Esposimetri esterni

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5091
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda -Sandro- » 29/07/2018, 19:23

Oltretutto gli spot seri sono tutti con cellula molto interna al blocco dello strumento, e quasi tutti hanno il paraluce. Peraltro anche la riflessa ed il grigio medio sono molto aleatori, e senza tenere conto dell'incognito invecchiamento delle cellule ogni ragionamento mi pare un po' troppo utopistico.



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4382
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda impressionando » 29/07/2018, 23:39

Il difetto è insito alla lettura incidente. È appunto incidente il raggio del sole e incide sia sul soggetto che sull'esposimetro. Se fai ombra alla semisfera modifichi la lettura rendendo la lettura stessa diversa dalla scena illuminata. Il concetto è in parte risolto negli esposimetri Sekonic dove la luminsfera è retrattile appunto per simulare la mano e restringere il campo misurato.
La lettura incidente è comunque piuttosto grossolana anche se si cerca di affinarla..... è come cercare la giusta esposizione in stampa misurando la luce con l'esposimetro da stampa sotto al diffusore.



Avatar utente
Tomash
guru
Messaggi: 445
Iscritto il: 21/04/2010, 22:02
Reputation:
Località: Bologna

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda Tomash » 30/07/2018, 13:27

Sì si, ma io mi riferisco ovviamente alla sola misurazione riflessa con il classico esposimetro esterno senza alcun mirino che dovrebbe leggere con un angolo di 30° circa o di quelli incorporati in vecchi apparecchi non TTL.
Mi chiedo se al giorno d'oggi servano a qualcosa o non siano persino forvianti.
Esposimetri come il Sekonic Digisix o L-208 se non puntati verso terra danno letture assolutamente fantasiose, e se dobbiamo puntarli verso terra, tanto vale fare una misura incidente.
Ma a che servono se non per la sola lettura incidente ?
Che sì, quella incidente ha tutti i limiti di questo mondo, ragionando in termini di sistema zonale, ma se vogliamo sapere più o meno che luce che c'è in un vicolo dove stiamo facendo dello street va più che bene.



Avatar utente
Ivan B
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 19/07/2018, 6:36
Reputation:
Località: Ravenna

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda Ivan B » 30/07/2018, 22:38

Se avessi seguito questa discussione prima di comprare un esposimetro forse non l’avrei comprato. Mi sembra che gli esposimetri esterni non siano per niente affidabili (a parte quelli spot) nè per luce riflessa e neanche per luce incidente e io invece speravo di potermi fidare più o meno ciecamente del mio esposimetro (ovvio.. tranne nei casi classici di superfici molto chiare o molto scure) come faccio quando uso la mia reflex 35mm. Correggetemi se sbaglio ma partendo dal presupposto che l’esposimetro funzioni correttamente ogni sua lettura va interpretata (e questo ci sta) e 90 volte su 100 corretta (e questo secondo me ci sta un pò meno..) quindi se non sia ha un minimo di esperienza in modo da stimare più o meno la corretta esposizione l’esposimetro (in situazioni “normali”) non mi sembra che sia di grande aiuto..



Advertisement
Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4382
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda impressionando » 30/07/2018, 23:25

Leggere:
Ivan B ha scritto:Se avessi seguito questa discussione prima di comprare un esposimetro forse non l’avrei comprato.
mi lascia perplesso.

Il fatto di avere il 90% delle letture corrette è già un rimarchevole risultato impossibile da ottenere senza l'uso dello strumento. Il 10% di errore è da considerarsi imperizia. Un eventuale esposimetro spot presuppone una consapevolezza maggiore nella valutazione delle letture e soprattutto una cultura tecnica più approfondita.



Avatar utente
Ivan B
appassionato
Messaggi: 12
Iscritto il: 19/07/2018, 6:36
Reputation:
Località: Ravenna

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda Ivan B » 31/07/2018, 6:53

impressionando ha scritto:Leggere:
Ivan B ha scritto:Se avessi seguito questa discussione prima di comprare un esposimetro forse non l’avrei comprato.
mi lascia perplesso.

Il fatto di avere il 90% delle letture corrette è già un rimarchevole risultato impossibile da ottenere senza l'uso dello strumento. Il 10% di errore è da considerarsi imperizia. Un eventuale esposimetro spot presuppone una consapevolezza maggiore nella valutazione delle letture e soprattutto una cultura tecnica più approfondita.


Se la percentuale di letture corrette possiamo dire essere il 90% allora certo l’esposimetro ha senso usarlo.. dalla lettura dei post precedenti mi era sembrato che il livello di incertezza fosse alto e che praticamente tutte le letture dovessero essere corrette.
Con il mio sekonic 208 in una giornata di sole so già che non avrò letture corrette perché c’è sempre una tendenza alla sottoesposizione mediamente di 2 stop.. poi l’ho fatto controllare e mi è stato detto che funziona perfettamente... mah sinceramente non ci ho capito granché...



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4382
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Esposimetri esterni

Messaggioda impressionando » 31/07/2018, 8:42

Come si diceva più sopra il Sekonic L208 è un'eccezione..... purtroppo vale ciò che costa (come spesso accade).
In ogni caso leggere i dati di un esposimetro (che svolga correttamente il suo lavoro) è come leggere i dati di una centralina meteo (temperatura, pressione, umidità ecc...).... per poter estrapolare una previsione occorre saper interpretare i dati. Una lettura generica (sia spot che incidente) lascia il tempo che trova.... se per esempio leggi incidente verso nord piuttosto che verso sud hai facilmente una differenza di 2 stop che sono reali sulla carta ma che relativamente alla scena possono essere forvianti; stessa cosa con lettura spot con l'aggiunta del dover associare la lettura a una consapevolezza tecnica che consente di previsualizzare il risultato (vero) su carta.





  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti