Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Spazio Aperto a qualunque tipo di discussione, idea o proposta non necessariamente legata alla fotografia

Moderatore: DanieleLucarelli

Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Childe » 11/08/2018, 22:26

Dato che nella fotografia analogica l'esp. esterno è fondamentale mi chiedo se quello in oggetto possa essere considerato oggi come il nuovo riferimento date le sue caratteristiche oppure una rivisitazione di un multimode all in one infarcito di nuove features, voi che ne pensate?
Tra le novità introdotte ci sono: la misurazione dell'esposizione in modalità HSS e l' analisi della durata del lampo, ma lo zoccolo duro che non viene mai migliorato è la capacità di leggere nelle ombre in spot. Inoltre non mi sembra neppure accessoriabile con booster o sonde.
Cari esperti, illuminatemi voi.



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8420
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda chromemax » 12/08/2018, 14:14

Si può fare buona fotografia anaologica anche usando bene l'esposimetro incorporato in una fototcamera :)
In ogni esposimetro quello che conta veramente è la cellula, quello che c'è intorno può renderti la vita più comoda e veloce ma a me sembra che nel 858 si siano lasciati prendere un po' la mano. Già ai tempi delle analogiche iper-elettroniche nacque il problema della manualità degli automatismi che col digitale è ancor più peggiorato; adesso tra programmare fotocamera, flash ed esposimetro mi dà l'idea che prima di fare uno scatto ci vuole mezza giornata a piagiare bottoncini sui menù



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 765
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Lollipop » 12/08/2018, 15:23

Con un libretto istruzioni così vado già in crisi

https://www.sekonic.com/linkclick.aspx? ... =0&mid=465

Io settimane fa ho acquistato un gossen spot master e che ho usato durante la breve vacanza dei giorni scorsi. Semplicemente fantastico: con la modalità a zone mi restituiva EV e N.
Limiti? Trovandomi in Francia la forma a “pistola” ha attirato più di un interesse da parte delle forze dell’ordine.


Lorenzo.

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4384
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda impressionando » 12/08/2018, 20:08

Io ho provato in tutti i modi a farmelo piacere ma è l'esposimetro più cervellotico e poco pratico che mi sia mai venuto in mano. Il sistema di comando delle funzioni è stato sicuramente pensato da uno che non l'avrebbe mai usato e manco l'ha mai provato. Vuoi mettere un Sekonic, un Minolta o un Pentax..... ma anche un umile Soligor.
Nulla da dire sull'affidabilità e la precisione che sono sicuramente un riferimento.



Advertisement
Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Childe » 13/08/2018, 22:14

chromemax:
è vero ciò che conta di più in un esp. esterno è la cellula infatti nell'arco delle 3 generazioni del 398 la cellula originaria è stata aggiornata e nel 398A ne è stata introdotta una di nuova concezione, amorfa, stabile e longeva che lo ha reso uno dei mezzi più affidabili per misurare la luce continua senza batterie. Ma in questo mi sembra che il "fulcro" sia rimasto quello del 758 oppure mi sbaglio? Hanno aumentato le potenzialità di calcolo ma sulla stessa base di input.
Per ciò che riguarda la manualità dell'utilizzo questo mi sembra che sia la panacea degli spippolatori, tutte le funzioni sono accessibili girovagando tra i labirintici menù. Per gli utenti all'antica che hanno bisogno di una corrispondenza biunivoca tra tasto e funzione è un rompicapo perchè il tempo necessario per trovare ed assegnare una funzione , con questo si allunga rispetto ai modelli precedenti.



Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Childe » 13/08/2018, 22:29

Lollipop:
ma quella è solo la guida rapida, il manuale intero consta di ben 262 pagine. Io una lettura sommaria l'ho fatta (dato che si trova anche in italiano) per vedere se c' era qualcosa che poteva interessarmi ma non ho trovato ciò che per me potrebbe accrescere l'utilità rispetto ad altri. Buona lettura ...
Per le letture spot e il SZ lo spot master è già completo, l'858 aggiunge poco.



Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Childe » 13/08/2018, 23:08

impressionando:
esattamente, concordo.

Secondo voi questo prodotto per che generi potrebbe costituire un miglioramento? Foto ad alta velocità, foto con molti lampeggiatori od altro?
Chi tra i potenziali utenti potrebbe trarre vantaggi non trascurabili?



Avatar utente
Lollipop
guru
Messaggi: 765
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Sekonic L858D Speedmaster: stato dell'arte o esercizio di stile?

Messaggioda Lollipop » 14/08/2018, 1:15

Childe ha scritto:Lollipop:
ma quella è solo la guida rapida, il manuale intero consta di ben 262 pagine. Io una lettura sommaria l'ho fatta (dato che si trova anche in italiano) per vedere se c' era qualcosa che poteva interessarmi ma non ho trovato ciò che per me potrebbe accrescere l'utilità rispetto ad altri. Buona lettura ...
Per le letture spot e il SZ lo spot master è già completo, l'858 aggiunge poco.

262 pagine sono un romanzo. Io capitolai davanti al manuale e al menu della Olympus E-M5. :)


Lorenzo.



  • Advertisement

Torna a “Open Space”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti