foto non nitide dal foto-lab

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: chromemax, Silverprint

user20190605

foto non nitide dal foto-lab

Messaggioda user20190605 » 04/10/2018, 12:13

Ad un mio amico capita per la seconda volta che le stampe a colori dai suoi color negativi, non sono a fuoco, poco nitide, come se fossero scattate con una macchinetta per i bambini.
I negativi sono molto nitidi, scattati con ottime ottiche, senza mosso, con tutti i dettagli, ma le foto dal foto lab, anche questa seconda partita delle ri-stampe dai stessi negativi, sono molto scarse dal punto di vista di nitidezza.

Mia risposta a questo enigma, potrebbe essere:
- la lente per le stampe non a fuoco
- la lente per le stampe usata sulla massima apertura e non molto a fuoco
- la lente per le stampe piena di muffa

Mi viene ad andare personalmente al foto-lab e di darli o un mio negativo a colori per farmi le stampe per un'ulteriore prova, o di dargli delle dritte, il che non mi piacerebbe di fare. Siccome mio amico è molto educato, anche quando paga in anticipo, si preserva la possibilità di semplicemente non utilizzare il servizio di questo foto-lab - ma, siccome ce ne sono pochi nelle città più piccole - forse è consapevole di dover mantenere una certa soglia limite di tolleranza: nel senso che con un obiettivo Pancolar, deve per forza ottenere le foto stampate come se fossero prodotte con un'obietivo a menisco di 90 anni fa.

Cosa ne dite, quale sarebbe stata la possibile causa di queste foto non molto a fuoco? Grazie.



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5549
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: foto non nitide dal foto-lab

Messaggioda -Sandro- » 04/10/2018, 12:35

Se i negativi sono nitidi, evidentemente non li sanno stampare, e siccome verranno scansionati e poi stampati digitalmente su carta chimica, il problema è nel dopo-sviluppo, assumendo che lo sviluppo sia perfetto, cosa di cui dubito assai.



user20190605

Re: foto non nitide dal foto-lab

Messaggioda user20190605 » 04/10/2018, 18:18

-Sandro- ha scritto:Se i negativi sono nitidi, evidentemente non li sanno stampare, e siccome verranno scansionati e poi stampati digitalmente su carta chimica, il problema è nel dopo-sviluppo, assumendo che lo sviluppo sia perfetto, cosa di cui dubito assai.


Grazie molte, Sandro, per la spiegazione delle possibili cause. Inoltre, non ero al corrente che i metodi odierni per la stampa commerciale dei color-negativi sviluppati nei bagni classici C-41, continua con la scannerizzazione e cartucce di inchiostro nei printer. Questo per il fatto che fino ad oggi, sempre ottenevo delle ottime stampe del tipo "sviluppo negativo + 1 foto 10x15" e rimanevo convinto che l'ottima nitidezza, contrasto e saturazione colori, era dovuta anche all'utilizzo di qualche processo simile "all'ingrandimento". Mentre invece, come capisco ora, si possono ottenere delle stampe soddisfacenti (di cui ne ero beneficiario io), mentre in questa occasione, l'amico in oggetto, ha ricevuto le stampe molto scarse, molto, dallo stesso metodo negativo-scanner-printer.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5549
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: foto non nitide dal foto-lab

Messaggioda -Sandro- » 04/10/2018, 18:37

In realtà la stampa ink-jet di qualità sulle piccole stampe è ancora poco diffusa e troppo costosa. Il procedimento consiste nello stampare sulla stessa carta chimica che si usa all'ingranditore (e si sviluppa chimicamente) tramite un proiettore digitale detto fotorestitutore. Quindi vi è una trafila scanner-computer-proiettore con tutti gli amennicoli ammessi (calibrazione in primis, uso del software poi) che possono inficiare un buon risultato, specie ora che gli esperti del tempo sono morti o in pensione.



Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti