da trinchetto »

Ho il problema opposto. Ho trovato un computar DL da ingrandimento ma un doppietto dell'obbiettivo ha la colla rovinata ed è rovinato. Sapete chi lo può aprire e reincollare?

Avatar utente
emigrante
guru
Messaggi: 1274
Iscritto il: 26/11/2012, 21:39
Reputation:
Località: Abruzzo

Re: Collante lenti

Messaggio da emigrante »

Non so se possa andare bene, però questo kit per microscopia sembra abbia anche una boccetta di balsamo del Canada:

https://www.amazon.it/gp/offer-listing/ ... 144&sr=8-1


Ciao
Marco

Avatar utente
trinchetto
esperto
Messaggi: 105
Iscritto il: 07/03/2012, 2:39
Reputation:

Re: Collante lenti

Messaggio da trinchetto »

Speravo nell'indirizzo di qualche fotoriparatore che riesca ad aprire il doppietto e a reincollarlo.
Non è facile.

Avatar utente
UNGERECHT70
fotografo
Messaggi: 55
Iscritto il: 12/09/2013, 21:57
Reputation:

Re: Collante lenti

Messaggio da UNGERECHT70 »

Anni fa ho avuto la ventura di "cementare" il tripletto del Sonnar per Contarex. L'operazione per scollarlo è stata a dir poco estenuante, da prima ho provato su un fornello elettrico, di quelli con la piastra in ghisa, ponendo un foglio di carta tra piastra e lenti. Il Balsamo delle ottiche Contarex ha evidenziato una resistenza oscena ed ho abdicato. Così ho messo il gruppo in un pentolino a bagno di trementina, sempre sul fornelletto. Questa volta con successo. L'operazione di scollaggio deve essere rapida perchè si raffredda in pochi secondi. Guanti in crosta e superficie non fredda e dura, pena l'esplosione delle parti. La successiva pulizia delle superfici l'ho eseguita meccanicamente, è ovvio che non tutto il balsamo si leva durante la scollatura. Per meccanicamente intendo con un pezzettino di materiale morbido (io ho usato un pezzo di plastica al quale ravvivavo il "tagliente" di volta in volta), e raschiando le superfici concavo / convesse. Una volta ripulito il tutto rimane (si fa per dire) l'operazione di incollatura. Se usi il balsamo devi scaldare le superfici vitree, scaldare il balsamo, poi metterne una goccia, ruotare in maniera concentrica il doppietto / tripletto sino a che non escono le bolle e poi centrare le due / tre lenti per ripristinare la concentricità dello schema. Con il balsamo è un delirio perchè raffredda in poco tempo e diventa un lavoro da super abili e avvezzi. L'Eukitt è un balsamo per microscopia con un indice di rifrazione molto simile a quello del vetro ottico, a seconda della percentuale di solvente che uno mette (lo Xilene) diventa lavorabile senza ansia. Io ho usato questo, una volta incollate le tre lenti ho messo il tutto dentro l'astuccio che le conteneva e stretto la ghiera stando attenti a mantenere le misure precedenti (lo spessore è fondamentale). Ne va messo quanto basta per ogni lente cercando di fare come per il balsamo del Canadà, rotazioni concentriche per far aderire le lenti, levare il balsamo in eccedenza e far sparire le bolle d'aria. La resa? secondo me non è vero che ha un indice di rifrazione adeguato. Nonostante che il lavoro sia stato eseguito in maniera scrupolosa (le tre lenti erano cristalline) con rispetto per concentricità e dimensioni, la resa del lavoro concluso è stata deludente. Ovviamente più morbida con perdita di nitidezza a diaframmi aperti. La comparativa l'ho ottenuta con altro Sonnar sempre per Contarex e non ricordando come era prima o dopo. Conclusioni...non consiglio l'Eukitt, piuttosto smoccolare con il balsamo del Canadà
Auguri

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi